GSG.COM  SKIN BANNER
DIPA BANNER TOP
CICLOPROMO CICLOPROMO LIMAR- BANNER TOP

EUROPEI ANADIA 2022, L’ITALIA ENTRA NELLA STORIA: CINQUE ORI IN UN SOLO GIORNO 


Giornata trionfale per i colori azzurri ad Anadia nel terzo giorno degli Europei di Ciclismo su pista Junior ed Under 23.
Sono ben cinque gli ori che la spedizione italiana porta a casa da questa giornata. In particolare i successi sono arrivati negli inseguimenti individuali junior per entrambi sessi, nel km da fermo al maschile tra gli U23 e nei due quartetti U23.

La pioggia di medaglie è iniziata con la finale del chilometro da fermo al maschile per quanto riguarda gli Under23. A centrare il successo è stato Matteo Bianchi, in grado di fermare il cronometro sul tempo di 1.00.911. Il classe 2001 è stato bravissimo a sfruttare la sua bruciante partenza per poi gestire alla perfezione nel corso del chilometro. Si mette alle spalle il tedesco Anton Hoehne ed il britannico Hayden Norris.

Non si è dovuto attendere molto per il secondo oro. Ci ha pensato la fenomenale Federica Venturelli, classe 2005 che sta ottenendo risultati eccezionali in ogni disciplina delle due ruote. Nell’inseguimento individuale riservato alle Junior è riuscita a battere per 4 decimi di secondo la britannica Isabel Sharp. Quarto posto per Alice Toniolli, sconfitta dalla francese Lara Lallemant nella finale per il bronzo.

Poco dopo è stato il momento per Luca Giami di imitare Venturelli, andando a trionfare nell’omologa gara al maschile. Il suo tempo di 1.06.296 gli è servito per avere la meglio del tedesco Ben Felix Jochum. Bronzo andato al britannico Joshua Tarling.

La giornata di grazia del team azzurro è proseguita con l’apoteosi dei due inseguimenti a squadre nelle categorie Under 23. Prima la vittoria schiacciante del quartetto femminile composto da Silvia Zanardi, Matilde Vitillo, Vittoria Guazzini ed Eleonora Gasparrini, in grado di prevalere di 7 secondi sulle pari età britanniche.


Poi è stato il turno degli uomini, con il quartetto composto da Davide Boscaro, Mattia Pinazzi, Manlio Moro e Niccolò Galli.
La vittoria è stata facilitata da una caduta di un componente del team belga, ma bisogna precisare che gli azzurri erano stati in vantaggio fino a quel momento.

A cura della redazione di Inbici Magazine e OA Sport partner– Copyright© InBici Magazine ©Riproduzione Riservata

MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
BETTINI PHOTO BANNER NEWS SPRINT AGENCY
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
CICLOPROMO MAXIXIS- BANNER SOPRA TOP NEWS
REVELETOR ALTO  BANNER NEWS 5
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
SHIMANO 105 BANNER BLOG AGOSTO
SHIMANO SELLA STEALTH DI PRO BIKE GEAR BANNER BLOG AGOSTO
SCOTT BANNER NEWS

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.