MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
HOTEL ON BIKE TOP BANNER

TOUR OF OMAN 2022: IL PERCORSO E LE TAPPE AI RAGGI X


Dal 10 al 15 febbraio torna alla ribalta il Tour of Oman, corsa ciclistica a tappe giunta all’edizione numero undici. Appartenente al circuito UCI Asia Tour la gara si snoderà lungo sei segmenti, alcuni delle quali molto impegnativi, con 18 formazioni al via di cui ben sette appartenenti alla categoria World Tour.

Canale InBici Media Group

Il percorso si annuncia non semplice e anche l’albo d’oro testimonia le difficoltà di questo giro medio-orientale. Fabian Cancellara vinse la prima manifestazione andata in scena nel 2010, mentre il kazako Aleksej Lutsenko detiene il successo nelle ultime due rassegne. Nel mezzo di contano anche le vittorie di Chris Froome e Vincenzo Nibali.

BANNER THREEFACE
KTM REVELETOR ALTO BANNER NEWS 3
GELMI BANNER BLOG
Caserta Race Tour
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
GIST BANNER NEWS BLOG
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
SCOTT BANNER NEWS
BELTRAMI SIGMA BLOG NEWS

 




IL PERCORSO DEL TOUR OF OMAN 2022

Tappa 1 (10/2): Al Rustaq Fort > Oman Convention and Exhibition Centre (138km)

Frazione poco impegnativa, ideale per rompere il ghiaccio e particolarmente adatta alle ruote veloci. La breve salita di Fanja posta ai meno 50 dall’arrivo non dovrebbe inficiare a volata, nonostante le punte massime del 9,5%.

Tappa 2 (11/2): Naseem Park > Suhar Corniche (167.5km)

Se volete scommettere qualche scellino in questa seconda tappa puntate su uno sprinter: con tutta probabilità sarà arrivo a ranghi ristretti.

 

Tappa 3 (12/2): Sultan Qaboos University > Qurayyat (180km)

Un impervio GPM ad inizio giornata e l’epilogo in salita rappresentano i punti forti della terza frazione. Tracciato mosso che ben si presta alle fughe da lontano, ma a sancire il vincitore dovrebbe essere l’asperità conclusiva di 2,8 km con pendenza media del 6,5%.

Tappa 4 (13/2): Al Sifah > Royal Opera House Muscat (119.5km)

Tappa regina di tutta la manifestazione. I corridori dovranno affrontare le rampe di Al Jissah (1,4 al 9%) e di Wadi Al Kabir (1,9 al 6,3%) prima di lanciarsi nel circuito che annovera ben tre scalate alla salita di Jabal Street (3,4 km all’8,8%). La discesa finale ben si presta, sulla carta, ad un attacco dello “Squalo” Vincenzo Nibali.

Tappa 5 (14/2): Samail (Al Feyhaa Resthouse) > Jabal Al Akhdhar (Green Mountain) (150.5km)

Frazione ondulata e ricca di strappetti prima dell’ascesa regina del Tour of Oman 2022. Assisteremo ad un grande sparpaglìo sulle pendici del Jabal Al Akhdhar (5,7 km al 10,5%), coloro che ambiscono alla generale non potranno nascondersi.

Tappa 6 (15/2): Al Mouj Muscat > Matrah Corniche (135.5km)

Passerella finale con due GPM negli ultimi 60 chilometri, eventuale trampolino di lancio per cacciatori di tappe dell’ultim’ora. Arduo immaginare ribaltoni in classifica, ma se il distacco tra i primi non fosse così dilatato può venir fuori un bellissimo spettacolo

A cura della redazione di Inbici Magazine e OA Sport partner– Copyright© InBici Magazine ©Riproduzione Riservata

KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
GELMI BANNER BLOG
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
BANNER THREEFACE
SCOTT BANNER NEWS
BELTRAMI SIGMA BLOG NEWS
KTM REVELETOR ALTO BANNER NEWS 3
GIST BANNER NEWS BLOG
Caserta Race Tour

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *