GSG.COM  SKIN BANNER
CICLOPROMO CICLOPROMO LIMAR- BANNER TOP
DIPA BANNER TOP

EUROPEI STRADA ANADIA 2022: CIABOCCO D’ARGENTO, VENTURELLI DI BRONZO 


Nella prova in linea junior titolo alla francese Eglantine Rayer, le azzurrine completano il podio – Quarto posto per Francesca Pellegrini, al maschile settimo posto per Belletta.

Altre due medaglie per la selezione azzurra in questi Campionati Europei strada per Juniores e Under 23. Sulle strade di Anadia arrivano un argento e un bronzo dalla prova in linea juniores femminile, rispettivamente con Eleonora Ciabocco e Federica Venturelli. Titolo continentale alla francese Eglantine Rayer, 18 anni di Neuvy-au-Houlme, che giovedì scorso aveva conquistato l’argento nella cronometro europea. Bravissima anche Francesca Pellegrini, quarta a +28”, mentre Gaia Segato chiude la Top Ten a +33”.

Gara compatta fino all’ultimo giro del circuito da 22 km (ripetuto per 4 volte), in cui le più fresche hanno lanciato la fuga verso l’arrivo. Sul finale è stata sfida a 3 tra Ciabocco, Venturelli e Rayer, con quest’ultima che si è lasciata alle spalle le azzurre nello sprint per la vittoria. Quello che resta è comunque gioco di squadra, amicizia e determinazione: sono questi infatti gli ingredienti del grande successo di gruppo di oggi. Quattro azzurre nella Top Ten, tre nelle prime quattro posizioni, una gara di altissimo livello che premia il talento di due atlete che sicuramente faranno strada.

Classe 2004, per Eleonora Ciabocco è bis d’argento, dopo quello conquistato lo scorso anno agli Europei di Trento. Determinazione e intelligenza si mischiano a ottime gambe e tanta passione: cinque i titoli italiani in bacheca – compresi i due nel ciclocross – l’ultimo appena conquistato nel tricolore strada juniores di Cherasco. Sperava in qualcosa di più, ma per l’azzurra è la prestazione di squadra che conta: “Abbiamo corso da protagoniste, è mancato solo quello sprint in più per poter vincere questa maglia. Avendo corso bene un po’ di rammarico c’è, ma l’unione fa la forza e noi saremo sempre più forti”.

Terzo gradino del podio per Federica Venturelli, nome già risonante tra strada, ciclocross (quinta al Mondiale di Fayetteville) e pista (suo il titolo italiano nella Madison juniores di Noto in coppia con Marta Pavesi). Nata nel 2005 a San Bassano in provincia di Cremona, è una fuoriclasse non solo in bici ma anche a scuola: frequenta il Liceo Scientifico a Cremona ed ha anche intrapreso un corso nazionale che le servirà per l’orientamento verso le università in ambito sanitario. Un vero talento che unito alla dedizione promette un futuro ricco di soddisfazioni.

E intanto si gode quelle del presente: “Oggi ci siamo dimostrate la squadra più forte, siamo state sempre insieme e compatte” commenta l’azzurra a fine gara. E aggiunge: “Negli scatti siamo riuscite a piazzare qualcuna di noi in fuga e alla fine le più fresche sono riuscite a stare nel gruppo davanti. Abbiamo dimostrato di essere a un livello molto alto e anche nel finale penso che io ed Eleonora, nella fuga a tre, ce la siamo giocata bene. Ho tirato la volata a Eleonora ma non c’è stato niente da fare: la francese è stata più forte”.

Grande soddisfazione per il CT Paolo Sangalli, che applaude il perfetto gioco di squadra di oggi: “Vedendo l’ordine di arrivo qualcuno potrebbe dire che abbiamo corso male; in realtà eravamo consapevoli che la francese fosse indubbiamente la più forte. Abbiamo corso da squadra, isolandola e arrivando nel finale in due contro una. Purtroppo su questo tipo di arrivo lei è stata superiore. Abbiamo ottenuto il massimo risultato a cui potevamo ambire oggi”.

UOMINI JUNIOR – E’ Jan Christen il nuovo campione europeo Juniores di ciclismo su strada. Lo svizzero classe 2004, dopo aver conquistato pochi mesi fa la maglia iridata nel Ciclocross, si porta a casa un altro titolo importante, imponendosi in solitaria sulle strade di Anadia. Medaglia d’argento per il norvegese Jørgen Nordhagen, mentre sul terzo gradino del podio sale il francese Léo Bisiaux, con oltre due minuti di ritardo. Migliore tra gli azzurri Dario Igor Belletta, che si prende la settima posizione a 2’33” dal vincitore.

“E’ stata una gara che ha confermato tutto il trend della stagione” il commento al termine della prova del CT Dino Salvoldi. E ancora: “Ha vinto uno dei favoriti, meritatamente. Questo conferma che, fino a questo momento, c’è una buona parte di gruppo che è superiore a noi: c’è da rimboccarsi le maniche tutti, lavorare di più e meglio. Avremmo potuto gestire meglio il finale per un piazzamento migliore, ma prendiamo per buono questo risultato, considerando anche che Belletta è reduce da una maturità che lo ha impegnato emotivamente parecchio. Proveremo a fare meglio già la settimana prossima con la pista”.

ORDINE D’ARRIVO DONNE JUNIOR

01 Rayer Eglantine (France) 2:32:38
02 Ciabocco Eleonora (Italy) + 00
03 Venturelli Federica (Italy) + 02
04 Pellegrini Francesca (Italy) + 28
05 Vinke Nienke (Netherlands) + 28
06 Ménage Lise (France) + 28
07 Van Sinaey Xaydee (Belgium) + 30
08 Czapla Justyna (Germany) + 30
09 Schmidsberger Daniela (Austria) + 30
10 Segato Gaia (Italy) + 33

ORDINE DI ARRIVO UOMINI JUNIORES 01  Christen Jan (Switzerland) 2:42:10 
02  Nordhagen Jørgen (Norway) + 19 
03  Bisiaux Leo (France) + 2:02 
04  Dhondt Robbe (Belgium) + 2:30 
05  van der Meulen Max (Netherlands) + 2:30 
06  Pajur Romet  (Estonia) + 2:33 
07  Belletta Dario (Italy) + 2:33 
08  Isidore Noa  (France) + 2:33 
09  Erzen Zak  (Slovenia) + 2:33 
10  Eckerstorfer Benjamin (Austria) + 2:33 

 Copyright© InBici Magazine ©Riproduzione Riservata

CICLOPROMO MAXIXIS- BANNER SOPRA TOP NEWS
BETTINI PHOTO BANNER NEWS SPRINT AGENCY
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
REVELETOR ALTO  BANNER NEWS 5
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
SHIMANO 105 BANNER BLOG AGOSTO
SHIMANO SELLA STEALTH DI PRO BIKE GEAR BANNER BLOG AGOSTO
SCOTT BANNER NEWS

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.