SFONDO ASSOS
mercoledì , 23 Ottobre 2019
INBICI TOP CHALLENGE BANNER TOP
INBICI STORE BANNER BIANCO TOP
Home > Tutti gli Articoli > COPPA CADUTI DI REDA
coppa-caduti-di-reda-11-jpg

COPPA CADUTI DI REDA



Avvicente edizione della classica romagnola per ciclisti Elite e Under 23 Coppa Caduti di Reda.

 

A vincere è stato il trentino Andrea Toniatti, talentuoso trentino della Zalf Euromobil Désirée Fior, davanti al compagno di squadra Nicolò Rocchi e a Alfio Locatelli. Per la formazione veneta è il terzo successo consecutivo alla Coppa Caduti di Reda.

VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
BANNER PISSEI BLOG + DENTRO NOTIZIE SETTEMBRE
INBICI TOP CHALLENGE 2020 BLOG + NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
Banner archivio Blog - Shimano
ISTRIA Granfondo banner blog
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS

 

Reda (Ra). Porta la firma di Andrea Toniatti, forte trentino (residente a Mori) che veste i colori della Zalf Euromobil Désirée Fior, la 40° edizione della Coppa Caduti di Reda – Gp Riello – 34° Memorial Stefano Cornacchia, valevole anche come 61° Giro della Romagna e 24° Trofeo “Il Cappello d’oro”.

Toniatti, classe 1992, ha ottenuto la prima vittoria stagionale, incrementando il bottino della sua formazione, a segno già 7 volte nel 2015. Toniatti ha vinto dopo una lunga fuga a 4 durata quasi 80 chilometri, precedendo il compagno di squadra Nicolò Rocchi, Alfio Locatelli e il campione italiano Elite Davide Pacchiardo.

 

CRONACA – Sono 156 gli atleti al via (in rappresentanza di 22 società sportive) della 40° Coppa Caduti di Reda – Gp Riello – 34° Memorial Stefano Cornacchia, valevole anche come Giro della Romagna e Trofeo “Il Cappello d’oro”. A seguire la corsa, tra gli altri, anche il CT della Nazionale Under 23 Marino Amadori.

Via ufficiale dopo l’omaggio al monumento Caduti di Reda e a Stefano Cornacchia. Dopo il primo traguardo volante al km 9,5 (primo Castegnaro del Team Pala Fenice), parte l’azione che movimenta la giornata al km 11 quando si avvantaggiano in sei, che nel giro di qualche chilometro portano il vantaggio oltre il minuto: si tratta di Andrea Toniatti (Zalf Euromobil Désirée Fior), Matteo Moschetti (Viris Maserati Sisal Chiaravalli), Zakaria Hmouddan e Francesco Castegnaro (Team Pala Fenice), Filippo Calderaro (General Store Bottoli Zardini) e Marco Padovan (Monviso Venezia). Al km 46 i sei battistrada vengono raggiunti da sette inseguitori: cinque vestono i colori della Zalf Euromobil Désirée Fior (Nicolò Rocchi, Marco Gaggia, Nicola Toffali, Pietro Andreoletti, Gianmarco Begnoni) e due della General Store Bottoli Zardini Liotto (Andrea Cordioli e Mirco Maestri). Si forma così un drappello di fuggitivi di 13 unità che in località Marzeno (km 50) mantiene 1’20” sul resto del gruppo all’inseguimento.

Dopo i primi due GPM del Monte Carla la situazione al comando cambia: il drappello dei battistrada si fraziona e intanto rientrano sulla testa della corsa altri corridori, fino a formare al comando un gruppetto di una ventina di corridori.

 

 

 

Verso il 3° GPM di giornata (Monticino, km 82) si porta all’attacco Davide Pacchiardo (Team Pala Fenice), rientrato in precedenza sui primi, che poi viene raggiunto al comando da tre atleti. La situazione al 4° GPM (Vernelli, km 9), vede così al comando Davide Pacchiardo (Pala Fenice), Nicolò Rocchi  e Andrea Toniatti (Zalf Euromobil Désirée Fior) e Alfio Locatelli (Viris Maserati Sisal Chiaravalli) con 19” di vantaggio sugli immediati inseguitori e 35” sul resto del gruppo.

Dopo il 5° GPM (Cima Carla, km 119) prosegue l’azione dei 4 di testa che portano a un minuto il vantaggio sul gruppo.

Negli ultimi dieci chilometri alle spalle dei battistrada in tanti cercano di allungare, ma a giocarsi la vittoria sono in quattro. A 3 km dall’arrivo Nicolò Rocchi attacca portandosi dietro Alfio Locatelli, ma Pacchiardo e Toniatti si riportano su di loro e la corsa si decide con una lunga volata a quattro.

Andrea Toniatti vince a braccia alzate precedendo il compagno di squadra Nicolò Rocchi, facendo conquistare alla Zalf Euromobil Désirée Fior la terza edizione consecutiva della Coppa Caduti di Reda, splendidamente organizzata dalla società cicloturistica La Roda Reda con il grande e appassionato contributo degli sponsor e di tutti i volontari.

 

 

Ordine d’arrivo:

1. Andrea Toniatti (Zalf Euromobil Désirée Fior) km 154 in 3h50’19” (media 40,119 km/h)

2. Nicolò Rocchi (Zalf Euromobil Désirée Fior)

3.  Alfio Locatelli (Viris Maserati Sisal Chiaravalli)

4.  Davide Pacchiardo (Team Pala Fenice)

5. Marco Gaggia (Zalf Euromobil Désirée Fior) a 13”

6. Marlen Zmorka (Team Pala Fenice)

7. Nicola Toffali (Zalf Euromobil Désirée Fior) a 15”

8. Mirco Maestri (General Store Bottoli Zardini)

9. Pietro Andreoletti (Zalf Euromobil Désirée Fior)

10.Mykhailo Polikarpov (Pedale Brianteo Guerciotti)

 

Arrivo Reda 2015.JPG
Podio Reda 2015.JPG
   

ISTRIA Granfondo banner blog
BANNER PISSEI BLOG + DENTRO NOTIZIE SETTEMBRE
Banner archivio Blog - Shimano
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
Banner dentro Notizia Assos
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
INBICI TOP CHALLENGE 2020 BLOG + NOTIZIE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *