SFONDO ASSOS
domenica , 17 Novembre 2019
INBICI STORE BANNER BIANCO TOP
INBICI TOP CHALLENGE BANNER TOP
Home > gn > CROAZIA: SI SALE E SI SCENDE SULL’ISOLA DI BRAC

CROAZIA: SI SALE E SI SCENDE SULL’ISOLA DI BRAC


Le isole della Croazia sono perfette per potersi allenare: i cicloamatori che decidono di venire qui possono trovare tantissima salita, e tutti i cicloturisti possono trovare dei percorsi ideali per delle passeggiate intervallate da momenti conviviali enogastronomici. L’isola di Brac è il classico esempio di come la Croazia possa ospitare sia i ciclisti che vogliono gareggiare, sia quelli che vogliono pedalare in estrema tranquillità.

ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
ISTRIA Granfondo banner blog
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
Banner archivio Blog - Shimano
BANNER PISSEI BLOG + DENTRO NOTIZIE SETTEMBRE
INBICI TOP CHALLENGE 2020 BLOG + NOTIZIE
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
Banner dentro Notizia Assos
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS

L’isola si raggiunge comodamente con un’ora di traversata da Spalato, e non sono poche le persone che hanno deciso di passare una giornata in sella alla propria bici. Ci si imbarca in traghetto con la bicicletta, si pedala per tutto il giorno e poi si rientra a casa. Cosa c’è di più bello?

In alternativa, è possibile anche noleggiare le bici in uno dei tanti negozi presenti a Bol, città che ci offre il benvenuto nell’isola di Brac. Il comitato organizzatore del nostro tour riservato ai giornalisti decide di metterci a disposizione della Mountain Bike elettriche, sulle quali pedaliamo con delle semplici scarpe da ginnastica. Per le persone poco allenate, questo è il modo giusto per poter visitare l’isola facendo poca fatica e raggiungendo il massimo del divertimento, in quanto l’isola non presenta un metro di pianura: c’è solo salita o discesa.

Brac è famosa per due ragioni: prima di tutto, per il Corno d’Oro, una spiaggia triangolare molto frequentata dagli appassionati di windsurf, e poi perché presenta il punto altimetricamente più alto che è possibile raggiungere sulle isole della Croazia, 778 metri sul livello del mare all’altezza di Vidova Gora, punto panoramico dal quale è possibile ammirare – nelle giornate perfette – fino all’Italia.

La salita che porta a Vidova Gora è veramente molto lunga. Nella prima parte, decidiamo di lasciare la strada asfaltata per provare lo sterrato, su un percorso veramente molto divertente perché presenta tratti in sassi e tratti in cemento. Guidare l’e-bike a ridosso del mare, con un sole estivo, è veramente bellissimo. Le salite dure, grazie alla e-bike, diventano abbastanza semplici da superare, anche se ci sono alcuni punti che arrivano a toccare oltre il 22% di pendenza.

Dopo circa 13 km, finisce il tratto in sterrato. Da lì proseguiamo lungo una salita che ci porta in cima all’altopiano: la vegetazione diventa sempre più bassa, le pietre sostituiscono sempre di più la terra, anche se non siamo in alta quota. Il sole e il mare hanno disegnato questo paesaggio che, in alcuni punti, sembra quasi lunare. In cima all’altopiano bisogna proseguire ancora per parecchi chilometri prima di arrivare a Vidova Gora: l’altopiano è veramente grande, e in quota non ci sono salite difficili, ma nella parte centrale ci sono diversi boschi dove è possibile sia fare cicloturismo che trekking, oltre al cicloturismo su strada. Insomma, se si vuole fare poca salita, basta venire in cima con la macchina, lasciarla e pedalare con tutta calma.

L’arrivo a Vidova Gora è semplicemente mozzafiato: non si riesce a vedere fino alla nostra penisola, ma si vedono chiaramente tutte le isole che circondano Brac. C’è tempo per fare un bel po’ di foto prima di iniziare la lunga discesa che ci porterà prima al nostro ristoro, poi al porto per tornare sulla terraferma. La Croazia è davvero il territorio perfetto per pedalare ogni tipo di ciclismo, da quello turistico a quello agonistico. L’ospitalità è sempre impeccabile, e i percorsi sono davvero pittoreschi, tant’è vero che abbiamo potuto affrontare una lunga discesa ammirando un paesaggio che permetteva di vedere fino all’isola di Hvar. Questa escursione di 55 km con più di 1000 metri di dislivello complessivi ci fanno capire che la Croazia è davvero un paradiso per i ciclisti.

 

Da Brac, Carlo Gugliotta per InBici Magazine

Foto a cura di Stefano Spalletta

ISTRIA Granfondo banner blog
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
Banner archivio Blog - Shimano
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
BANNER PISSEI BLOG + DENTRO NOTIZIE SETTEMBRE
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
INBICI TOP CHALLENGE 2020 BLOG + NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *