MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
HOTEL ON BIKE TOP BANNER
Jonas Vingegaard (DEN - Jumbo - Visma) - Intervista - foto Rafa Gomez/SprintCyclingAgency©2023

TOUR DE FRANCE 2024, JONAS VINGEGAARD: “PERCORSO BELLO, TANTE TAPPE DIFFICILI. ROGLIC? MEGLIO COME COMPAGNO CHE AVVERSARIO”


Con un obiettivo molto chiaro. Jonas Vingegaard ha potuto prendere visione del percorso del Tour de France 2024. La cerimonia di presentazione della Grande Boucle dell’anno prossimo era attesa e per il vincitore delle edizioni 2022 e 2023 c’è la motivazione a puntare al terzo centro. Una stagione nella quale per lui l’obiettivo del Tour sarà primario e magari ci potrebbe essere anche un interessamento a qualcosa che andrà sempre scena in Francia, ovvero le Olimpiadi di Parigi.

Canale InBici Media Group

È un bel tracciato. Potrà essere davvero molto duro, soprattutto nella terza settimana, e penso che mi si addica. Le cronometro? Non so se possano essere a mio favore: se avrò le gambe di quella del Tour de France 2023, ma se le gambe saranno quelle della cronometro della Vuelta a España 2023 non credo che lo saranno”, ha commentato il corridore della Jumbo-Visma (fonte: WielerFlits, parole riportate da spazio ciclismo).

BANNER THREEFACE
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
BELTRAMI SIGMA BLOG NEWS
SCOTT BANNER NEWS
GIST BANNER NEWS BLOG
KTM REVELETOR ALTO BANNER NEWS 3
Caserta Race Tour
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
GELMI BANNER BLOG

Fari puntati sulle tappe più complicate: “Le frazioni sui Pirenei sembrano molto difficili e l’arrivo a Plateau de Beille sarà speciale. Ci sono tante tappe difficili e probabilmente questo potrebbe essere un vantaggio per me. Poi c’è la cronometro dell’ultimo giorno, che per me è una novità: in fin dei conti, significa che avremo davanti un giorno di gara vera in più rispetto al solito“.

Vi sarà anche una giornata sullo sterrato e le sensazioni di Vingegaard sono state le seguenti: “Una cosa nuova e può essere divertente, ma dall’altro lato puoi anche perdere tutto in un unico giorno. Se uno dei favoriti dovesse perdere cinque minuti in quella tappa, sarebbe un peccato. Come squadra, dovremo essere ben preparati per quella frazione. Più facile per me senza Primož Roglič in squadra? Non direi. Ora sarà un avversario in più, sarebbe più facile averlo come compagno”.

E poi la conferma dell’interessamento ai Giochi: “Sto pensando alle Olimpiadi di Parigi. Mi piacerebbe davvero molto parteciparci e sicuramente ne parlerò con la squadra al momento di buttar giù il programma per la prossima stagione“.

A cura della redazione di Inbici Magazine e OA Sport partner– Copyright© InBici Magazine ©Riproduzione Riservata

GELMI BANNER BLOG
GIST BANNER NEWS BLOG
SCOTT BANNER NEWS
BELTRAMI SIGMA BLOG NEWS
KTM REVELETOR ALTO BANNER NEWS 3
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
BANNER THREEFACE
Caserta Race Tour
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *