MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
Trip
circuito-3-regioni-2-jpg
CIRCUITO 3 REGIONI 2

CIRCUITO 3 REGIONI



Dopo i numeri esaltanti di quest’anno, Ivano Ognibene è già lavoro per l’edizione del 2014. Una nuova sfida da vincere, con la passione di sempre

Canale InBici Media Group

 

Dopo i numeri sontuosi del Circuito 3 Regioni, allestito con l’abituale perizia da Ivano Ognibene, si è già messa in moto l’imponente macchina organizzativa per preparare l’edizione del 2014.

Si riparte dai numeri vertiginosi del Sienalunga bike del 5 ottobre, che ha visto ai nastri oltre 1500 presenze, ma anche dai 420 abbonati del circuito e da quelle settemila presenze complessive. Numeri importanti, che certificano il successo di una formula che, secondo il suo ideatore, ha tuttavia ancora importanti margini di crescita.

 

Merito di una rete di contatti sempre più solida con le associazioni sportive, di una base di partecipanti ormai fidelizzata, di uno sponsor (Scott), che ha creduto fortemente nel circuito e di una passione che, nei momenti difficili, getta sempre il cuore oltre l’ostacolo.

Nato e forgiato sugli stessi principi, anche l’Italia 6 Race, giunto nel 2013 alla sua quarta edizione, ha continuato il suo progressivo processo di crescita. Momento clou la tappa di Balze-Verghereto, che ha registrato 4900 presenze. Ma, in generale, tutto il circuito ha ottenuto importanti risultati, anche grazie alla formula della combinata (tre tappe in comune con il Tour 3 Regioni). 

 

Numeri alla mano, dunque, sarebbe riduttivo parlare di “base di partenza”, perché sia il Tour 3 Regioni che l’Italian 6 Race sono già delle rassegne consolidate, con una identità ben definita. E allora, cosa migliorare?

 

“Non è per presunzione, ma ritengo vi sia ben poco da migliorare – ammette Ognibene – Per entrare nei circuiti, occorre avere qualità, altrimenti non se fa nulla e ritengo che chi oggi ne fa parte, lo faccia per meriti non solo acquisiti, ma confermati sul campo. Abbiamo un pacco gara importante, il pasta party per tutti, premiazioni interessanti, oltre a servizi di alto livello in gara e grande professionalità dal punto di vista organizzativo.

Anche i costi sono davvero politici”.

Infine, un accenno ai tracciati del 2014, già delineati.

Per quel che riguarda il Tour 3 Regioni, le tappe si svolgeranno il 30 marzo la Rampichiana, il 27 aprile la 9 Fossi, il 25 maggio la Vena del Gesso, l’8 giugno Monte Cucco, il 7 settembre la Strakkabike, il 14 settembre la RampiConero e il 5 ottobre la Sinalunga Bike. Le prove diventano quindi 7, con l’aggiunta della tappa di Riolo Terme, il 25 maggio. Le quote degli abbonamenti aumentano di 10 euro, da 120 a 130. L’Italian 6 Race invece ha in calendario il 30 marzo la Rampichiana, il 27 aprile la 9 Fossi, il 4 maggio Monte Gemmo, il 25 maggio la Vena del Gesso, l’8 giugno il Monte Cucco ed il 13 luglio i Sentieri del Fumaiolo, dunque quattro prove comuni al 3 Regioni come da tradizione. Perché formula che vince… non si cambia!

 

 

credit newspower canon
Gruppo09
   
Tripoint
GIST BANNER NEWS BLOG
BELTRAMI SIGMA BLOG NEWS
Caserta Race Tour
SCOTT BANNER NEWS
BANNER THREEFACE
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com