MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
CICLO PROMO COMPONENTS TOP BANNER GARDIA
Filippo Ganna (ITA - INEOS Grenadiers) - foto Luca Bettini/SprintCyclingAgency©2022

FILIPPO GANNA: “NEL 2023 MI CONCENTRERÒ PIÙ SULLA STRADA CHE SULLA PISTA, IL MONDIALE AD AGOSTO CAMBIA TUTTO”


Con il 2022 ormai prossimo alla sua archiviazione, è il momento di proiettarsi verso il nuovo anno e soprattutto, sportivamente parlando, verso una nuova ed entusiasmante stagione ormai alle porte: anche il mondo del ciclismo si sta preparando al meglio per il 2023 che, vista anche la novità dei Mondiali programmati per agosto, si prospetta se non altro intrigante anche per le scelte (riguardo al calendario) che compiranno i corridori e i team.

Filippo Ganna (INEOS Grenadiers) è pronto per la nuova stagione, con inoltre idee piuttosto chiare su cosa lo attende tra gare su strada e su pista; per questo nuovo anno l’azzurro, stando almeno a quanto riferito ai nostri microfoni, dovrebbe focalizzarsi maggiormente sulle prove su strada, senza però tralasciare la qualificazione ai sempre più vicini Giochi Olimpici di Parigi 2024.

Paris Roubaix 2022 – 119a edizione – Compiegne – Roubaix 257.2 km – 17/04/2022 – Filippo Ganna (ITA – INEOS Grenadiers) – foto Nico Vereecken/PN/SprintCycling

Ecco le sue dichiarazioni: “Il focus per il 2023 sarà forse un po’ più sulla strada e meno sulla pista, ma avendo sempre come obiettivo la qualificazione olimpica. Poi vedremo come sarà il calendario: fino alla Parigi-Roubaix sappiamo bene cosa ci aspetta, dopodiché ci sarà il Giro. Insomma, tanti appuntamenti anche quest’anno (ride, ndr)”.

Prosegue l’azzurro, analizzando la novità dei Mondiali di ciclismo programmati per agosto a Glasgow (in Scozia), uno scossone non da poco per la pianificazione del calendario degli impegni dei singoli corridori: “Questa novità cambia tutta la programmazione, l’arrivo, l’approccio all’allenamento, alla competizione, ma sappiamo che è così per tutti quindi bisogna adattarsi“.

Infine, il ciclismo attuale vede sempre più corridori realizzare vere e proprie imprese, per un livello che in generale si fa sempre più alto; è il caso di Remco Evenepoel o di Wout van Aert, le cui prestazioni danno probabilmente uno sprone a tutti gli altri (tra cui, per l’appunto, anche Ganna) a dare qualcosa in più, a superarsi. Questa la posizione dell’azzurro al riguardo: “Non ci sono solo loro, bisogna rispettare tutti gli avversari e usarli come stimolo; adesso loro sono sulla bocca di tutti e ben venga (ride, ndr) ma ci sono tanti altri corridori forti che non vengono mai nominati. Primo impegno del 2023? A gennaio, in Argentina“.

A cura della redazione di Inbici Magazine e OA Sport partner– Copyright© InBici Magazine ©Riproduzione Riservata

ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
SHIMANO BANNER Banner GENNAIO
BETTINI PHOTO BANNER NEWS SPRINT AGENCY
SHIMANO 105 BANNER BLOG AGOSTO
CICLOPROMO GENNAIO LIMAR - BANNER SOPRA TOP NEWS
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *