SFONDO ASSOS SFONDO COSMOBIKESfondo Assos
TOP Shimano
Assos Top
Home > gn > INTERNAZIONALI D’ITALIA SERIES: IL NUOVO CHE AVANZA
foto by Michele Mondini

INTERNAZIONALI D’ITALIA SERIES: IL NUOVO CHE AVANZA

Condividi

 

Gioele Bertolini e Marika Tovo vincono il circuito internazionale

Con la tappa di Lamosano di Chies D’Alpago (BL) si è chiusa l’edizione 2018 degli Internazionali D’ItaliaSeries, il principale circuito nazionale dedicato alla specialità olimpica della mountain bike, patrocinato da Federazione Ciclistica Italiana ed Unione Ciclistica Internazionale e organizzato dalla CM Outdoor.

INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
BANNER Dentro Notizie SMP
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE

Un’edizione contrassegnata dal nuovo che avanza: vuoi per i protagonisti, vuoi per l’inserimento delle due nuove tappe al centro Italia in un calendario che ospitava anche due classiche del panorama fuoristrada. Si è partiti domenica 15 aprile da Nalles (BZ) con il consueto appuntamento con la Marlene Südtirol Sunshine Race, gara quest’anno di categoria HC. Con un parterre da Coppa del Mondo e quasi 800 atleti al via hanno primeggiato gli svizzeri Mathias Flückiger (open) e Sina Frei (donne open).

Il 22 aprile, Internazionali d’Italia Series ha sconfinato per la prima volta da quando è stata istituita a San Marino per il “Titano XCO”, su un tracciato già sperimentato con successo in occasione dei Giochi dei Piccoli Stati d’Europa nel 2017. Tra gli open l’ha spuntata l’estone Martin Loo con il nostro Gioele Bertolini 2° e in lotta per la classifica finale. Tra le donne la campionessa italiana Serena Calvetti ha avuto la meglio sulla giovanissima Marika Tovo, neo under 23 capace di reggere il ritmo delle elite e lottare per la vittoria.

foto by Emanuele Barbarfo

La terza tappa in calendario si è tenuta il 10 giugno, quando il circuito ha puntato verso il centro Italia per fermarsi a Pineto (TE), sede dell’Aprutium Race. Anche questa tappa ha rappresentato una novità, con la bella vittoria del campione Italiano Gerhard Kerschbaumer su Gioele Bertolini, nuovo leader del circuito. Tra le donne Marika Tovo conquista il successo assoluto e scavalca la tricolore Calvetti nella generale open.

Il 30 giugno i nuovi vincitori di Internazionali d’Italia Series sono stati incoronati al termine della prova conclusiva, Alpago MTB Trophy, a Lamosano di Chies d’Alpago (BL): il ritorno di una grande classica della MTB italiana, sede dei Campionati Europei di Cross Country del 2015, che in questa stagione ha ospitato anche i Campionati Italiani Giovanili e i tricolori XCE.

La vittoria di tappa è andata ancora una volta al campione Italiano Gerhard Kerschbaumer che di lì a pochi giorni salirà anche sul podio della Coppa del Mondo in Val di Sole, con uno sprint che resterà alla storia contro “le roi” Nino Schurter. Con la quarta posizione assoluta Gioele Bertolini conquista gli Internazionali d’Italia Series 2018 con un margine di 8 punti sull’estone Martin Loo, con terzo Gerhard Kerschbaumer.

foto by Michele Mondini

Tra le donne, la campionessa europea Yana Belomoina vince dopo una cavalcata solitaria sulla giovane under 23 (pluricampionessa mondiale anche nel ciclocross) Evie Richards e su Marika Tovo, che grazie all’importante podio finale consolida la leadership nella generale degli Internazionali d’Italia Series e porta a casa l’ambita maglia assoluta femminile. Dietro alla Tovo secondo posto nella generale per la tricolore elite Serena Calvetti e terzo posto per un’altra giovanissima, Giorgia Marchet, compagna di squadra della Tovo.

Incerta anche la classifica finale Juniores al maschile che ha premiato la continuità di Simone Avondetto, su Zaccaria Toccoli e Filippo Fontana. Ben più semplice invece la vittoria di Giada Specia tra le donne juniores; l’atleta veneta ha dominato su Gaia Pagotto e Julia Maria Graf.

Al di là delle indicazioni di classifica, il circuito sta crescendo anno dopo anno in termini di visibilità e popolarità, tra gli addetti ai lavori e gli atleti. Le tappe novità hanno pagato però un po’ lo scotto di alcune concomitanze; speriamo che per il prossimo anno i calendari ne tengano conto. Del resto non è mai facile visto l’aumento massiccio di manifestazioni off road sul territorio europeo. Buona è stata la qualità tecnica dei percorsi, che ha messo in luce le reali condizioni dei nostri, come buona è stata la partecipazione di atleti stranieri con al via tantissima qualità (vedi campioni del mondo, campioni europei e campioni nazionali nelle varie categorie).

foto by Michele Mondini

La Federazione Ciclistica Italiana ha ufficializzato l’affidamento a CM Outdoor Events – attuale società di gestione di Internazionali d’Italia Series, in carica dal 2017 – del principale circuito italiano di MTB fino alla stagione 2020.

Un riconoscimento ai risultati maturati nell’ultimo biennio, in cui Internazionali d’Italia Series si è affermato fra le realtà leader in Europa nel settore del cross country, riuscendo a coinvolgere nel progetto importanti realtà al vertice dell’industria ciclistica, affermando una identità di sistema e organizzativa sempre più forte e riconosciuta.

Importanti risultati sono stati raggiunti anche dal punto di vista mediatico. L’immagine del circuito si è infatti rafforzata a livello nazionale e internazionale grazie al potenziamento dell’impatto comunicativo degli eventi su tutte le piattaforme media. Per la prima volta nel 2018, gli appuntamenti di Internazionali d’Italia Series hanno goduto di una trasmissione in diretta streaming web sui canali ufficiali del circuito, offrendo un livello di visibilità mai raggiunto dalla Mountain Bike italiana se si escludono i Campionati del Mondo e le tappe di Coppa del Mondo.

Siamo orgogliosi che la Federazione Ciclistica Italiana abbia valutato positivamente i risultati dell’ultimo biennio di Internazionali d’Italia Series – hanno commentato Michele Mondini e Luca Carton di CM Outdoor Events – e abbia scelto di darci fiducia con un mandato triennale, che ci permetterà di programmare il futuro in maniera ancora più strutturata ed ambiziosa. In questi anni abbiamo raggiunto traguardi significativi, ultimo fra tutti la diretta web, e tante sono ancora le potenzialità da sviluppare nel futuro prossimo. In vista del 2019 abbiamo già la conferma di una nuova gara, che saremo in grado di annunciare al termine di questa edizione: anche questo è un segnale importante – concludono Mondini e Carton – che ci dà grande fiducia per l’avvenire.

 

di Ilenia Lazzaro – Copyright © INBICI MAGAZINE

SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
BANNER Dentro Notizie SMP
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos

Ti potrebbero Interessare

BIKE SHARING: OBIKE LASCIA ROMA, L’INCIVILTA’ RIMANE

CondividiOrmai la notizia è arrivata sulla bocca di tutti: Obike, il servizio di bike sharing …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *