SFONDO COSMOBIKE
SFONDO GIRO DI SARDEGNA 2
SFONDO ASSOS
SFONDO GIRO DI SARDEGNA
Sfondo Assos
TOP Shimano
Home > Tutti gli Articoli > LUTTO. VICENZA PIANGE LA SCOMPARSA DI BRUNO FABRIS

LUTTO. VICENZA PIANGE LA SCOMPARSA DI BRUNO FABRIS

Vicenza – L’ex corridore e dirigente vicentino Bruno Fabris ci ha lasciati

 

Ad annunciare con commozione la sua scomparsa è stato il presidente della Federciclismo del Veneto, Igino Michieletto, a lui legato da profonda amicizia. “Era un personaggio eclettico e a volte estroverso ma con un cuore grande – ha raccontato Michieletto – e ha appeso la bici per sempre”. Nato a Lovolo di Albettone (Vicenza) il 21 giugno 1948 è stato corridore dilettante di alto livello e meccanico di biciclette. Il suo negozio in San Pio X, a Vicenza, fu anche sede dove hanno visto la luce numerose gare per esordienti organizzate dallo stesso Fabris e dalla Società Ciclistica Palladio di cui ne era fiero dirigente.

 

INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
Banner dentro Notizia Assos
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE

Fabris, che la scorsa settimana aveva compiuto 70 anni, era amante dello sport delle due ruote fino allo sfinimento, anche quando la malattia gli stava togliendo ogni speranza. Bruno ha affrontato lo Zoncolan un mese fa in occasione della tappa del Giro d’Italia. Nelle sue memorie, raccolte in un libro, descriveva la vita percorsa in sella alla bicicletta. “Ci mancherai tanto… tanto… Ciao Amico…”, ha concluso Michieletto precisando quanto gli stava a cuore la realizzazione di una pista per i giovani corridori e che considerando l’avanzare della malattia voleva accelerare la sua attuazione.

F.C.

Condividi
Banner dentro Notizia Assos
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2

Ti potrebbero Interessare

omaggio-a-scarponi-1-jpg

DOMANI A JESI “KILOMETRO ZERO” IN MEMORIA DI MICHELE SCARPONI

Il ricordo di Michele Scarponi, vincitore del Giro d’Italia nel 2011 e capitano dell’Astana morto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *