MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
HOTEL ON BIKE TOP BANNER
Marino Amadori, Commissario tecnico della Nazionale Italiana Under 23 - Bettiniphoto

L’INTERVISTA – MARINO AMADORI: “IL MOVIMENTO UNDER 23 IN ITALIA E’ MIGLIORATO”


E’ stata una stagione indimenticabile per gli Under 23 azzurri: i nostri ragazzi sono riusciti ad ottenere sia il titolo europeo, con Alberto Dainese, sia il titolo mondiale, conquistato pochi giorni fa nello Yorkshire da Samuele Battistella. Una grande soddisfazione, quindi, per Marino Amadori, che dal 2009 siede sull’ammiraglia della nazionale italiana Under 23. Abbiamo contattato telefonicamente il commissario tecnico, appena tornato a casa dalla trasferta inglese. 

Canale InBici Media Group

Marino Amadori, al di là della questione della squalifica di Eekhoff e dell’oro a Battistella, quanto ha sofferto durante la gara in linea?

“E’ stata davvero una gara molto sofferta. Tralasciamo l’episodio finale: ci sono dei regolamenti che devono essere rispettati, anche io ho avuto lo stesso problema con Konychev, che dopo il traguardo è stato messo fuori corsa per molto meno, non pensavo che quel poco di scia per ritornare dietro alle ammiraglie lo potesse penalizzare così tanto. Insomma, ci sarebbe da discutere molto. Penso che come squadra nazionale lo abbiamo preparato molto bene questo mondiale. Già dallo scorso anno, dopo Innsbruck, abbiamo messo un cerchietto su questi mondiali. Abbiamo fatto tanta attività con la nazionale, dopo il Tour de L’Avenir siamo andati al Sestriere in ritiro, quindi siamo stati un mese sempre insieme a lavorare nel dettaglio. Tutti i corridori erano in forma, poi ovviamente c’è stata anche della sfortuna, per esempio Dainese ha forato ed è caduto, Aleotti invece ha rotto la catena. Battistella in volata era il più forte e poteva giocarsela anche forzando di più nel finale, ma penso che alla fine abbia comunque vinto il più forte”.

Come squadra, alla vigilia, avevate deciso di fare la corsa sulla Gran Bretagna di Pidcock?

“Avevamo 3 squadre di riferimento: Belgio, Norvegia e Gran Bretagna. Queste squadre erano i nostri punti di riferimento. Non dovevamo essere scoperti nelle azioni da lontano, infatti grazie alla fuga siamo riusciti a lavorare il meno possibile nelle fasi centrali della corsa”.

Battistella ha riportato l’iride Under 23 in Italia 17 anni dopo Francesco Chicchi. Cosa ci dobbiamo aspettare da lui? 

“Battistella è un ragazzo imprevedibile, ha delle ottime doti: va bene sul passo, a cronometro va discretamente, ha fatto parecchia attività. Ha degli ottimi margini di crescita, se nella nuova squadra lo tengono tranquillo un paio di anni avremo un grande atleta di caratura internazionale. E poi mi permetto di aggiungere che degli 8 corridori che ho convocato, l’anno prossimo sei di loro passeranno professionisti, nonostante alcuni di loro siano ancora Under 23 dal punto di vista anagrafico”.

E dall’anno prossimo lei potrà lavorare con tanti Juniores fortissimi, visto che in quella categoria abbiamo vinto due medaglie.

“Il prossimo anno si riparte da zero insieme ad Antonio Puppio e agli altri corridori che affronteranno il primo anno da Under 23. Ribadisco, inoltre, che convocare corridori provenienti dal World Tour, per questa categoria, è sbagliato: sono tecnico degli Under 23 dal 2009, abbiamo trascorso degli anni molto difficili per il cambiamento del dilettantismo. In Italia eravamo rimasti indietro, facevamo fatica a fare corse internazionali, ma con questi risultati abbiamo dimostrato che in Italia gli atleti li abbiamo, vi è necessità di far crescere i ragazzi facendoli correre anche all’estero. Nel 2019 abbiamo vinto europeo e mondiale, non sarà tutti gli anni così ma abbiamo una bellissima base, abbiamo alzato il livello e dobbiamo puntare a migliorare sempre di più tutto il movimento”. 

A cura di Carlo Gugliotta per InBici Magazine

KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
GIST BANNER NEWS BLOG
BANNER THREEFACE
GELMI BANNER BLOG
Caserta Race Tour
SCOTT BANNER NEWS
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
BELTRAMI SIGMA BLOG NEWS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com