SFONDO GIRO DI SARDEGNA
SFONDO ASSOS
Sfondo Assos
SFONDO COSMOBIKE
SFONDO GIRO DI SARDEGNA 2
TOP Shimano
Home > gn > MOSER, 35 ANNI FA IL RECORD DELL’ORA: “BELLO VEDERE ANCHE LE RAGAZZE CHE SI CIMENTANO IN QUESTA DISCIPLINA”
Francesco Moser con Elda verones, direttrice dell'Apt Trento Monte Bondone Valle dei Laghi

MOSER, 35 ANNI FA IL RECORD DELL’ORA: “BELLO VEDERE ANCHE LE RAGAZZE CHE SI CIMENTANO IN QUESTA DISCIPLINA”

Sono passati 35 anni da quando Francesco Moser ha fatto registrare il record dell’ora: era il 19 gennaio 1984 quando il trentino fece registrare il record di 50,808 km, portandolo quattro giorni dopo a 51,151 km. Il nuovo record era stato però ottenuto con l’utilizzo delle ruote lenticolari, quindi nel 2000 questa prestazione fu conservata dall’UCI solo con il nome di “Miglior prestazione sull’ora”, in quanto le ruote lenticolari avvantaggiavano troppo i corridori rispetto a chi utilizzava le ruote normali.

“35 anni sono un bel traguardo – ci spiega Francesco Moser – e sono felice che queste prestazioni vengano ancora ricordate. Ciò che ricordo ancora, dopo così tanti anni, non è tanto la fatica quanto la grande concentrazione mentale che ho dovuto metterci”.

“E’ molto bello vedere tanti corridori che ancora oggi provano a battere il record dell’ora – prosegue Moser – è una sfida affascinante, che non perde mai di prestigio. E’ molto bello vedere anche come le ragazze si impegnino molto in questa disciplina, e mi è davvero dispiaciuto che la prestazione di Vittoria Bussi non abbia avuto la rilevanza che merita a livello mediatico. Quest’anno Victor Campenaerts vuole battere il record di Bradley Wiggins, quindi ci aspettiamo una’ltra bella prestazione di questo corridore”.

 

A cura di Carlo Gugliotta per InBici Magazine

 

Condividi
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
Banner dentro Notizia Assos

Ti potrebbero Interessare

LA MOVISTAR LICENZIA IN TRONCO JAIME ROSON PER ANOMALIE SUL PASSAPORTO BIOLOGICO

Jaime Roson è stato squalificato oggi per 4 anni dall’Unione Ciclistica Internazionale a causa di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *