MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
MAGNETIC DAYS 1 TOP BANNER
stelvio-bike-day-da-non-perdere-jpg
STELVIO BIKE DAY DA NON PERDERE

STELVIO BIKE DAY DA NON PERDERE



Sabato 29 agosto giornata della bici sul Passo dello Stelvio

Versanti altoatesino, lombardo e svizzero chiusi al traffico

Tutti alla conquista della “Cima Coppi”

Shimano Banner archivio Blog
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS

Val Venosta da vivere su due ruote

 

 

L’estate è arrivata anche ai 2758 metri di quota del Passo dello Stelvio, ma per gli amanti delle due ruote la data da cerchiare in rosso sul calendario è quella di sabato 29 agosto. Lo Stelvio Bike Day, ancora una volta, consentirà a migliaia di ciclisti di godersi quella che è universalmente riconosciuta come una delle salite più belle d’Europa. I versanti altoatesino (da Prato allo Stelvio), svizzero (dalla Val Monastero) e lombardo (da Bormio) dell’ascesa verranno chiusi al traffico per una giornata da trascorrere nel segno dello sport e del divertimento. Lo Stelvio Bike Day, infatti, è aperto a tutti e non prevede né classifiche né cancelli orari: l’unico obiettivo è conquistare i 2758 metri di quota del Passo dello Stelvio in sella alla propria bicicletta, sia da strada che mountain bike, visto che la partecipazione è libera. Si pedalerà nel cuore del Parco Nazionale dello Stelvio e il versante altoatesino della salita è senza dubbio quello più ricco di storia e fascino, con la strada che da Prato allo Stelvio si inerpica sino al valico dove nel 1953 Fausto Coppi scrisse una delle pagine epiche della storia del ciclismo, nell’anno in cui la salita debuttò nel percorso del Giro d’Italia.

L’Airone spiccò il volo lungo i 48 tornanti dello Stelvio e conquistò tappa e maglia rosa ai danni dello svizzero Hugo Koblet. Grazie a quell’impresa, la salita è entrata subito nei cuori e nell’immaginario degli appassionati come la “Cima Coppi”, motivo per cui lo Stelvio Bike Day non poteva che essere ribattezzato come “Scalata Cima Coppi”

 

In quel lontano 1953 la strada era sterrata e affrontare lo Stelvio in bici era sicuramente un atto eroico, sabato 29 agosto, invece, gli appassionati che non vorranno fare “il tempo” lungo i 25 km di salita potranno godersi l’accoglienza e l’ospitalità della Val Venosta che da sempre riserva un occhio di riguardo agli amanti delle due ruote. La piazza di Prato allo Stelvio, ai piedi della salita, si animerà fin dalla mattina presto con gli stand che a partire dalle 6.00 serviranno la tipica colazione altoatesina, l’ideale per fare il pieno di energie prima della scalata. La numerazione dei tornanti è decrescente sullo Stelvio e al “numero” 31, dopo 13 km, verrà allestito il primo punto di ristoro mentre ai tornanti 44 e 20 sarà possibile acquistare la maglia tecnica celebrativa dell’evento. In località Franzenshöhe (a 2190 metri di quota) verranno installati altri stand ove riposare e divertirsi in compagnia, mentre il secondo ristoro verrà collocato al tornante 14, dopo 22 km di salita, quando il valico sarà già in vista.

 

Lo Stelvio Bike Day rappresenta, quindi, un’opportunità perfetta per trascorrere un week end nel segno delle due ruote in Val Venosta, dove i ciclisti possono pedalare anche lungo la ciclabile della Via Claudia Augusta che dal Lago di Resia scende sino a Merano o, per chi preferisce il fuoristrada, nei percorsi da enduro e mountain bike disseminati in ogni angolo della vallata. Inoltre, per agevolare gli spostamenti, il biglietto BikemobilCard permette di noleggiare le bici e utilizzare i mezzi di trasporto pubblico dell’Alto Adige come il treno della Val Venosta. Per tutte le informazioni turistiche basta accedere al sito www.venosta.net, mentre per quanto riguarda lo Stelvio Bike Day la pagina di riferimento è www.stelviopark.bz.it/it/radtag/.

 

E7T5080 72
     

INBICI STORE BANNER NEWS
Shimano Banner archivio Blog
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *