SFONDO GIRO DI SARDEGNA
SFONDO BANNER CHARLY GAUL
SFONDO GIRO DI SARDEGNA 2
LA MOSERISSIMA BANNER SFONDO
SFONDO ASSOS
TOP Shimano
Home > Tutti gli Articoli > GIRO DELLE MARCHE IN ROSA: DALIA MUCCIOLI IN TRIONFO NELLA AMANDOLA-MATELICA
Dalia Muccioli- Foto F.OSSOLA

GIRO DELLE MARCHE IN ROSA: DALIA MUCCIOLI IN TRIONFO NELLA AMANDOLA-MATELICA

Nella giornata inaugurale del Giro delle Marche in Rosa, andata in scena da Amandola a Matelica per complessivi 103,6 chilometri, stoccata vincente di Dalia Muccioli, romagnola di Cesenatico della Valcar Pbm che è stata capace di lasciarsi alle spalle la piemontese Elisa Longo Borghini (bronzo olimpico a Rio 2016 in forza alla Wiggle High5) e la toscana Angelica Brogi della Aromitalia Vaiano.

Il Giro delle Marche in Rosa, organizzato dalla Born to Win e con il patrocinio della Regione Marche, ha preso il via con una frazione molto impegnativa dal punto di vista altimetrico tra le località ai piedi dei Monti Sibillini per dare slancio e visibilità a un territorio ancora ferito dal sisma del 2016.

INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
Banner dentro Notizia Assos
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG

La corsa è stata caratterizzata nelle fasi iniziali da una fuga ben assortita composta da Lisa De Ranieri (Aromitalia Vaiano), Rinata Sultanova (Kazakistan), Natalia Studenikina e Kseniia Tcymbalyuk (Russia), Ana Maria Covrig (Eurotarget Bianchi Vitasana), Greta Marturano (Michela Fanini), Vania Canvelli e Beatrice Rossato (Top Girls Fassa Bortolo), Lara Vieceli (Rappresentativa FCI Veneto), Dalia Muccioli e Silvia Pollicini (Valcar Pbm). Dopo i traguardi volanti di Caccamo (prima Rachele Barbieri della Wiggle High5), Castelraimondo (prima Muccioli) e il gran premio della montagna di Camerino (ancora Muccioli prima), al primo passaggio a Matelica sono rimaste al comando Covrig, Muccioli, Studenikina e Tsymbalyuk con 1’30” sul grosso del gruppo molto frazionato.

paesaggio monti sibillini- Foto F.OSSOLA

A 15 chilometri dall’arrivo la situazione è cambiata con Muccioli e Tcymbalyuk ancora in avanscoperta che venivano raggiunte da Elisa Longo Borghini (Wiggle High5), Angelica Brogi (Aromitalia Vaiano) e Studenikina ma a fare la differenza sull’ultimo gran premio della montagna prima dello scollinamento verso Matelica sono state Muccioli, Longo Borghini e Brogi lasciando il resto delle inseguitrici con un gap superiore al minuto.

Longo Borghini ha provato il colpo da finisseur a 3 chilometri dal traguardo sulle dirette avversarie ma ha prevalso la forza di Muccioli che ha raggiunto e superato l’attaccante negli ultimi 50 metri andando a prendersi la prima vittoria stagionale con il secondo posto di Longo Borghini e il terzo di Brogi, a piazzarsi entro la top-10 Monika Kiraly (Ung, Sc Michela Fanini), Barbara Malcotti (Valcar Pbm), Sofia Bertizzolo (GS Fiamme Oro) Kseniia Tcymbaliuk (Russia), Beatrice Rossato (Top Girls – Fassa Bortolo), Lisa De Ranieri (Aromitalia Vaiano) e Lara Vieceli (Rappresentativa FCI Veneto).

Muccioli è la detentrice della maglia rosa di leader della classifica a punti oltre ad indossare il simbolo del primato per il gran premio della montagna (maglia verde) e traguardi volanti (azzurra). A Malcotti (quinta all’arrivo) la maglia di leader delle giovani under 20.

Segui la sintesi della prima giornata sulla pagina Facebook di L’Ora del Ciclismo  

https://www.facebook.com/oradelciclismo/videos/875116692684983/?fb_dtsg_ag=AdwV75ys8b-zDDo1hdmSMjYOd-oJqug2YvzT9s-UGv8FXg%3AAdxgA6mBJoDTZKY8l6LeVXkTVEDJCHUg4JBjubEFOJ48FA

Condividi
Banner dentro Notizia Assos
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG

Ti potrebbero Interessare

TROFEO BINDA. LE PAROLE DELLE PROTAGONISTE

Marianne Vos, dopo aver appena vinto per la quarta volta il Trofeo Binda, si presenta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *