MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
HOTEL ON BIKE TOP BANNER
photo SprintCyclingAgency©2024

10^ Tappa Giro24: Tiberi, Uijtdebroeks, Pogacar e Paret-Peintre


Dopo le ottime prestazioni nella cronometro di Perugia e nel tappone di Prati di Tivo, Antonio Tiberi si è nuovamente messo in mostra dimostrando di essere competitivo e determinato a ottenere risultati importanti. Il giovane laziale di 22 anni ha commentato la sua performance dichiarando: “Finalmente siamo in gara e posso mettermi in gioco. Non mi piace passare inosservato, quando succede è perché non sono al massimo, ma ho sempre voglia di dimostrare il mio valore”. Tiberi ha inoltre sottolineato l’importanza di rappresentare i giovani italiani e di offrire spettacolo al pubblico. Le prossime tappe saranno cruciali, con la cronometro di Desenzano del Garda sabato e il tappone conclusivo a Livigno domenica. Damiano Caruso ha espresso la volontà di provare a ottenere risultati significativi, consapevole che staccare Pogacar sarà difficile ma non impossibile.

Canale InBici Media Group

La decima tappa del Giro d’Italia 2024 non è stata facile per Cian Uijtdebroeks. Non era al massimo della forma fin dall’inizio dell’ascesa della Bocca della Selva, che segnava la fine della tappa di oggi. Nonostante ciò, il ciclista belga della Visma | Lease a Bike è riuscito a limitare i danni, chiudendo a soli 13″ dai rivali e perdendo pochissimo tempo da Antonio Tiberi per la Maglia Bianca. Al termine della tappa, ha dichiarato a Sporza: “Mi hanno messo in difficoltà. Forse ero indietro a metà salita, ma ho dato il massimo fino alla fine”. Ha poi aggiunto: “Le mie gambe andavano bene, ma avevo un po’ di mal di gola. Se questa è la mia giornata no, allora sono contento. Considerando quello che ci aspetta, non è poi così drammatico”.

Caserta Race Tour
GIST BANNER NEWS BLOG
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
GELMI BANNER BLOG
KTM REVELETOR ALTO BANNER NEWS 3
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
BANNER THREEFACE
SCOTT BANNER NEWS
BELTRAMI SIGMA BLOG NEWS

Tadej Pogacar e la sua squadra UAE Emirates hanno trascorso una giornata tranquilla nella decima tappa da Pompei a Bocca di Selva, lasciando andare la fuga e consentendo a Valentin Paret-Peintre di vincere da solo. La maglia rosa ha gestito il ritmo sulle salite, senza scomporsi di fronte all’azione finale della Bahrain-Victorious. Pogacar si è mostrato sereno, consapevole del suo ampio vantaggio sulla concorrenza. In un’intervista a Rai Sport, ha commentato la tappa dicendo: “Abbiamo lasciato andare la fuga e abbiamo imposto il nostro ritmo. Il lavoro della Bahrain alla fine è stato ottimo per noi”. La classifica è tranquilla e Pogacar dimostra grande pazienza nel gestire la corsa: “In un grande giro bisogna essere pazienti, ci sono ventuno giorni lunghi. L’importante è concentrarsi su ogni tappa e prendere un giorno alla volta”. Gli avversari proveranno ad attaccare nei prossimi giorni, ma Pogacar non è preoccupato: “Sarà difficile, ma dobbiamo prepararci agli attacchi. Dobbiamo correre come oggi, che è stato un ottimo auspicio per le prossime tappe”.

Valentin Paret-Peintre ha dato due colpi secchi nell’ultima salita, prima per staccare Andrea Bagioli e poi per lasciare indietro Romain Bardet. La vittoria di oggi è la quindicesima della squadra in questa stagione, ma la prima in questa Corsa Rosa. Dopo il traguardo, il francese era visibilmente felice: “Non posso descrivere le mie emozioni in questo momento. Ho ottenuto buoni piazzamenti in passato, ma oggi ho vinto la mia prima gara da professionista”. La vittoria di Paret-Peintre significa anche sconfiggere il suo idolo Bardet: “Guardavo Romain quando ero giovane, abbiamo corso insieme nella stessa squadra. Lo ammiravo in televisione e oggi è incredibile batterlo”. Il francese aveva studiato attentamente questa tappa: “Avevo notato che gli ultimi 4 km erano i più duri, e sapevo che se mi sentivo bene avrei potuto attaccare lì. Quando ho visto che mancavano solo tremila metri, ho deciso di tentare il tutto per tutto”. L’anno scorso è stato il fratello Aurélien a vincere a Lago Laceno, quest’anno è toccato a Valentin trionfare in Campania. Alla fine, il vincitore scherza: “Chissà, forse torneremo ogni anno per vincere una tappa!”

A cura della redazione di Inbici News24 e OA Sport
Copyright © Riproduzione Riservata Inbici Media Group

KTM REVELETOR ALTO BANNER NEWS 3
SCOTT BANNER NEWS
BANNER THREEFACE
Caserta Race Tour
GIST BANNER NEWS BLOG
GELMI BANNER BLOG
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
BELTRAMI SIGMA BLOG NEWS
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *