GSG.COM  SKIN BANNER
CICLOPROMO CICLOPROMO LIMAR- BANNER TOP
DIPA BANNER TOP
Giro d'Italia Donne 2022 - 33rd Edition - 10th stage Abano Terme - Padova 90,7 km 10/07/2022 - Marta Cavalli (ITA - FDJ Nouvelle-Aquitaine Futuroscope) - photo Massimo Fulgenzi/PMG Sport/SprintCyclingAgency

MARTA CAVALLI:  AL TOUR LAVORERÒ PER LUDWIG, POI PARLERANNO LE GAMBE”


Partirà domani la prima storica edizione del Tour de France femminile.

L’attesa è stata lunghissima ma alla fine la “Corsa più importante del mondo” si è fatta strada anche nel Women’s World Tour. La startlist è ovviamente quella delle grandissime occasioni e vedrà tra i nomi più attesi anche quello di Marta Cavalli.

L’azzurra, reduce dal secondo posto al Giro Donne, partirà però in supporto di Cecilie Ludwig, almeno in teoria, come raccontato a VeloNews: “Abbiamo già una buona intesa e possiamo ottenere un gran risultato. Mi piacerebbe mettermi a disposizione, magari facendo l’andatura in salita. Poi vedremo giorno per giorno, ma è importante partire di buon umore per le prime tappe quando la gara sarà la più dura. Le gambe parleranno”.

Giro d’Italia Donne 2022 – 33rd Edition – 4th stage – Cesena – Cesena 120,9 km – 04/07/2022 – Marta Cavalli (ITA – FDJ Nouvelle-Aquitaine Futuroscope) – photo Massimo Fulgenzi/PMG Sport/SprintCyclingAgency©2022

“Mi piace lavorare con lel perché è forte ed è una grande leader, può guidarmi e dirmi cosa preferisce che faccia – ha continuato Cavalli – sono abbastanza sicura che avremo un buon feeling durante tutta la gara. È davvero importante essere vicine e capire come sta la compagna. Un po’ come pensare con una sola mente per rimanere concentrati e stare insieme, soprattutto nei momenti più difficili”.

La portacolori della FDJ-Nouvelle Aquitaine ha poi parlato della straordinaria crescita avuta quest’anno: “Ho guadagnato molta fiducia negli ultimi mesi. L’Amstel Gold Race è stata una sorpresa, una vittoria che mi è davvero piaciuta e che mi rende un po’ più fiduciosa. “Huy (sede d’arrivo della Flèche Wallonne, ndr) è stata per me una prova di forza importante. Ho dimostrato che posso battere Van Vleuten, la ciclista più forte del mondo. Durante il Giro ho poi confermato che posso essere davvero di alto livello”.

A cura della redazione di Inbici Magazine e OA Sport partner– Copyright© InBici Magazine ©Riproduzione Riservata

REVELETOR ALTO  BANNER NEWS 5
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
CICLOPROMO MAXIXIS- BANNER SOPRA TOP NEWS
SHIMANO SELLA STEALTH DI PRO BIKE GEAR BANNER BLOG AGOSTO
BETTINI PHOTO BANNER NEWS SPRINT AGENCY
SHIMANO 105 BANNER BLOG AGOSTO
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
SCOTT BANNER NEWS

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.