GSG.COM  SKIN BANNER
ITALIAN GRAVEL TROPHY BANNER TOP
FINISH LINE CICLO PROMO BANNER TOP
vuelta-23-jpg

VUELTA



Alejandro Valverde (Movistar Team) ha vinto la quarta tappa della Vuelta a Espana 2015 sul traguardo di Vejer de la Frontera.

 

Alle spalle dell’Embatido Peter Sagan (Tinkoff – Saxo) che ha dovuto inchinarsi dopo una giornata spesa davanti dal suo team.

MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
Shimano Banner archivio Blog
SCOTT BANNER NEWS
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
KTM AERO BANNER NEWS 5
KTM ROAD LIGHT BANNER NEWS 6

Terzo posto per  Daniel Moreno Fernandez (Team Katusha). Pochi cambiamenti nella generale con i big che arrivano tutti in un fazzoletto di 6 secondi.

 

Dopo 205 chilometri noiosetti con qualche caduta, coinvolti  Tejay Van Garderen e  Andrew Talansky, e qualche incredibile siparietto, uno spettatore cerca di rubare una bicicletta dopo una scivolata, si arriva ai piedi dei 4 durissimi chilometri finali.

 

Tra la partenza e l’inizio dello spetacolo la fuga di 6 uomini, tra cui  Kristjian Durasek (Lampre – Merida), che guadagnano fino a 13 minuti. Gli ultimi ad alzare bandiera bianca, Engoulvant e Irizar, si arrendono ai meno 7 sotto l’impulso della Tinkoff- Saxo, guidata da un monumentale  Daniele Bennati.

 

Il finale vede pendenze oltre il 10%, discese, curve e controcurve e gli ultimi 800 metri di nuovo con a salire. Il primo a provarci è  Tosh Van Der Sande (Lotto Soudal), ma la Katusha rintuzza. Poi è  Pello Bilbao Lopez De Armentia (Caja Rural – Seguros RGA) ad allungare.

 

Ma il colpo giusto sembrano darlo  Samuel Sanchez (BMC Racing Team) e  Nicolas Roche (Team Sky) che guadagnano in discesa e si presente snegli ultimi metri con un discreto vantaggio, ma negli ultimi metri il gruppo si rifa sotto e ai meno 200 metri Valverde mette il turbo e lascia tutti sul posto. L’unico a tenere la ruota è  Peter Sagan (Tinkoff – Saxo) che però non ha spazio e gambe per tentare di saltare il murciano.  Johan Chaves (Orica GreenEDGE) rimane in maglia rossa,  Fabio Aru (Astana Pro Team) perde 6 secondi, ma va decisamente peggio a Talansky e Van Garderen che dopo il grande sforzo fatto per rientrare arrivano con oltre 2 minuti di ritardo. Appuntamento a domani con un finale nuovamente complicato

 

fonte Diretta Ciclismo

Immagine
     

KTM AERO BANNER NEWS 5
KTM ROAD LIGHT BANNER NEWS 6
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
Shimano Banner archivio Blog
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
SCOTT BANNER NEWS

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *