SFONDO ASSOS
MAGNETC DAYS 3 TOP BANNER
MAGNETC DAYS 2 TOP BANNER
MAGNETIC DAYS 1 TOP BANNER
Home > G News > AUDIO – GAETANO GAZZOLI: “GP CAPODARCO ANNULLATO, COME SI PUO’ ORGANIZZARE?”

AUDIO – GAETANO GAZZOLI: “GP CAPODARCO ANNULLATO, COME SI PUO’ ORGANIZZARE?”

Direttore del sito InBici.net e conduttore della trasmissione radiofonica Ultimo Chilometro, inviato per le principali gare internazionali di ciclismo su strada, autore dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"


Il Gran Premio di Capodarco, storica manifestazione che si svolge ogni anno il 16 agosto e che prevede al mattino la gara per cicloamatori e al pomeriggio quella per Under 23, quest’anno non si svolgerà.

BIVILLAGE BANNER BLOG + DENTRO NEWS
GSG BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIE
Shimano Banner archivio Blog
ROTO BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
ESCALATE BANNER ARCHIVIO BLOG + DENTRO NEWS
ALKA SPORT BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIA
NOT ONLY BIKE BANNER NEWS+DENTRO NOTIZIA

E’ una notizia davvero brutta per tutto il ciclismo: l’annullamento di questa manifestazione ci fa capire ancora di più che probabilmente quest’anno riusciremo a vedere gare di ciclismo molto importanti, come il Giro d’Italia o il Tour de France, ma probabilmente non riusciremo a vedere nessuna di queste manifestazioni per Under 23, amatori e giovani.

A darne l’annuncio ufficiale è Gaetano Gazzoli, in un’intervista rilasciata durante la trasmissione radiofonica Ultimo Chilometro, programma in onda sul nostro sito web ogni martedì dalle 18:30 alle 19:30. Di seguito vi proponiamo l’estratto dell’intervista. Nelle parole di Gazzoli si riesce a comprendere tutta l’amarezza di una decisione davvero sofferta, ma soprattutto ci lascia capire che sarà impossibile vedere – almeno in questa fase di prevenzione da un possibile contagio da Coronavirus – delle gare di ciclismo come siamo abituati a pensarle. In effetti, il ciclismo dei giovani e degli amatori è anche e soprattutto convivialità, stare insieme, fare il tifo per i ciclisti e condividere alcuni momenti molto belli.

Voi immaginate anche semplicemente il pranzo dei corridori prima della corsa – spiega Gazzoli – come si fa a organizzare un pranzo presso la comunità di Capodarco in questa situazione? E’ davvero impossibile. Un altro grande problema riguarda le strutture alberghiere: ogni squadra deve occupare un piano di un hotel, e per la nostra logistica è difficile far rispettare questa regola. E poi, la gente: come è possibile immaginare un Gran Premio di Capodarco senza il pubblico?“.

Gazzoli spiega anche che non c’erano problemi economici che avrebbero potuto ostacolare la corsa: “Nessun problema, anzi: gli sponsor e i contributi regionali sarebbero entrati senza problemi, quindi la scelta di non organizzare non è economica, ma semplicemente capiamo che ci sono delle regole che devono essere rispettate, ma che per noi è difficile far rispettare”.

Condividi:

Direttore del sito InBici.net e conduttore della trasmissione radiofonica Ultimo Chilometro, inviato per le principali gare internazionali di ciclismo su strada, autore dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"

GSG BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIE
ESCALATE BANNER ARCHIVIO BLOG + DENTRO NEWS
ALKA SPORT BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIA
ROTO BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
NOT ONLY BIKE BANNER NEWS+DENTRO NOTIZIA
Shimano Banner archivio Blog
BIVILLAGE BANNER BLOG + DENTRO NEWS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *