Sfondo Assos SFONDO COSMOBIKESFONDO ASSOS
Assos Top
TOP Shimano
Home > gn > MONDO MTB: UN’OCCASIONE SPRECATA… DALLA TV ITALIANA
UEC Elite European Championships 2018 - Glasgow - MTB Men - 07/08/2018 - Nadir Colledani (Italy) - Photo Dario Belingheri/BettiniPhoto©2018

MONDO MTB: UN’OCCASIONE SPRECATA… DALLA TV ITALIANA

Condividi

Aspettando il Mondiale, il punto internazionale sulle ruote grasse: dai Campionati Italiani di Pila, passando per gli Europei di Glasgow fino alle ultime gare di Coppa del Mondo. Ma mentre l’interesse cresce, nel nostro paese i media nicchiano…

La stagione di mtb, entrata nel clou nei mesi di luglio-agosto, vedrà l’apice ai primi di settembre, quando a Lenzerheide (Svizzera) si assegneranno dal 5 al 9  i titoli Cross Country e Downhill.

Un appuntamento importante sia per i padroni di casa (gli svizzeri che con Jolanda Neff, Sina Frei e Nino Schurter cercano l’en plein) sia per tutti gli altri, italiani in primis. Che la nostra nazionale sia una delle possibili protagoniste ci sentiamo di dirlo ancor prima che comincino i campionati: del resto gli ultimi mesi sono il riassunto di quanto di buono il Ct Celestino e le società stanno attuando con i ragazzi.

Banner dentro Notizia Assos
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
BANNER Dentro Notizie SMP
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE

 

UEC Elite European Championships 2018 – Glasgow – MTB Men – 07/08/2018 – Scenery – Photo Dario Belingheri/BettiniPhoto©2018

 

Che si speri dunque in qualche medaglia italiana è più che lecito dopo l’estate di Gerhard Kerschbaumer, riconfermatosi Campione Italiano a Pila, vincitore a distanza di più di 10 anni di una prova di Coppa del Mondo Elite (ad Andorra), secondo in Val di Sole, Mont Sant’Anne (Canada) e La Bresse (Francia); l’unico a lottare ad armi pari con sua maestà Nino Schurter, che quest’anno ha dimostrato che anche per lui gli anni avanzano e che soprattutto tanti giovani scalpitano alle sue spalle.

Mathieu Van Der Poel (che in questa stagione sta dimostrando ai più scettici che la vera multidisciplinarietà esiste non solo a parole) è stato un avversario valido e costante, ma non alla pari del nostro Gerhard, così come valido è stato l’ultimo periodo di Luca Braidot, vice campione italiano e soprattutto splendida medaglia d’argento agli Europei di Glasgow, salito in top 5 nella prova di Coppa del Mondo Canadese con il gemello Daniele, autore della sua prima top 10 in Coppa.

Che i gemelli di Mossa (GO) stiano crescendo non è una novità, del resto sono protagonisti fin dalle categorie giovanili, con alti e bassi che negli ultimi anni stanno limitando (meno forature/guasti meccanici ed errori tattici) segno di una maturità atletica che sta arrivando, così come gli altri ragazzi classe 1991 (Pettinà, Kerschbaumer, ecc…).

UEC Elite European Championships 2018 – Glasgow – MTB Men – 07/08/2018 – Lars Forster (Switzerland) – Photo Dario Belingheri/BettiniPhoto©2018

Bene anche la stagione di Nadir Colledani che, al primo anno nella categoria élite, ha centrato importanti piazzamenti top 20, mentre Gioele Bertolini ed Andrea Tiberi, dopo una partenza scoppiettante, sono un po’ calati nella parte centrale e clou della stagione: vedremo se la forma salirà in quest’ultimo periodo o se per Bertolini sarà già tempo di focalizzarsi sull’imminente stagione di ciclocross.

Per quanto riguarda le donne, abbiamo molte giovani che si stanno mettendo in mostra: quella che sta andando meglio è sicuramente Marika Tovo, fresca campionessa italiana Under 23 al primo anno, vincitrice degli Internazionali d’Italia Series, medaglia d’argento di categoria agli Europei di Graz e stabilmente nelle posizioni che contano in Coppa del Mondo.

Dietro alla giovane vicentina c’è Chiara Teocchi, all’ultimo anno tra le Under 23, autrice di buone prestazioni nelle gare internazionali e medaglia d’oro nel Team Relay agli Europei di Graz assieme a Tovo, L. Braidot, Juri Zanotti e Filippo Fontana.  Giorgia Marchet e Martina Berta sono le altre nostre Under 23 di riferimento per i prossimi mondiali di Lenzerheide.

Ed Eva Lechner? Dopo una brillante stagione nel ciclocross la bolzanina ha riconquistato il titolo nazionale tra le èlite su Serena Calvetti ed è giunta 8° ai Campionati Europei di Glasgow. Una prestazione – quella in terra britannica – che la ripaga da una stagione fuori dalla top 10 in Coppa del Mondo. Staremo a vedere in Svizzera, visto che Eva ci ha abituato a gare d’attacco negli appuntamenti importanti della stagione. Sicuramente a Lenzerheide i fari saranno puntati su Jolanda Neff, detentrice del titolo, campionessa europea e vincitrice della Coppa del Mondo. Outsider la danese Annika Langvad, la canadese Emily Batty e attenzione anche alla sempreverde Gunn Rita Dahle.

UEC Elite European Championships 2018 – Glasgow – MTB Men – 07/08/2018 – Luca Braidot (Italy) – Photo Dario Belingheri/BettiniPhoto©2018

 

MTB IN TV: UN’OCCASIONE PERSA ?

La magica estate del ciclismo fuoristrada italiano ci spinge ad una riflessione importante sui diritti tv e la copertura mediatica – soprattutto televisiva – che la mtb ricopre nel nostro paese. Premesso che gli appassionati off road (spesso anche praticanti) oramai pareggiano – se non superano – quelli che seguono strada e pista, in Italia sembra che non ci sia l’interesse di trasmettere in diretta nemmeno le gare più importanti.

Tramontato – aimè – troppo presto il palinsesto di Coppa XC/DH di Bike Channel, quest’anno l’unica alternativa live resta Redbull Tv in streaming web inglese. Per i Campionati Europei di Glasgow però l’opportunità c’era: Eurovision aveva piazzato più di 30 telecamere sul percorso, fornendo una copertura capillare e in diretta di entrambe le manifestazioni xc. Eurosport, detentrice dei diritti, ha deciso di non mandare in onda televisiva le gare e di affidarsi al player web (a pagamento rispetto al pacchetto Sky) trasmettendola in inglese; Rai Sport ha mandato in onda solo la gara uomini con un commento giornalistico senza spalla tecnica. Della medaglia di Luca Braidot dunque, poca gloria se non nei siti specializzati: per fortuna resistono Mtb Granfondo (produzione Alcamedia) e Scratch (Canale Italia produzione O Bianco o nero) che una volta alla settimana accontentano gli appassionati di ruote grasse.

Un controsenso se pensiamo che una buona fetta del mercato bici propone sempre più modelli gravel, enduro, fuoristrada (più domanda = più offerta) e soprattutto che mai come quest’anno abbiamo degli atleti che il Mondiale… potrebbero vincerlo.

Di Ilenia Lazzaro per iNBiCi magazine

Banner dentro Notizia Assos
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
BANNER Dentro Notizie SMP

Ti potrebbero Interessare

BKOOL LANCIA SMART AIR, IL RULLO A TRASMISSIONE DIRETTA CHE OFFRE LE SENSAZIONI PIÙ REALI DEL MERCATO

CondividiGrazie alla sensazione che trasmette la pedalata e al nuovo concetto rocking system ti sembrerà …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *