GSG.COM  SKIN BANNER
DIPA BANNER TOP
CICLOPROMO CICLOPROMO LIMAR- BANNER TOP
Tour de France 2022 - 109th Edition - 17th stage Saint Gaudens - Peyragudes 130 km - 20/07/2022 - Tadej Pogacar (SLO - UAE Team Emirates) - Jonas Vingegaard (DEN - Team Jumbo - Visma) - photo Luca Bettini/SprintCyclingAgency©2022

TOUR DE FRANCE 2022, A PEYRAGUDES POGACAR CALA IL TRIS, MA VINGEGAARD NON LO MOLLA!


Non è arrivato il ribaltone in classifica generale, ma Tadej Pogacar ha dimostrato comunque di esserci assieme ad un’ottima UAE Emirates: nella diciassettesima tappa lo sloveno in cima a Peyragudes si prende il terzo successo parziale al Tour de France 2022, il nono della carriera alla Grande Boucle. Esulta lui, ma festeggia anche Jonas Vingegaard: ancora difesa da maestro per il danese, sempre più Maglia Gialla.

Tour de France 2022 – 109th Edition – 17th stage Saint Gaudens – Peyragudes 130 km – 20/07/2022 – Jonas Vingegaard (DEN – Team Jumbo – Visma) – photo Luca Bettini/SprintCyclingAgency©2022

Primo tratto di gara trascorso a velocità davvero folli. Scatti, controscatti, media superiore ai 50 km/h e fuga che non è andata via. La situazione è cambiata sul Col d’Aspin, primo GPM di giornata: attacco in due per Thibaut Pinot (Groupama-FDJ) e Alexey Lutsenko (Astana Qazaqstan) che hanno guadagnato una trentina di secondi su Patrick Konrad (Bora-hansgrohe), Daniel Martinez e Dylan Van Baarle (Ineos Grenadiers), Bob Jungels (AG2R), Dylan Teuns (Bahrain-Victorious), Simon Geschke e Pierre-Luc Perichon (Cofidis), Georg Zimmermann (Intermarché-Wanty-Gobert), Rigoberto Uran (EF Education-EasyPost), Quinn Simmons e Giulio Ciccone (Trek-Segafredo), Pierre Latour (TotalEnergies), Christophe Juul-Jensen (BikeExchange-Jayco), Carlos Verona e Gregor Mühlberger (Movistar), Andreas Leknessund e Chris Hamilton (Team DSM).

Tour de France 2022 – 109th Edition – 17th stage Saint Gaudens – Peyragudes 130 km – 20/07/2022 – Tadej Pogacar (SLO – UAE Team Emirates) – Jonas Vingegaard (DEN – Team Jumbo – Visma) – photo Kei Tsuji/SprintCyclingAgency©2022

Nel frattempo però il gruppo non ha lasciato andare i fuggitivi: nel drappello dei migliori si è messa a tirare la UAE Emirates che a mano a mano è andata a riprendere tutti gli attaccanti, distruggendo totalmente il plotone grazie al lavoro di un Brandon McNulty in versione super. Gli unici a resistere al ritmo dello statunitense sul Col de Val Louron-Azet sono stati il compagno Tadej Pogacar e la Maglia Gialla Jonas Vingegaard (Jumbo-Visma).

I tre hanno approcciato insieme l’ultima ascesa verso Peyragudes: il tutto si è andato a risolvere nella volata conclusiva nella quale Pogacar ha battuto nettamente Vingegaard, in controllo in chiave classifica. Terza piazza per McNulty, eccezionale, poi più che bravo Geraint Thomas (Ineos Grenadiers), lanciato verso il podio finale di Parigi.

A cura della redazione di Inbici Magazine e OA Sport partner– Copyright© InBici Magazine ©Riproduzione Riservata

KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
SCOTT BANNER NEWS
SHIMANO 105 BANNER BLOG AGOSTO
SHIMANO SELLA STEALTH DI PRO BIKE GEAR BANNER BLOG AGOSTO
BETTINI PHOTO BANNER NEWS SPRINT AGENCY
CICLOPROMO MAXIXIS- BANNER SOPRA TOP NEWS
REVELETOR ALTO  BANNER NEWS 5

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.