MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
DIPA BANNER TOP
CICLOPROMO TOPEAK - BANNER TOP NOVEMBRE

IL LOMBARDIA 2022:  NOVE DURE SALITE, DA BERGAMO A COMO PER DECIDERE L’ULTIMA MONUMENTO DELLA STAGIONE


Mancano ormai solo tre giorni al Giro di Lombardia, ultima Classica Monumento dell’anno, nonché corsa che segna la fine della stagione per quanto riguarda le gare World Tour. Lo scorso anno a vincere fu Tadej Pogacar, tra i grandissimi favoriti anche in questo 2022.

La Classica delle foglie morte, avrà quest’anno ulteriori motivi a giustificare un nome così suggestivo ma allo stesso tempo malinconico. La corsa lombarda segnerà infatti la fine delle carriere di due atleti che hanno scritto pagine e pagine di storia delle due ruote: Vincenzo Nibali e Alejandro Valverde. Il primo ha trionfato qui in due occasioni, mentre il secondo ha sfiorato il successo diverse volte, arrivando ad un pelo dall’arricchire ulteriormente la sua nutrita bacheca.

(Tadej Pogacar, vincitore de Il Lombardia 2021)

Il percorso di quest’anno prevede 253 km, con partenza da Bergamo verso la Val Seriana per un breve tratto in pianura prima di incontrare una serie di salite nelle Prealpi attorno alla città. La prima asperità di giornata sarà rappresentata dal Forcellino di Bianzano, salita pedalabile di 6,3 km al 5% di pendenza media. Seguiranno in rapida successione il Passo di Ganda (9,3 km al 7%), il Passo della Crocetta a Dossena (5,5 km al 4,9%), la Forcella di Bura (salita divisa nettamente in due per un totale di 18,8 km al 2,5%) fino al Colle di Berbenno che con i suoi 4,4 km al 6,3% porterà circa a metà percorso.

Il Lombardia 2021 – 115th Edition – Como – Bergamo 239 km – 09/10/2021 – Tadej Pogacar (SLO – UAE Team Emirates) – Fausto Masnada (ITA – Deceuninck – Quick-Step) – photo Luca Bettini/BettiniPhoto©2021

A seguire è previsto un breve tratto pianeggiante che porta nella zona del Lago di Como fino a Bellagio. A 70 km dal traguardo si entrerà nella fase più dura e concitata della corsa, inaugurata dalla temibile ascesa della Madonna del Ghisallo (8,7 km con pendenze fino al 14%). Dopo una discesa abbastanza lunga si supererà Como per effettuare la prima scalata del San Fermo della Battaglia.

I corridori a quel punto scenderanno nuovamente a Como per transitare sul traguardo ed iniziare il circuito finale di 22 km. Dopo un chilometro ci sarà una dura salita verso Civiglio (pendenza media sempre sul 10%), poi è prevista una nuova discesa in vista dell’ascesa conclusiva di San Fermo (punte al 10%, pendenza media 7%). Lo scollinamento avverrà a 5 km dall’arrivo, ma da lì alla fine sarà quasi solo discesa fino agli ultimi 1000 metri pianeggianti.

A cura della redazione di Inbici Magazine e OA Sport partner– Copyright© InBici Magazine ©Riproduzione Riservata

ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
CICLOPROMO DICEMBRE Topeak- BANNER SOPRA TOP NEWS
SHIMANO 105 BANNER BLOG AGOSTO
SCOTT BANNER NEWS
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
BETTINI PHOTO BANNER NEWS SPRINT AGENCY
SHIMANO BANNER S-PHYRE BLOG NOVEMBRE
REVELETOR ALTO  BANNER NEWS 5
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *