SFONDO BANNER CHARLY GAUL
SFONDO ASSOS
LA MOSERISSIMA BANNER SFONDO
TOP Shimano
Home > Top News > MONDO ACSI, SU E GIÙ PER LO STIVALE

MONDO ACSI, SU E GIÙ PER LO STIVALE


Dalla Sanremo alla Gran Fondo di Padova, passando per Faenza e Francavilla al mare, è decollato il calendario 2018 dell’ente di promozione. Con un occhio alla natura e uno ai valori più sani dello sport

 

Dopo le prime prove del Campionato Nazionale ACSI granfondo-mediofondo sfumate o posticipate a causa delle condizioni meteo avverse (in primis sulla riviera ligure), ACSI Ciclismo guarda avanti entrando nel vivo con le prime scoppiettanti manifestazioni su due ruote che hanno dato il “la” alla stagione.

La Granfondo La Classicissima – Sanremo (IM) si è svolta sotto le direttive dell’Unione Cicloturistica Sanremo 1969 ed ha fatto assaporare attimi di grande ciclismo, snodandosi fra le più suggestive località della provincia di Imperia, partendo in riva al mare e direzionandosi poi verso ponente.

Il percorso ha toccato alcuni dei borghi più suggestivi della riviera, tra l’entroterra e la costa, per poi proseguire verso il confine francese e Dolceacqua, uno dei “borghi più belli d’Italia”.

Cuori medievali dal fascino seducente, centri storici immersi nella natura, lunghe salite e discese a perdifiato, la manifestazione ACSI ha portato a spasso i concorrenti con il percorso granfondo a proseguire sulla statale Aurelia in direzione levante, alla volta della roboante erta “La Cipressa”, scendendo nuovamente verso la costa e puntando spediti verso il traguardo e l’ultimo, decisivo, ostacolo: Il Poggio di Sanremo.

Affrontare i “luoghi di culto” del ciclismo è uno dei mantra di ACSI, ente di promozione sportiva che – alla base dei propri movimenti – ha in primis la ‘felicità’ dei cicloamatori, proponendo contest sportivi di alto livello e scenari mozzafiato che nel Belpaese di certo non mancano.

Da una “classicissima” alla 24.a edizione della Gran Fondo Davide Cassani, un’altra prova d’apertura che nel Campionato Nazionale non manca mai, ma questa volta si bada al sostegno del ciclismo giovanile, sul quale anche ACSI Ciclismo punta molto.

Una gara che non ha come obiettivo l’agonismo ma il favorire lo sviluppo e la passione giovanile per il ciclismo, una base importante da cui partire, affermandosi magari in futuro come atleti, ma badando innanzitutto alla propria salute e alla sicurezza sulla strada.

Sfide sempre più ardite e sentite con il passare dei mesi, con il mese di marzo concluso addirittura da un poker: Granfondo Città di Padova, Granfondo Fara in Sabina (RI), Granfondo Sant’Angelo Lodigiano (LO) e La Michettiana di Francavilla al Mare (CH).

La competizione padovana ha visto sfilare 2.000 ciclisti, premiando anche l’apporto di oltre 300 volontari ed una manifestazione che, culminando a Prato della Valle, una delle piazze più rinomate d’Italia, ha fatto respirare agli amatori il profumo di una grande classica, anche dal punto di vista storico e culturale. Nell’ambito della Granfondo Fara in Sabina, gara del circuito laziale Pedalatium, i concorrenti hanno avuto ampia scelta in merito ai percorsi, rispettivamente di 36 km (cicloturistico), 84 km (mediofondo) e 122 km (granfondo), fra strade rigorosamente sgombre dal traffico e salite che hanno di fatto “tenuto lontana la pianura”, confermando il Campionato Nazionale ACSI più variegato che mai. Ha fatto la scelta giusta anche chi si è presentato ai nastri di partenza della Granfondo di Sant’Angelo, con un migliaio di atleti premiati dal meteo nonostante la frescura, ed il Makako Team a portarsi a casa la “Bicicletta d’Oro”, un trofeo triennale assegnato alla società che in questo lasso di tempo riesce a portare il maggior numero di partecipanti. A Sant’Angelo Lodigiano i ciclisti potevano gustarsi anche una variante ciclostorica, che ha fatto salire in sella gli amanti del vintage in una prova davvero a tutto tondo. Gli amici della granfondo abruzzese Michettiana si sono infine potuti divertire nel percorso di 100 km e 1350 metri di dislivello, un tracciato che ha concesso parentesi gloriose, per aumentare il chilometraggio in vista dei prossimi appuntamenti ACSI firmati 8 aprile: Colnago Cycling Festival a Desenzano del Garda (BS), Granfondo Paolo Bettini a Pomarance (PI) e Granfondo Andora (SV).

 

Copyright © INBICI MAGAZINE

foto Newspower.it

Condividi
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
DANILO DI LUCA BANNER BLOG
SELLE SMP BLOG + DENTRO NOTIZIE
PISSEI BANNER BLOG+ NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS

Ti potrebbero Interessare

GIRO DEL DELFINATO 2019, TAPPA PER POELS – MAGLIA A FUGLSANG

Torna a sorridere il Team Ineos al Giro del Delfinato 2019. Dopo il bruttissimo infortunio di Chris …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *