MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
HOTEL ON BIKE TOP BANNER
Paris-Roubaix Femmes 2022 - 2nd Edition - Denain - Roubaix 124,7 km - 16/04/2022 - Elisa Longo Borghini (ITA - Trek-Segafredo) - photo Rafa Gomez/SprintCyclingAgency©2022

PARIS-ROUBAIX FEMMES 2022: ELISA LONGO REGINA DEL PAVÉ


Spettacolo doveva essere e spettacolo è stato, in particolare per noi italiani: nell’Inferno del Nord, una favolosa Elisa Longo Borghini si è aggiudicata la Parigi-Roubaix 2022 femminile, chiudendo in 3:10’55 davanti alla belga Lotte Kopecky, seconda. Straordinario successo per l’azzurra della Trek-Segafredo, al termine di una gara mozzafiato come da previsione. Terza l’olandese Lucinda Brand.

Canale InBici Media Group

Il primo attacco è stato sferrato relativamente presto, dopo appena 10 chilometri (dei 124,7 previsti), con protagoniste cinque atlete: la statunitense Katie Clouse (Human Powered Health), la norvegese Amalie Lutro (Uno-X), l’olandese Leonie Bos (Parkhotel Valkenberg), la tedesca Tanja Erath (EF-Education) e l’azzurra Gaia Masetti (AG Insurance-NXTG).

Paris-Roubaix Femmes 2022 – 2nd Edition – Denain – Roubaix 124,7 km – 16/04/2022 – Elisa Longo Borghini (ITA – Trek-Segafredo) – Pool Etienne Garnier/SprintCyclingAgency©2022

A 60 km dal traguardo, le fuggitive sono state riprese dal gruppo che ha continuato a procedere compatto, recuperando sempre sulle atlete che provavano l’attacco, ad esempio quello provato dall’italiana Marta Bastianelli (UAE Team ADQ) e da Lotte Kopecky (Team SD Worx) ma non andato a buon fine.

Uno straordinario tentativo di allungo è andato in porto per Elisa Longo Borghini (Trek-Segafredo): l’azzurra ha iniziato a fare sul serio quando mancavano circa 30 km al traguardo, ha saputo resistere ai noti e complicatissimi tratti di pavé acquisendo sempre più vantaggio sulle inseguitrici.

Paris-Roubaix Femmes 2022 – 2nd Edition – Denain – Roubaix 124,7 km – 16/04/2022 – Elena Cecchini (ITA – Team SD Worx) – photo Rafa Gomez/SprintCyclingAgency©2022

Infatti, hanno provato a raggiungerla, fino alla fine, le due olandesi della Trek-Segafredo Lucinda Brand ed Ellen Van Dijk, la belga Kopecky, l’azzurra Marta Cavalli (FDJ Nouvelle-Aquitaine Futuroscope, quinto posto finale per lei); tuttavia, il ritmo imposto da Longo Borghini è stato di fatto insostenibile per tutte, con il distacco che non è sceso mai al di sotto dei 25″ negli ultimi 15 chilometri. Straordinario successo per l’azzurra, dominante in questa Parigi-Roubaix 2022.

Paris-Roubaix Femmes 2022 – 2nd Edition – Denain – Roubaix 124,7 km – 16/04/2022 – Scenery – Pool Etienne Garnier/SprintCyclingAgency©2022

Da segnalare l’assenza della neerlandese Marianne Vos (Team Jumbo-Visma), risultata in mattina positiva al Covid e dunque costretta a dare forfait, e la squalifica discutibile sancita dalla giuria ai danni della Campionessa del Mondo Elisa Balsamo, mentre era in lotta per rientrare nel gruppo di testa a seguito di una foratura al posteriore.

A cura della redazione di Inbici Magazine e OA Sport partner– Copyright© InBici Magazine ©Riproduzione Riservata

SCOTT BANNER NEWS
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
BELTRAMI SIGMA BLOG NEWS
GELMI BANNER BLOG
Caserta Race Tour
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
GIST BANNER NEWS BLOG
BANNER THREEFACE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com