SFONDO ASSOS
martedì , 12 Novembre 2019
INBICI TOP CHALLENGE BANNER TOP
INBICI STORE BANNER BIANCO TOP
Home > gn > DOPING NEL CICLISMO GIOVANILE: SOSPESO CORRIDORE MINORENNE

DOPING NEL CICLISMO GIOVANILE: SOSPESO CORRIDORE MINORENNE


Non emergono ulteriori dettagli dagli ambienti ufficiali, ma fa rabbrividire quanto riportato sul sito internet di Nado Italia, organizzazione nazionale antidoping. Riportiamo di seguito quanto è apparso sul loro sito web:

“La Prima Sezione del TNA, in accoglimento della sospensione cautelare proposta dalla Procura Nazionale Antidoping, ha provveduto a sospendere un atleta minorenne (tesserato FCI) riscontrato positivo alla sostanza Salbutamolo ad un controllo disposto da NADO Italia”.

Non ci è dato sapere, per ovvi motivi l’età del minore, ma è chiaro che questa notizia fa capire che il problema del dopimg è ben radicato anche nel ciclismo giovanile. Già lo due anni fa un ciclista di 14 anni fu sospeso in seguito a un controllo in quanto positivo ad un anabolizzante. Ora parliamo di Salbutamolo, broncodilatatore utilizzato nei casi di asma, sostanza che abbiamo conosciuto bene in quanto Chris Froome rischiò di essere sanzionato a causa della presenza eccessiva di questa sostanza nel proprio corpo.

A cura di Carlo Gugliotta per InBici Magazine

ISTRIA Granfondo banner blog
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
INBICI TOP CHALLENGE 2020 BLOG + NOTIZIE
BANNER PISSEI BLOG + DENTRO NOTIZIE SETTEMBRE
Banner dentro Notizia Assos
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
Banner archivio Blog - Shimano

4 Commenti

  1. Espelleteli per sempre dal ciclismo.

  2. Ora bisognerà spiegare a questo ragazzo perchè lui sarà condannato mentre Froome è stato assolto per aver assunto la stessa sostanza.

    • eh sì il primo problema del doping sono le esenzioni: ricordo solo un articolo di qualche anno fa pubblicato da franco arturi sulla gazzetta dello sport: “quando malato fa rima con dopato”. Iniziamo a togliere tutto questo gigantesco imbroglio e almeno sarà il primo passo. Poi chi vuole continuare a prendere certe sostanze, pagherà di persona.

  3. Ciclismo Doping. Prima si dopavano i professionsit, poi a seguire gli amatori maschile e femminili, adesso anche i bambini, non e’ possibile continuare di questo passo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *