MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
HOTEL ON BIKE TOP BANNER
criterium-international-1-jpg

CRITÉRIUM INTERNATIONAL



Thibaut Pinot è il padrone del Critérium International 2016.

Canale InBici Media Group

 

Il francese si è aggiudicato la tappa e la classifica generale della gara a tappe corsa al termine di una giornata nel quale ha saputo gestire bene le energie e soprattutto la sua squadra. La FDJ ha infatti lavorato tutto il giorno per contenere la pericolosa fuga di giornata, che ha visto protagonista anche Moreno Moser (Cannondale), quarto della generale. A completare il podio di giornata troviamo Pierre-Roger Latour (Ag2r La Mondiale), autore di una scalata davvero generosa, e Arnold Jeannesson (Cofidis). Latour conclude al secondo posto anche in generale, mentre in terza posizione troviamo la giovane promessa Sam Oomen (Giant-Alpecin), classe 1995. Davide Villella (Cannondale) conclude la sua trasferta in terra francese con una decima posizione nella graduatoria finale

 

La fuga fatica a prendere quota, tanti attacchi, ma il gruppo non lascia spazio. Una velocità sostenuta come dimostra al media della prima ora, molto vicina ai 50 km/h. Poco dopo aver superato i 50 chilometri è il quarto della generale a portar via un gruppetto, si tratta di Moreno Moser (Cannondale). Un tentativo interessante vista la presenza di altri cinque  corridori, tutti di alto livello: Cyril Gautier (Ag2r La Mondiale), Thomas Voeckler (Direct Energie), Remy Di Gregorio e Quentin Pacher (Delko Provence Marseille KTM).

 

La pericolosità dell’azione mette in allerta la FDJ che mette i suoi uomini in testa al gruppo per evitare pericoli. La squadra francese contiene, entro i 3 minuti il distacco. Con l’avvicinarsi del Col de l’Ospedale il ritardo del plotone si riduce sempre più sino ad azzerarsi sulle prime rampe della salita corsa.

 

Inizia così la bagarre in gruppo con la Ag2r che, con Pierre-Roger Latour e Jean-Christophe Peraud. prova in tutti i modi a mettere in difficoltà Thibaut Pinot (FDJ), che però può contare sul compagno Alexandre Geniez. A cinque chilometri dalla conclusione molla anche Davide Villella (Cannondale), autore di una grande prestazione.

 

A tre chilometri dall’arrivo, Geniez paga la fatica e si lascia sfilare, così l’azione di Latour riprende vigore, mentre il più esperto compagno di squadra non riesce a seguire il ritmo dei migliori. Si arriva così agli ultimi decisivi due chilometri quando prima Arnold Jeannesson (Cofidis) e poi Thibaut Pinot (FDJ) piazzano gli allunghi decisivi, quello della maglia gialla è imponente perché stacca tutti di ruota e riprende in un batter d’occhio il fuggitivo. L’ultimo chilometro è così una passerella, mentre Latour riesce a contenere il rientro degli avversari e conquistare il secondo posto di giornata e nella generale.

 

ORDINE D’ARRIVO

1. Thibaut Pinot (FDJ)

2. Pierre-Roger Latour (Ag2r La Mondiale) a 7″

3. Arnold Jeannesson (Cofidis) a 12″

4. Alexis Vuillermoz (Ag2r La Mondiale) a 23″

5. Sam Oomen (Giant-Alpecin) a 26″

6. Lawson Craddock (Cannondale) a 39″

7. Dominik Nerz (Bora – Argon 18) a 47″

8. Romain Sicard (Direct Energie) a 1’22”

9. Davide Villella (Cannondale) a 1’44”

10. Alexandre Geniez (FDJ) a 1’52”

 

CLASSIFICA GENERALE

1. Thibaut Pinot (FDJ)

2. Pierre-Roger Latour (Ag2r La Mondiale) a 37″

3. Sam Oomen (Giant-Alpecin) a 46″

4. Arnold Jeannesson (Cofidis) a 48″

5. Alexis Vuillermoz (Ag2r La Mondiale) a 1’02”

6. Lawson Craddock (Cannondale) a 1’06”

7. Dominik Nerz (Bora – Argon 18) a 1’47”

8. Romain Sicard (Direct Energie) a 1’54”

9. Alexandre Geniez (FDJ) a 2’05”

10. Davide Villella (Cannondale) a 2’13”

 

fonte SpazoCiclismo

Mattia De Pasquale

Immagine
     
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
Caserta Race Tour
GELMI BANNER BLOG
GIST BANNER NEWS BLOG
BELTRAMI SIGMA BLOG NEWS
BANNER THREEFACE
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
SCOTT BANNER NEWS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com