MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
MAGNETC DAYS 3 TOP BANNER
Home > Top News > ROMA, IL 23 FEBBRAIO MANIFESTAZIONE DEI CICLISTI PER CHIEDERE SICUREZZA SULLE STRADE
tragico-incidente-nel-cremasco-jpg

ROMA, IL 23 FEBBRAIO MANIFESTAZIONE DEI CICLISTI PER CHIEDERE SICUREZZA SULLE STRADE

Direttore del sito InBici.net e conduttore della trasmissione radiofonica Ultimo Chilometro, inviato per le principali gare internazionali di ciclismo su strada, autore dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"


Grande manifestazione per ottenere lo «stato di emergenza stradale» Pedoni, ciclisti e un’infinità di associazioni hanno organizzato una protesta per avere «sicurezza» e meno incidenti: data stabilita (il 23 febbraio) non il luogo, forse il Quirinale.

Uniscono le forze per organizzare una grande manifestazione, le associazioni romane impegnate nella sicurezza stradale, che per l’occasione si chiameranno «Cittadini della strada», in breve Cds, come Codice della strada. Chiederanno alle istituzioni più attenzione: «La situazione sulle strade è insostenibile, come sempre e ogni giorno di più – scrivono per annunciare la manifestazione -. Quello che esaspera gli animi è il gelido silenzio istituzionale, l’assenza di qualunque reazione, ad ogni livello, da parte di amministratori e decisori politici di fronte a un fenomeno di tale violenza e gravità sociale». Così «ci siamo incontrati, in risposta a un impulso tanto istintivo quanto razionale per chi non può accettare di stare a guardare inerme».

Promotore della manifestazione è Alessandro Malagesi. Ci saranno la Fondazione Michele Scarponi, la onlus Luigi Guccione, la rete Vivinstrada, Fiab Roma BiciLiberaTutti, Bikeitalia, la Federazione ciclistica italiana, Salvaiciclisti e altre ancora. Vivinstrada, per esempio, anche l’altro giorno ha seguito i controlli dei vigili sulle strisce pedonali: «Continuiamo ad assistere – racconta dall’associazione Alfredo Giordani – a scene di automobilisti increduli, non si capacitano della multa e della decurtazione dei punti “solo”, dicono loro, per non essersi fermati alle strisce: la manifestazione del 23 febbraio, che organizzeremo probabilmente al Quirinale, è importante anche perché per la prima volta vedrà la partecipazione di tutti gli utenti della strada, in particolare quelli vulnerabili, e del trasporto pubblico, tutti insieme per chiedere alle istituzioni sforzi straordinari».

A firma di Erica Dallapasqua – Corriere della Sera del 6 gennaio 2020

Direttore del sito InBici.net e conduttore della trasmissione radiofonica Ultimo Chilometro, inviato per le principali gare internazionali di ciclismo su strada, autore dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"

ALKA SPORT BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIA
Shimano Banner archivio Blog
NOT ONLY BIKE BANNER NEWS+DENTRO NOTIZIA
ESCALATE BANNER ARCHIVIO BLOG + DENTRO NEWS
BIVILLAGE BANNER BLOG + DENTRO NEWS
GSG BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIE
ROTO BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *