GSG.COM  SKIN BANNER
CICLOPROMO CICLOPROMO LIMAR- BANNER TOP
DIPA BANNER TOP
Tour de France 2022 - 109a edizione - 19a tappa Castelnau Magnoac - Cahors 189 km - 22/07/2022 - Wout Van Aert (BEL - Team Jumbo - Visma) - foto Kei Tsuji/SprintCyclingAgency©2022

TOUR DE FRANCE 2022, WOUT VAN AERT SECCATO SULLA DOMANDA SUL DOPING: “DOBBIAMO DIFENDERCI SOLO PERCHÉ ANDIAMO FORTE?”


Il ciclismo purtroppo non riesce ancora a recuperare del tutto la sua immagine, stravolta dai tantissimi casi di doping arrivati negli ultimi trent’anni. Ogni volta che arriva una prestazione leggermente superiore alle aspettative, di conseguenza giungono anche diverse insinuazioni.

È il caso della Jumbo-Visma, strepitosa in questo Tour de France 2022, con Jonas Vingegaard a dominarlo e Wout van Aert vincitore di tre tappe, compresa la cronometro di ieri, proprio davanti al compagno di squadra danese.

Tour de France 2022 – 109th Edition – 20th stage Lacapelle Marival – Rocamadour 40 km – 23/07/2022 – Wout Van Aert (BEL – Team Jumbo – Visma) – photo Luca Bettini/SprintCyclingAgency©2022

Successivamente alla gara un giornalista ha tirato fuori una domanda inopportuna sul doping al belga e la risposta è stata rabbiosa: “Non voglio nemmeno rispondere, è una domanda di merda. È una domanda che torna ogni volta che qualcuno vince il Tour. Perché ora stiamo rendendo a questi livelli dobbiamo difenderci? Non capisco. Abbiamo lavorato duramente per questo. Il ciclismo è cambiato e non mi piace che dobbiamo  continuare a rispondere a queste domande. Siamo controllati in ogni momento, non solo al Tour de France, ma tutto l’anno, vengono a casa. Non facciamo altro che allenarci. Se guardiamo a come il team è cresciuto negli anni, non è un risultato venuto dal nulla”.

Tour de France 2022 – 109th Edition – 19th stage Castelnau Magnoac – Cahors 189 km – 22/07/2022 – Jonas Vingegaard (DEN – Team Jumbo – Visma) – photo Luca Bettini/SprintCyclingAgency©2022

Sulla stessa questione è intervenuto Vingegaard: “Siamo completamente puliti, tutti noi all’interno della squadra. Ve lo posso garantire, nessuno di noi prende nulla di illegale. Siamo stati così forte grazie alla nostra preparazione. Abbiamo fatto degli stage in altura come nessun altro. Abbiamo fatto tutto il possibile a livello di materiali, di allenamento e di nutrizione. Siamo la migliore squadra in questo ed è per questo che dovete fidarvi”.

A cura della redazione di Inbici Magazine e OA Sport partner– Copyright© InBici Magazine ©Riproduzione Riservata

MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
SHIMANO SELLA STEALTH DI PRO BIKE GEAR BANNER BLOG AGOSTO
CICLOPROMO MAXIXIS- BANNER SOPRA TOP NEWS
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
SCOTT BANNER NEWS
SHIMANO 105 BANNER BLOG AGOSTO
BETTINI PHOTO BANNER NEWS SPRINT AGENCY
REVELETOR ALTO  BANNER NEWS 5

InBici Store

Un Commento

  1. al di la degli evidenti errori tattici di Pogacar nella tappa 11 e che gli sono costatiun pesante ritardo se andiaso a vedere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.