Sfondo Assos SFONDO ASSOS SFONDO COSMOBIKE
Assos Top
TOP Shimano
Home > gn > GIRO U23: TAPPA E MAGLIA PER IL COLOMBIANO OSORIO
foto facebook giroditaliau23

GIRO U23: TAPPA E MAGLIA PER IL COLOMBIANO OSORIO

Condividi

Il corridore colombiano Alejandro Osorio vince sul Maniva e fa sua la quarta tappa del Giro d’Italia Under 23.

 

Alle sue spalle giungono il connazionale e compagno di team Daniel Munoz e lo svizzero Gino Mader. Dunque una grande prova di forza, sulla salita bresciana, della nazionale colombiana. Miglior italiano Samuele Zoccarato giunto settimo. Alejandro Osorio diventa nuova maglia rosa anche se in generale si trova a pari tempo con Markus Wildauer, questione di centesimi.

 

La corsa – Una tappa di montagna che avrebbe dovuto scombussolare la classifica. Dopo circa 20 km dal via provano ad avvantaggiarsi Si avvantaggiano in nove: Mark Downey del Team Wiggins, Samuele Battistella della Zalf, Moreno Marchetti della Petroli Firenze, Samuele Zoccarato della General Store, Stefano Moro della Biesse Carrera, Massimo Orlandi del CT Friuli, Gino Mader della Iam, Deins Hernandez della Malmantile e Diego Pablo Sevilla della Polartec Kometa. Massimo vantaggio per loro di poco inferiore ai sette minuti. L’ultimo attaccante ad arrendersi è stato Massimo Orlandi ripresoa  4 chilometri dal traguardo. Successivamente prima Daniel Munoz e poi Alejandro Osorio attaccano e nel finale, a 500 metri dal traguardo, rimangono da soli, arrivando in parata. Grazie al gesto altruista di Munoz, Alejandro Osorio conquista gli abbuoni che li permettono di balzare al comando della generale.

Il vincitore e nuova maglia rosa – Oggi un giorno da incorniciare per Alejandro Osorio che nelle sue parole esprime tutta la soddisfazione: “Ringrazio tutta la nazionale colombiana e anche la mia famiglia per i sacrifici. Mi sento molto felice per questa vittoria e per esser arrivato con Munoz. Anche se non sono uno specialista delle cronometro proverò a difendere questa maglia rosa. La nostra squadra è davvero forte, io e Munoz possiamo fare bene in questo Giro”.

Il giovane Alejandro, che ha iniziato a pedalare a 10 anni grazie alla passione trasmessa dal padre, ha le idee chiare per il futuro: “Voglio crescere e passare in una squadra WT. Il mio sogno è vincere il Tour de France e il Giro d’Italia, la mia corsa preferita”.

Tappa di domani – Domani altra frazione da non sottovalutare. Si partirà da Darfo Boario Terme (BS), città che ospiterà i campionati italiani professionisti. Arrivo a Dimaro Folgarida dopo 127 km. Un continuo saliscendi con il Passo del Tonale (GPM di prima categoria) a 40 km dal traguardo. Coloro che vogliono vincere questo Giro dovranno sicuramente mettersi in evidenza in questa quinta tappa.

ORDINE D’ARRIVO

  1. Alejandro OSORIO (Nazionale Colombia) in 3.13’21”, media 36,400 kmh
  2. Daniel MUNOZ (Nazionale Colombia)
  3. Gino MADER (Iam Excelsior) a 5″
  4. Cristian MUNOZ (Nazionale Colombia) a 9″
  5. Alexander VLASOV (Nazionale Russia)
  6. Stephen Williams (SEG Racing) a 12″
  7. Samuele ZOCCARATO (General Store) a 17″
  8. Yuriy NATAROV /Team Astana City) a 24″

 

CLASSIFICA GENERALE

  1. Alejandro Osorio Carvajal (COL, Nazionale Colombia) km 561,9 in 13h45’14” alla media di 40,846 km/h
    2. Markus Wildauer (AUT, Tirol Cycling Team) s.t.
    3. Aleksandr Vlasov (RUS, Nazionale Russa) a 16”
    4. Stephen Williams (GBR, SEG Racing Academy) a 18”
    5. Daniel Munoz Giraldo (COL, Nazionale Colombia) a 20″
    6. Alessandro Covi (ITA, Team Colpack) a 21″
    7. Cristian Munoz Lancheros (COL, Nazionale Colombia) a 23”
    8. Joao Almeida (POR, Hagens Berman Axeon) a 29″
    9. William Barta (USA, Hagens Berman Axeon) a 33″
    10. Yuriy Natarov (KAZ, Team Astana City) a 34”

A cura di Davide Pegurri – iNBiCi magazine

 

Banner dentro Notizia Assos
BANNER Dentro Notizie SMP
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2

Ti potrebbero Interessare

CON IL CAMBIO DI STAGIONE È BENE AVERE QUALCHE CONSIGLIO SULL’ABBIGLIAMENTO DA CICLISMO DA UTILIZZARE

CondividiChiunque si avvicini al mondo della bicicletta – sia esso “stradista”, biker, cicloturista o semplice …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *