SFONDO ASSOS
mercoledì , 21 Agosto 2019
INBICI STORE BANNER TOP NERO
INBICI STORE BANNER TOP
Home > gn > AMSTEL GOLD RACE 2019, IL BORSINO DEI FAVORITI
Il vincitore dell'Amstel Gold Race 2018, Michael Valgren (DEN - Team Dimension Data) - photo Dario Belingheri/BettiniPhoto©2019

AMSTEL GOLD RACE 2019, IL BORSINO DEI FAVORITI


Sono tanti i candidati a trionfare sul traguardo dell’Amstel Gold Race 2019. Alcuni corridori hanno già dimostrato nel corso di queste settimane di essere in ottima forma, mentre altri magari non sono riusciti ad ottenere i risultati sperati o sono stati condizionati da qualche problema fisico.

I FAVORITI
***** Mathieu Van der Poel (Corendon-Circus), Julian Alaphilippe (Deceuninck – Quick Step).
**** Michael Matthews (Team Sunweb), Philippe Gilbert (Deceuninck – Quick Step), Alejandro Valverde (Movistar).
***  Tim Wellens (Lotto Soudal), Alberto Bettiol (EF Education First), Sonny Colbrelli (Team Bahrain Merida).
** Michal Kwiatkowski (Team Sky), Peter Sagan (Bora-hansgrohe), Enrico Gasparotto (Team Dimension Data), Michael Valgren (Team Dimension Data).
* Daryl Impey (Mitchelton-Scott), Alexey Lutsenko (Astana), Maximilian Schachmann (Bora-hansgrohe), Wout Van Aert (Jumbo-Visma), Diego Ulissi (UAE Team Emirates), Jelle Vanendert (Lotto Soudal).

Chi sicuramente andrà tenuto in grande considerazione è Mathieu van der Poel. Il corridore della Corendon – Circus dopo un’ottima campagna del nord ha vinto in settimana la Freccia del Brabante, considerata da molti l’antipasto ideale all’Amstel, ed è da considerarsi il favorito numero uno per la corsa di domenica. Grande attesa c’è poi intorno a Julian Alaphilippe (Deceuninck – Quick Step) reduce da una prima parte di stagione da incorniciare. Le uniche incognite per quanto riguarda il francese erano legate alla sua condizione fisica visto il ritiro dopo la caduta al Giro dei Paesi Baschi, ma il secondo posto ottenuto mercoledì al Brabante ha sciolto quasi tutti i dubbi.

In caso di giornata no, la Deceuninck – QuickStep potrà comunque dormire sonni tranquilli visto che ai nastri di partenza potrà contare anche sul vincitore della Roubaix Philippe Gilbert, che ha già vinto l’Amstel in quattro occasioni ed inoltre laureatosi campione del Mondo del 2012 sullo stesso traguardo di domenica. Maglia iridata che ora invece è sulle spalle di Alejandro Valverde (Movistar). Il murciano in carriera ha ottenuto diversi piazzamenti all’Amstel, ma non è mai riuscito a vincere la corsa. Quest’anno però potrebbe riuscire a sfatare questo tabù centrando domenica quella che sarebbe la sua prima vittoria in maglia iridata.

Altro corridore perfetto per il percorso dell’Amstel è sicuramente Michael Matthews. L’australiano della Sunweb ha centrato tre vittorie in questa prima parte di stagione e domenica sarà da tenere in grandissima considerazione soprattutto nel caso arrivasse un gruppetto a giocarsi la vittoria in volata. Altri corridori dotati di un buonissimo spunto veloce sono Sonny Colbrelli (Bahrain – Merida) e Peter Sagan (Bora – Hansgrohe), entrambi già saliti sul podio della corsa. Curiosità c’è soprattutto intorno al secondo visto che in questa prima parte di stagione non è riuscito a rispettare i pronostici e domenica avrà una grande occasione di riscatto, senza però sottovalutare in casa Bora – Hansgrohe l’opzione Maximilian Schachmann, reduce da un ottimo Giro dei Paesi Baschi dove ha alzato le braccia al cielo in ben tre occasioni. Altro corridore che ha alzato pochi giorni fa le braccia al cielo è Alberto Bettiol (EF Education First), splendido vincitore del Giro delle Fiandre, che dovrebbe avere i gradi di capitano domenica per poter cercare di ottenere un risultato di prestigio su una corsa molto adatta alle sue caratteristiche.

Da non sottovalutare poi corridori come Michal Kwiatkowski (Sky), Tim Wellens (Lotto Soudal), Daryl Impey (Mitchelton – Scott), Wout van Aert (Team Jumbo – Visma), reduce da una prima parte di stagione ottima ma al suo esordio all’Amstel, o Greg Van Avermaet (CCC Team), senza però dimenticare il vincitore di dodici mesi faMichael Valgren (Dimension Data). Proprio la Dimension Data sarà una delle squadre da osservare con grande attenzione visto che oltre al corridore danese al via ci saranno anche Roman Kreuziger ed Enrico Gasparotto, entrambi già vincitori della corsa e curiosamente ai lati di Valgren l’anno scorso sul podio dell’Amstel. Più punte al via potranno infine schierarle anche la Astana con Jakob Fuglsang ed Alexey Lutsenko e la UAE Team Emirates con Alberto Rui Costa, Sergio Henao e l’italiano Diego Ulissi.

 

A cura di Riccardo Zucchi per InBici Magazine

ISTRIA Granfondo banner blog
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
Banner dentro Notizia Assos
PISSEI BANNER BLOG + DENTRO NOTIZIE 12 LUGLIO
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
Banner archivio Blog - Shimano
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *