SFONDO ASSOS
MAGNETIC DAYS 1 TOP BANNER
tour-of-oman-6-jpg
TOUR OF OMAN 6

TOUR OF OMAN



Bob Jungels (Etixx-QuickStep) si è aggiudicato oggi la prima tappa del Tour of Oman 2016 con una bella stoccata nel finale.

 

Il campione lussemburghese ha staccato Serge Pauwels (Dimension Data) e Romain Bardet (Ag2r La Mondiale). Il primo degli italiani al traguardo è stato il sempreverde Davide Rebellin (CCC Sprandi-Polkowice), ottavo, mentre Vincenzo NIbali (Astana) ha chiuso al decimo posto. Si era invece già staccato nel corso dell’ultima salita uno degli uomini più attesi, Richie Porte (BMC).

KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
Shimano Banner archivio Blog
INBICI STORE BANNER NEWS
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS BIANCO

 

La tappa inaugurale, Oman Exhibition Center – Al Bustan (145,5 km), si presentava piuttosto interessante visto l’inserimento nel finale delle salite di Al Hamriyah e Al Jissah. I fuggitivi della prima ora erano Berden De Vries (Roompot), Kenny Dehaes (Wanty-Groupe Gobert), Peter Koning (Drapac), Christoph Pfingsten (Bora-Argon 18) e Pieter Vanspeybrouck (Topsport Vlaanderen-Baloise). A poco meno di 30 chilometri dal traguardo, complici le prime salite, Koning e Deheas alzano bandiera bianca lasciando in testa gli altri tre fuggitivi, che però hanno vita breve, venendo infatti ripresi dagli inseguitori ai -20 chilometri.

 

A questo punto cominciano i primi scatti dal gruppo con Pavel Kochetkov (Katusha) primo a rompere gli indugi seguito da Sébastien Turgot (Ag2r La Mondiale). I due corridori passano per primi in cima alla salita di Al Hamriyah ma con un vantaggio minimo che viene subito ricucito dal gruppo, ormai ridotto a circa venti unità. Dopo il secondo sprint intermedio, vinto da Capiot, è Daniel Oss (BMC) a conquistare il GPM di Al Jissah prima della discesa finale verso Al Bustan, che però costa cara a Eduardo Sepulveda (Fortuneo-Vital Concept) che finisce a terra. Il convulso finale vede Edvald Boasson Hagen e Bob Jungels attaccare negli ultimi due chilometri, con il lussemburghese che però ha più energie da spendere e riesce a tagliare il traguardo in solitaria.

 

Giampaolo Almeida

SpazioCiclismo

 

 

DIR IMG
     

KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS
Shimano Banner archivio Blog
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS BIANCO

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *