MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
HOTEL ON BIKE TOP BANNER
Tour de France 2022 - 109th Edition - 2nd stage Roskilde - Nyborg 202,2 km - 02/07/2022 - Fabio Jakobsen (NED - Quick-Step Alpha Vinyl Team) - Wout Van Aert (BEL - Team Jumbo - Visma) - Mads Pedersen (DEN - Trek - Segafredo) - Peter Sagan (SVK - Totalener

TOUR DE FRANCE 2022: VOLATA VINCENTE DI FABIO JAKOBSEN. VAN AERT IN MAGLIA GIALLA 


Il tanto aspettato vento non ha influito sulla corsa, ma la seconda frazione del Tour de France 2022 non ha mancato di regalare spettacolo. A trionfare sul traguardo di Nyborg è stato il neerlandese Fabio Jakobsen che consegna il secondo successo alla QuickStep. Ancora un secondo posto per Wout Van Aert che può consolarsi con la Maglia Gialla raggiunta grazie ai 6” di abbuono.

Canale InBici Media Group

Il primo a scattare dopo la partenza è il padrone di casa Magnus Cort, seguito a ruota da Sven Erik Bystrøm, Pierre Rolland e Cyril Barthe. Nel mirino per questi corridori anche i 3 semplici GPM che avrebbero permesso di vestire la prima Maglia a Pois di questa edizione. Cort è riuscito a fare bottino pieno, passando in testa sui tre scollinamenti ed esultando come avesse vinto la tappa, mandando in visibilio l’oceano di gente riversata sulle strade.

KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
BANNER THREEFACE
KTM REVELETOR ALTO BANNER NEWS 3
Caserta Race Tour
SCOTT BANNER NEWS
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
GELMI BANNER BLOG
GIST BANNER NEWS BLOG
BELTRAMI SIGMA BLOG NEWS
Tour de France 2022 – 109th Edition – 2nd stage Roskilde – Nyborg 202,2 km – 02/07/2022 – Fabio Jakobsen (NED – Quick-Step Alpha Vinyl Team)

Approfittando degli sprint sui GPM, Cort e Bystrøm provano ad allungare da soli, arrivando a portare il loro vantaggio fino a 3’30”. Nella seconda metà del percorso, le squadre dei velocisti iniziano a lavorare per ridurre il gap, soprattutto in vista della possibilità di forte vento sulla corsa. 

Bystrøm è l’ultimo ad arrendersi, facendosi riassorbire dal gruppo solo a 35 km dal traguardo. L’andatura tenuta dal gruppo è altissima negli ultimi chilometri in vista del temutissimo Ponte di Storebælt, dove la minaccia del vento era stata paventata sin dal giorno della presentazione del percorso.

Sull’imponente e lunghissimo ponte non arrivano i ventagli nè grande battaglia, mentre arriva invece una caduta che coinvolge Rigoberto Uran, Alberto Dainese e la Maglia Gialla Yves Lampaert. Il belga riesce a rientrare prontamente in gruppo mettendosi in testa a lavorare per la squadra.
Negli ultimi chilometri si scatena il caos che solo una volata al Tour può creare. L’andatura folle provoca ancora una caduta che coinvolge tantissimi corridori tra cui anche Tadej Pogacar che non perde tempo in classifica essendosi fermato all’interno degli ultimi 3 km.

La volata viene lanciata da Mads Pedersen con tutti i più forti che si lanciano subito all’inseguimento. Tra spallate e scarti improvvisi a spuntarla è Fabio Jakobsen che riesce a sopravanzare Wout Van Aert negli ultimi metri. Chiude il podio Pedersen, mentre il migliore azzurro al traguardo è Luca Mozzato, ottimo nono.

A cura della redazione di Inbici Magazine e OA Sport partner– Copyright© InBici Magazine ©Riproduzione Riservata

BANNER THREEFACE
BELTRAMI SIGMA BLOG NEWS
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
KTM REVELETOR ALTO BANNER NEWS 3
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
Caserta Race Tour
SCOTT BANNER NEWS
GELMI BANNER BLOG
GIST BANNER NEWS BLOG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *