MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
HOTEL ON BIKE TOP BANNER
Manuel Senni

MANUEL SENNI PROFETA IN PATRIA: SUA LA “NOVE COLLI 2023”


Finalmente “profeta in patria”, Manuel Senni ha vinto questa mattina l’edizione 2023 della Nove Colli.
L’ex professionista 31enne, attorno alle 11.30, ha tagliato solitario il traguardo della “200 chilometri”, riportando i colori di Cesenatico nell’albo d’oro della manifestazione dopo che, oltre 30 anni fa, Claudio Savini si era imposto dell’edizione del 1994. Dietro di lui, a tre minuti di ritardo, Luca Chiesa e, sul terzo gradino del podio, Luca Raggio (giunto con 6 minuti di ritardo da Senni). 

Moltissima pioggia sulle salite della Nove Colli, con le nuvole e il vento che hanno accompagnato i corridori per buona parte del percorso soprattutto fino a metà mattina. Una battaglia che nelle prime posizioni ha ricordato l’atmosfera di una grande classica del Nord con lo spirito romagnolo a renderla ancora più speciale.  E il tocco d’autore lo ha pennellato Manuel Senni che ha vinto in solitaria la 170km: era dal 1994 – con Claudio Savini – che un cesenaticense non vinceva la “lunga” della Nove Colli. A Senni, ex professionista originario di Sala, mancava questa affermazione tra le granfondo e si può dire abbia coronato un sogno. Tra le donne, grande prova della tedesca Monika Dietl che dopo il terzo posto dello scorso anno è riuscita trionfare nella 170km. 
 
A trionfare nella 130km maschile è stato Ettore Carlini – un buon passato da Under 23 per l’abruzzese – che è arrivato con le braccia alzate in solitaria dopo aver animato una delle prime fughe di giornata e aver scelto gli ultimissimi chilometri per l’affondo decisivo. Un quarto d’ora dopo è stata la volta di Alessia Bortoli che ha vinto di misura su Olga Cappiello. 


Le parole dei vincitori
 
«Sono felicissimo di questa vittoria, sul tracciato ho incontrato molte persone che mi aspettavano per salutarmi e questo mi ha dato la carica. Sotto al Barbotto mi avevano detto che la fuga era avanti di 4 minuti e sinceramente mi ero scoraggiato. Mi sono messo a pedalare del mio passo, a spingere e piano piano ho recuperato terreno, sul Grillo sono partito da solo dopo aver agganciato tutti», il commento di Manuel Senni, vincitore della 170km. 
 
«La gara è stata durissima, e sinceramente non credevo neanche di aver vinto.È una grandissima soddisfazione e una grande emozione vincere una gara come questa», il commento di Monika Dietl.
 
«Lo scorso anno ero riuscito ad arrivare secondo nel percorso lungo, quest’anno a giugno ho avuto un infortunio e così ho deciso di provare con il percorso corto e le cose sono andate bene. Vincere la Nove Colli è un’emozione indescrivibile», le parole di Ettore Carlini, vincitore della 130km. 
 


«Ho iniziato a pensare di poter vincere una volta arrivata sul Barbotto, ci ho creduto a partire da lì e sono molto felice di esserci riuscita. Ho vinto praticamente in volata ed è una grande soddisfazione», il commento di Alessia Bortoli, vincitrice della 130km. 
 
Gli ordini d’arrivo
 
130 km:
Ettore Carlini (03:28:56); Angelo Martorelli (03:29:03); Fabio Orcame (03:29:03)
Alessia Bortoli (03:43:46); Olga Cappiello (03:44:12); Giulia Medri (03:47:49)
 
170 km:
Manuel Senni 
(04:33:10); Luca Chiesa (04:36:12); Luca Raggio (04:39:39) 
Monika Dietl (05:24:29); Sonia Passuti (05:31:54); Elisa Benedet (05:37:48

Copyright© InBici Magazine ©Riproduzione Riservata

ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *