MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
HOTEL ON BIKE TOP BANNER

TOUR DE FRANCE 2021: POGACAR PADRONE DEL TOUR, VINCE SUL COL DU PORTET


Era forse la frazione più temuta di tutta la Grande Boucle, il vero e proprio tappone pirenaico: c’è stato finalmente l’atteso scontro diretto in montagna tra i big nella Muret-Saint-Lary-Soulan (Col du Portet), ma ancora una volta non c’è storia in questo Tour de France 2021, con Tadej Pogacar che prende in mano la situazione e trionfa in Maglia Gialla. 

Canale InBici Media Group

Prima parte di corsa completamente pianeggiante ed anche piuttosto noiosa. Ci si aspettava infatti gran battaglia per la fuga, invece il tentativo giusto è andato via dopo pochi chilometri: all’attacco Lukas Pöstlberger (Bora-Hansgrohe), Danny van Poppel (Intermarché-Wanty Gobert), Dorian Godon (AG2R-Citroën), Anthony Pérez (Cofidis), Anthony Turgis (TotalEnergies) e Maxime Chevalier (B&B-KTM).

ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
SCOTT BANNER NEWS
BELTRAMI SIGMA BLOG NEWS
BANNER THREEFACE
GIST BANNER NEWS BLOG
Caserta Race Tour
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
GELMI BANNER BLOG

Anche oggi ad assumersi la responsabilità dell’inseguimento è stata la UAE Emirates che ha lasciato agli attaccanti anche oltre 8′ di margine. A mano a mano il vantaggio si è andato ad assottigliare, con la compagine della Maglia Gialla che ha aumentato il ritmo soprattutto sulle salite finali.

Davanti l’ultimo a resistere è stato un coraggioso Anthony Perez, che è stato raggiunto dai migliori dopo metà scalata dell’ultima e decisiva salita di giornata, il Col du Portet. A prendere l’iniziativa è stato ovviamente Tadej Pogacar: la Maglia Gialla in prima persona ha accelerato più volte, senza però riuscire a scrollarsi di ruota Jonas Vingegaard (Jumbo-Visma) e Richard Carapaz (Ineos Grenadiers).

Poco prima del triangolo rosso dell’ultimo chilometro l’attacco a sorpresa di Carapaz, che non è però scappato via. Nella volata ristretta Pogacar non ha avuto problemi ad imporsi da fenomeno su Vingegaard e sull’ecuadoriano. A completare la top-5 David Gaudu (Groupama FDJ) e Ben O’Connor (AG2R Citroen). Quasi 2′ persi per Rigoberto Uran (EF Nippo), che vede quasi sfumare le chance di podio.


a cura del nostro partner OA Sport – www.oasport.it Copyright© InBici Magazine ©Riproduzione Riservata

KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
Caserta Race Tour
GIST BANNER NEWS BLOG
BELTRAMI SIGMA BLOG NEWS
SCOTT BANNER NEWS
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
BANNER THREEFACE
GELMI BANNER BLOG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com