MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
HOTEL ON BIKE TOP BANNER
g-f-san-maurizio-jpg

G.F SAN MAURIZIO



E’ stato il cuneese Daniele Geraci a inserire il primo nome nell’albo d’oro della neonata manifestazione cuneese. La cuneese Erica Magnaldi vince tra le donne. Oltre 230 partenti al via in una giornata caratterizzata dal bel tempo. La ASD Rodman Azimut Squadra Corse si impone tra le società.

Canale InBici Media Group

 

10 aprile 2016, Santo Stefano Belbo (Cn) – E’ stato il cuneese Daniele Geraci a inserire la prima firma nell’albo d’oro della Granfondo San Maurizio 1619, la manifestazione langarola voluta dal Relais San Maurizio 1619 di Santo Stefano Belbo.

La manifestazione ha visto al suo battesimo la partecipazione di 250 ciclisti provenienti da tutto il Nord Ovest, di cui 237 si sono presentati nelle griglie di partenza poste in Piazza Unità d’Italia di fronte la sede della protezione civile di Santo Stefano Belbo.

Il fine settimana è iniziato il sabato presso la piazza Unità d’Italia, dove i ciclisti hanno provveduto al ritiro del numero di gara e relativo pacco gadget, che conteneva una bottiglia di prosecco 9.5.8 Santero, tre prodotti di frutta disidratata Noberasco, una tortina a base di nocciole, una confezione di olio e una bustina di crema. Numerose le iscrizioni dell’ultimo minuto, che hanno dato un forte segnale di curiosità e interesse di questo nuovo evento fondistico.

La corsa parte puntuale allo ore 10 da piazza Unità d’Italia, dove i 237 partecipanti hanno preso il via per affrontare i 121 chilometri con 1600 metri di dislivello tra le colline dell’alta langa ed il roero.

La corsa entra subito nel vivo, quando sulla prima salita di Manera-Benevello, dopo 20 chilometri dalla partenza, sono in dieci ad avvantaggiarsi sul resto del gruppo ed imporre la loro supremazia.

Da qui in avanti i fuggitivi collaborano di comune accordo fino alla discesa di Castagnito, dove a causa di una caduta di due corridori il gruppo in avanscoperta si riduce ad otto unità.

A decidere la corsa, a favore del forte passista-scalatore Daniele Geraci, è stata la pianura nella quale, grazie ad un gran lavoro di squadra con il compagno Andrea Gallo, dopo una serie di scatti, si avvantaggia sui compagni di fuga, giungendo al traguardo di Santo Stefano Belbo in solitaria.

Alle sue spalle giungono in quattro a disputarsi gli ultimi due gradini del podio sul rettilineo d’arrivo, dove è l’astigiano Andrea Gallo a superare il torinese Lorenzo Balducci.

Al femminile invece, è la cuneese Erica Magnaldi, che fin dalle battute iniziali fa valere la sua superiorità sul resto delle concorrenti. Si presenterà sulla linea d’arrivo con un netto vantaggio sulle dirette avversarie. Al secondo posto Shara Giuliano, mentre sul gradino più basso del podio si posiziona Barbara Ramorino.

Tra le società, il gradino più alto del podio viene occupato dalla torinese ASD Rodman Azimut Squadra Corse, che lascia dietro di sé la canavese ASD Team Sabbionere e la imperiese Bicistore Cycling Team che occupa il terzo gradino del podio.

Al termine delle fatiche, un ricco pasta party nella splendida location del Relais San Maurizio 1619, a base di plin di carne, trofie al pomodoro, pizza, focaccia, acqua e birra, ha ristorato i partecipanti, prima di dare il via alla cerimonia delle premiazioni.

«Siamo soddisfatti di come sia andata questa prima edizione – dichiara Pier Nicola Pesce, capo organizzatore – che essendo stata organizzata in poco più di un mese, ha comunque avuto una buona partecipazione a livello di concorrenti. Per quanto riguarda la gara, dal punto di vista organizzativo è andato tutto bene, ma sicuramente c’è qualche aspetto da migliorare a partire dalla logistica. La manifestazione, per garantire un maggior numero di partecipanti, già dal prossimo anno sarà inserita in un circuito. Ciò che mi rende molto orgoglioso, è la soddisfazione che hanno manifestato i proprietari del Relais, che non vedono l’ora che sia il prossimo anno per organizzare la seconda edizione. »

«Una riscoperta per questo fantastico territoriosono le parole di Virginia Tiraboschi, amministratore delegato del Relais San Maurizio 1619sarà sicuramente la prima di molte edizioni. Siamo soddisfatti di come sia andata l’organizzazione da parte del gruppo Loabikers. Sicuramente il bel tempo ha favorito una buona partecipazione, che alla prima edizione è risultata già soddisfacente. I miei complimenti vanno anche ai ciclisti, che in poco più di tre ore hanno concluso la prova, in un percorso tutt’altro che semplice. Infine, un grazie non può far altro che andare alla Fondazione Gallo e al gruppo organizzativo Loabikers

 

 

Tutte le informazioni sulla Granfondo San Maurizio 1619 sono disponibili sito ufficiale della manifestazione.

 

 

CLASSIFICHE

 

GENERALE MASCHILE

1. Geraci Daniele (ASD Pedala Sport Canale); 3:07:09

2. Andrea Gallo (ASD Pedala Sport Canale); 3:08:42

3. Lorenzo Balducci (ASD Team Sabbionere); 3:08:42

4. Fabio Olivero (Bicistore Cycling Team); 3:08:42

5. Fulvio Rossi (ASD Roero Speed Bike); 3:08:45

6. Mauro Porro (Bicistore Cycling Team); 3:10:50

7. Aldo Balducci (ASD Team Sabbionere); 3:10:50

8. Roberto Cenci (Barberobike); 3:10:50

9. Danilo Riva (ASD Roero Speed Bike); 3:10:51

10. Marco Giraldi (Marchisio Bici); 3:10:51

 

 

GENERALE FEMMINILE

1. Erica Magnaldi (De Rosa Santini); 3:11:39

2. Shara Giuliano (ASD Berutti Arredamenti); 3:32:33

3. Barbara Ramorino (Bicistore Cycling Team); 3:38:42

4. Giuliana Marten Perolino (ASD Rodaman Azimut Squadra Corse); 4:14:44

5. Loredana Borio (ASD Speedy Bike Asti); 4:14:45

Le classifiche complete possono essere scaricate dal sito Winning Time.

 

nella foto Daniele Geraci vince la prima edizione della Granfondo San Maurizio 1619 (ph Play Full)

arrivo-uomo.JPG
     
BELTRAMI SIGMA BLOG NEWS
Caserta Race Tour
BANNER THREEFACE
GIST BANNER NEWS BLOG
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
GELMI BANNER BLOG
SCOTT BANNER NEWS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com