SFONDO ASSOS
INBICI STORE BANNER TOP
INBICI STORE BANNER TOP NERO
Home > Tutti gli Articoli > E3 HARELBEKE: IMPRESA DI NIKI TERPSTRA

E3 HARELBEKE: IMPRESA DI NIKI TERPSTRA


Terpstra-Gilbert, è festa Quick Step ad Harelbeke!

 

La marcia di avvicinamento della Quick Step Floors verso il Giro delle Fiandre e la Parigi-Roubaix prosegue con il vento in poppa. L’olandese Niki Terpstra, vincitore della Parigi-Roubaix 2014, ha ottenuto il successo nella Record Bank E3 Harelbeke, uno dei test più importanti in vista del Fiandre. Terpstra ha trionfato in solitaria davanti al gruppo regolato dal proprio compagno di squadra Philippe Gilbert. In terza posizione ha chiuso il vincitore dello scorso anno, Greg Van Avermaet.

La tattica della Quick Step è stata perfetta fino a un certo punto: l’olandese ha attaccato insieme a Yves Lampaert a circa 50 km dal traguardo: i due hanno permesso a Philippe Gilbert di non lavorare nel gruppo inseguitore, nel quale erano presenti quasi tutti i capitani delle varie squadre. A circa 30 km dal traguardo c’è stato l’attacco di Gilbert, ma – incredibile ma vero – Lampaert e Terpstra non rallentano per aspettarlo. Il gruppo dei migliori torna così compatto, ma dentro manca Peter Sagan, uno dei più attesi della giornata.

BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
SELLE SMP BLOG + DENTRO NOTIZIE
PISSEI BANNER BLOG + DENTRO NOTIZIE 12 LUGLIO
DANILO DI LUCA BANNER BLOG
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER

Proprio quando si pensava a un suicidio della Quick Step, Terpstra attacca di nuovo e i pochi secondi di vantaggio diventano sempre maggiori con il passare dei chilometri. Dietro nessuno riesce a ricucire, così l’olandese riesce ad ottenere una bellissima vittoria che certifica l’ottimo stato di forma suo e di tutto il team. Gilbert completa la grande festa conquistando il secondo posto. Bene Gianni Moscon: il corridore del Team Sky chiude in ottava posizione. Meno bene Peter Sagan: il campione del mondo non è mai stato con i migliori negli ultimi chilometri di gara.

Da segnalare anche una maxi caduta generale a circa 100 km dal traguardo, dopo la quale alcuni corridori hanno dovuto abbandonare la corsa.

 

di Carlo Gugliotta Copyright © inbici magazine

Condividi
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
SELLE SMP BLOG + DENTRO NOTIZIE
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
DANILO DI LUCA BANNER BLOG
PISSEI BANNER BLOG + DENTRO NOTIZIE 12 LUGLIO
Banner dentro Notizia Assos
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER

Ti potrebbero Interessare

OGGI A CESENATICO GIANFRANCO JOSTI RACCONTA PANTANI

  Sarà Gianfranco Josti, il decano dei giornalisti italiani di ciclismo, il prossimo ospite di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *