SFONDO ASSOS
venerdì , 23 Agosto 2019
INBICI STORE BANNER TOP
INBICI STORE BANNER TOP NERO
Home > gn > GREEN FONDO PAOLO BETTINI – LA GEOTERMIA, EDIZIONE DA RECORD

GREEN FONDO PAOLO BETTINI – LA GEOTERMIA, EDIZIONE DA RECORD


Meteo ideale, paesaggi stupendi e primato di iscritti. La corsa dedicata al Grillo, mirabilmente organizzata dal Velo Club Etruria, è stata un formidabile successo di pubblico e critica

 

Una fantastica giornata di sole ha baciato la XXI edizione della Green Fondo Paolo Bettini – La Geotermia. Un’edizione splendida destinata ad entrare negli annali della classica toscana per numero di partecipanti, emozioni e livello organizzativo. Un’edizione record anche nei numeri, con 1300 concorrenti iscritti al via per una Pomarance gremita come non mai di ciclisti e appassionati delle due ruote.

A dare lo start della Green Fondo ci ha pensato il sindaco di Pomarance Loris Martignoni, sulle note dell’inno d’Italia interpretato dalla banda di Pomarance. Molto bello il ricordo da parte del vulcanico speaker Daniel Guidi della telecronaca di Andrea Berton, tra l’altro presente in griglia, delle indimenticabili vittorie mondiali di Paolo Bettini.

PISSEI BANNER BLOG + DENTRO NOTIZIE 12 LUGLIO
ISTRIA Granfondo banner blog
Banner archivio Blog - Shimano
Banner dentro Notizia Assos
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG

In griglia, accanto al Grillo, tanti campioni di ieri e di oggi. Come l’amico di tante avventure Luca Paolini. Il professionista Matteo Pelucchi, compagno di squadra del campione del mondo Peter Sagan nel team Bora Hansgrohe, appena tornato in Italia dalle strade del nord. E poi l’ex pro toscano Massimo Codol, ora direttore sportivo del team D’Amico Utensilnord qui con i suoi corridori Francesco Bettini, nipote di Paolo, e Angelo Raffaele. Con loro tanti, tantissimi appassionati provenienti da tutta la Toscana, da molte regioni d’Italia e anche dall’estero con atleti di Belgio, Russia, Lituania, Gran Bretagna, Svizzera, Canada per una Green Fondo sempre più internazionale.

Dopo aver ringraziato tutti gli atleti per la presenza, il due volte campione del mondo e oro olimpico Paolo Bettini ha ricordato le ragioni che stanno alla base di questa granfondo: “Lo spirito – ha ricordato – è quello di sempre: pedalare e divertirci. L’agonismo lo abbiamo messo da parte perché la tentazione di fermarci ai tanti e ottimi ristori lungo il percorso è stata troppo forte. Ogni anno la linea dello start sul viale di Pomarance si sposta un po’ più avanti perché dietro nella piazza il gruppo cresce sempre di più. Questa per noi è la soddisfazione più grande e il merito è dei ragazzi del Club Velo Etruria per la passione e l’impegno che ci mettono”.
“Quest’anno ci siamo superati – ha aggiunto Stefano Gazzarri del Club Velo Etruria – a dirlo non siamo noi, ma i numeri di questa edizione. L’obiettivo è crescere continuando però a fare le cose per bene. Noi vogliamo che chi viene qui si diverta, stia bene, vada via soddisfatto e ritorni l’anno successivo perché ha un bel ricordo. Pedalare, mangiare, trascorrere un week-end di festa all’insegna della bici. Questo è lo spirito della nostra Green Fondo”.

Tanto divertimento ma non sono mancati i momenti toccanti. La Green Fondo ha voluto ricordare gli amici che non ci sono più. In primis Ilaria Rinaldi, la ciclista 33enne di Gambassi Terme, scomparsa di recente in circostanze ancora tutte da chiarire. Tanti i suoi amici e compagni di squadra presenti a Pomarance. Un palloncino bianco si è levato in alto verso il cielo azzurro in suo ricordo con attaccato il numero 8, il dorsale con cui Ilaria ha vinto per l’ultima volta la Green Fondo. Bellissimo ricordo per Ilaria anche all’arrivo con la parata delle maglie rosse del Team Fanelli Bike che ha tagliato il traguardo compatto tra l’applauso commosso del pubblico.


Ma l’abbraccio della Green Fondo come sempre è andato anche a Mircko Gremigni, che era tesserato con il Club Velo Etruria in ricordo del quale anche quest’anno per il 13° memorial viene premiato il concorrente più giovane al traguardo. E poi anche a Mario Dominici, lo storico presidente Avis, recentemente scomparso, figura importante per tutto il mondo del volontariato e dell’associazionismo pomarancino e del territorio.

“Siamo molto soddisfatti – ha detto Maurizio Maggi, presidente del Club Velo Etruria Pomarance – l’ingresso nei circuiti Coppa Toscana on the road e InBici Top Challenge, che racchiude alcune delle più importanti gran fondo italiane, ha portato una ventata di fiducia ed energia a tutto il nostro staff, oltre a tanti iscritti. Inoltre ringraziamo tutti, istituzioni, associazioni, volontari, forze dell’ordine, i nostri famigliari che ci sopportano… e chiaramente gli sponsor che da sempre sostengono la Green Fondo e il nostro club. Dai più grandi, brand importanti del mondo del ciclismo, ai più piccoli che sono belle realtà del nostro territorio. Se l’evento della Green Fondo continua ed essere possibile il merito è anche e soprattutto loro. L’arrivederci per tutti è al 2019, noi da domani iniziamo già a lavorare all’edizione numero XXII della Green Fondo con l’obiettivo di migliorarci ancora”.
Per quanto riguarda la cronaca della gara nel percorso di Medio Fondo, 85 km, in campo maschile ha vinto Giacomo Sansoni (Asd Sansoni Team) sulla coppia del Team Stemax Stefano NicolettiCarlo Muraro. Tra le donne successo di Claudia Bertoncini su Sara Gallanti (Specialissima Bike Team) ed Irene Zirone (Bombardier Siamannati).
Nella prova regina, la Gran Fondo di 133 km tra gli uomini, al termine di un testa a testa emozionante durato per molti chilometri, ha vinto Diego Frignani (Team Stemax) su Giampaolo Busbani (Cicli Copparo), terzo staccato Federico Pozzetto (Cicli Copparo).

a cura della redazione iNBiCi

PISSEI BANNER BLOG + DENTRO NOTIZIE 12 LUGLIO
Banner archivio Blog - Shimano
ISTRIA Granfondo banner blog
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
Banner dentro Notizia Assos
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *