GSG.COM  SKIN BANNER
DIPA BANNER TOP
CICLOPROMO CICLOPROMO FINISH LINE- BANNER TOP
Giro d'Italia 2022 - 105th Edition - 15th stage Rivarolo Canavese - Cogne 178Â km - 22/05/2022 - Giulio Ciccone (ITA - Trek - Segafredo) - photo Ilario Biondi/SprintCyclingAgency

GIRO D’ITALIA 2022. GIULIO CICCONE FIRMA UN CAPOLAVORO A COGNE  


Lo si attendeva in chiave classifica generale, ma sin dalle prime battute non è riuscito a tenere il passo dei migliori. Giulio Ciccone non si è dato per vinto, ha atteso la giornata giusta ed è tornato a sorridere: l’abruzzese della Trek-Segafredo agguanta la vittoria nella quindicesima tappa del Giro d’Italia 2022 con arrivo in quel di Cogne. Un trionfo all’attacco, alla sua maniera, in solitaria: la speranza è che sia una conferma di un talento ancora non del tutto espresso.


CICLOPROMO FINISH LINE- BANNER SOPRA TOP NEWS
SCOTT BANNER NEWS
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
REVELETOR ALTO  BANNER NEWS 5
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
BETTINI PHOTO BANNER NEWS SPRINT AGENCY
SHIMANO LAZER KINETICORE BANNER BLOG

Prima ora di gara completamente pianeggiante oggi che ha visto una battaglia assurda per trovare la fuga giusta. Scatti e controscatti, media altissima, alla fine è andato via il tentativo giusto con ventisette uomini: Giulio Ciccone, Bauke Mollema (Trek-Segafredo), Dries de Bondt, Mathieu Van der Poel (Alpecin-Fenix), Koen Bouwman, Gijs Leemreize, Sam Oomen (Jumbo-Visma), Rui Costa, Davide Formolo (UAE Emirates), Mikel Cherel, Nicolas Prodhomme (AG2R-Citroen), David de la Cruz, Harold Tejada (Astana Qazaqstan), Hugh Carthy, Julius Van der Berg, Mehrawi Kudus (EF Education – EasyPost), Thymen Arensman, Nico Denz, Matrijn Tusveld (DSM), Erik Fetter (Eolo Kometa), Luca Covili (Bardiani-CSF), Remy Rochas (Cofidis), Lawson Craddock (Bike Exchange), Antonio Pedrero, Ivan Sosa (Movistar), Santiago Buitrago (Bahrain-Victorious), Natnael Tesfatsion (Drone Hopper – Androni Giocattoli).

Giulio Ciccone (ITA – Trek – Segafredo) – photo Luca Bettini/SprintCyclingAgency

Il gruppo Maglia Rosa ha gestito la situazione, con la Ineos Grenadiers a dettare un ritmo regolare, e gli uomini davanti hanno guadagnato a mano a mano un margine fondamentale per giocarsi la vittoria. Più corridori hanno provato ad anticipare (tra questi anche van der Poel), ma alla fine a giocarsi la vittoria sull’ascesa finale sono rimasti in sei: Rui Costa, Tusveld, Ciccone, Buitrago, Pedrero e Carthy.

Approcciata la salita conclusiva non c’è stata davvero storia: uno scatenato Ciccone ha provato una, due, tre volte a staccare tutti e alla fine ha distrutto la resistenza di Buitrago e Carthy. Scalata in solitaria per l’azzurro, veramente dominante: trionfo a braccia alzate con il pubblico ad acclamarlo. Alle sue spalle Buitrago, poi Pedrero, comunque lontanissimi. Da sottolineare anche la sesta piazza di Luca Covili.

Nessun movimento in graduatoria: Richard Carapaz mantiene senza patemi la Maglia Rosa, con il gruppo dei migliori che arriva compatto a 7’50”.

A cura della redazione di Inbici Magazine e OA Sport partner– Copyright© InBici Magazine ©Riproduzione Riservata

BETTINI PHOTO BANNER NEWS SPRINT AGENCY
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
REVELETOR ALTO  BANNER NEWS 5
SHIMANO LAZER KINETICORE BANNER BLOG
SCOTT BANNER NEWS
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
CICLOPROMO FINISH LINE- BANNER SOPRA TOP NEWS
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.