SFONDO ASSOS
MAGNETC DAYS 3 TOP BANNER
MAGNETIC DAYS 1 TOP BANNER
MAGNETC DAYS 2 TOP BANNER
Home > G News > TIRRENO – ADRIATICO 2020, L’ANALISI DEI FAVORITI

TIRRENO – ADRIATICO 2020, L’ANALISI DEI FAVORITI

Giornalista Sportivo, esperto di ciclismo professionistico e inviato speciale per Inbici Magazine


Una Tirreno – Adriatico 2020 anomala. La Corsa dei due Mari è stato uno dei primi eventi cancellati per via del Coronavirus con gli organizzatori che hanno deciso di rimandarla a settembre. Uno spostamento in calendario che alla fine però non ha sorriso alla corsa italiana visto che si svolgerà in contemporanea con il Tour de France con tanti big impegnati quindi nella Grande Boucle. Nonostante ciò alla fine ci sarà comunque una startlist di grande qualità al via dal 7 settembre da Lido di Camaiore.

ALKA SPORT BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIA
ROTO BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
BIVILLAGE BANNER BLOG + DENTRO NEWS
NOT ONLY BIKE BANNER NEWS+DENTRO NOTIZIA
GSG BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIE
Shimano Banner archivio Blog
ESCALATE BANNER ARCHIVIO BLOG + DENTRO NEWS

La squadra da battere ai nastri di partenza sarà la Ineos Grenadiers. La formazione britannica complice alcune scelte sorprendenti in ottica Tour si presenterà al via della corsa italiana con una vera e propria corazzata con ben quattro potenziali capitani. L’uomo di punta alla fine dovrebbe essere Geraint Thomas che potrà contare al suo fianco su due corridori di qualità ed esperienza come Chris Froome e Rohan Dennis ed un giovane di qualità come Tao Geoghegan Hart. La concorrenza per la Ineos Grenadiers, squadra che ha vinto una sola volta la classifica della Corsa dei due Mari, però sarà molto agguerrita a partire da Vincenzo Nibali (Trek – Segafredo) e Jakob Fuglsang (Astana). Il primo sarà il capitano unico della Trek – Segafredo, complice anche l’assenza di Giulio Ciccone che poteva rappresentare più di una semplice alternativa, mentre in casa Astana potrebbero giocarsi anche la carta Aleksandr Vlasov apparso in grande forma in questa ripresa di stagione. Due potenziali capitani anche in casa Sunweb con la coppia olandese composta da Wilco Kelderman e Sam Oomen pronta a lottare per il podio finale, nonostante le incognite sulla condizione di Oomen che non corre da un mese.

Fra gli uomini da tenere in grande considerazione ci sono poi Simon Yates (Mitchelton – Scott), Rafal Majka (Bora – Hansgrohe), Carl Frederik Hagen (Lotto Soudal) e Michael Woods (EF Pro Cycling). Vista l’assenza di diversi capitani inoltre la corsa potrebbe regalare delle ottime occasioni a tanti altri corridori come Mathias Frank (AG2R La Mondiale), Louis Meintjes (NTT Pro Cycling), Daniel Navarro (Israel StartUp Nation), Victor de la Parte (CCC Team), Hector Carretero (Movistar), Fausto Masnada (Deceunick – QuickStep), Alberto Rui Costa (UAE Team Emirates), Giovanni Visconti (Vini Zabù KTM) ed il duo della Bahrain – McLaren con Dylan Teuns ed Hermann Pernsteiner.

Tirreno Adriatico 2019 – 54th Edition – 7th stage San Benedetto del Tronto – San Benedetto del Tronto 10 km – 19/03/2019 – Primoz Roglic (SLO – Team Jumbo – Visma) – photo Luca Bettini/BettiniPhoto©2019

CACCIATORI DI TAPPE E VELOCISTI
Classifica generale e non solo visto che al via da Lido di Camaiore ci saranno diversi velocisti e cacciatori di qualità. Il corridore più atteso a riguardo è Mathieu van der Poel (Alpecin – Felix) che potrebbe lottare per la vittoria in sei tappe sulle sette in programma e rifinire così nel migliore dei modi la condizione per i prossimi appuntamenti. La concorrenza per l’olandese, che al suo fianco avrà Kristian Sbaragli, però sarà molto dura nelle volate visto che al via ci saranno anche Fernando Gaviria (UAE Team Emirates), Pascal Ackermann (Bora – Hansgrohe) e Michael Matthews (Team Sunweb).

Fra i corridori da tenere in grande considerazione ci sono anche Andrea Vendrame (AG2R La Mondiale), Mike Teunissen (Team Jumbo – Visma), Davide Ballerini (Deceunick – QuickStep), Magnus Cort Nielsen (EF Pro Cycling), Davide Cimolai (Israel StartUP Nation) ed il duo spagnolo con Ivan Garcia Cortina (Bahrain – McLaren), Carlos Barbero (NTT Pro Cycling). Da non sottovalutare poi Szymon Sajnok (CCC Team), Alberto Dainese (Team Sunweb), validissima alternativa a Matthews, Stefano Oldani (Lotto Soudal), Marco Canola (Gazprom – Rusvelo), Attilio Viviani (Cofidis), Luca Pacioni (Androni – Sidermec), Giovanni Lonardi (Bardiani-CSF-Faizanè) e Riccardo Stacchiotti (Vini Zabù KTM).

Giornalista Sportivo, esperto di ciclismo professionistico e inviato speciale per Inbici Magazine

Shimano Banner archivio Blog
ALKA SPORT BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIA
BIVILLAGE BANNER BLOG + DENTRO NEWS
NOT ONLY BIKE BANNER NEWS+DENTRO NOTIZIA
ESCALATE BANNER ARCHIVIO BLOG + DENTRO NEWS
GSG BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIE
ROTO BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *