SFONDO ASSOS
martedì , 22 Ottobre 2019
INBICI TOP CHALLENGE BANNER TOP
INBICI STORE BANNER BIANCO TOP
Home > gn > FRECCIA VALLONE 2019: CHI SPIANERA’ IL MURO DI HUY? PRESENTAZIONE PERCORSO, I MURI DA AFFRONTARE E DIRETTA TV
La Fleche Wallonne 2018 - Seraing - Huy 198,5 km - 18/04/2018 - Julian Alaphilippe (FRA - QuickStep - Floors) - Alejandro Valverde (ESP - Movistar) - photo Vincent Kalut/PN/BettiniPhoto©2018

FRECCIA VALLONE 2019: CHI SPIANERA’ IL MURO DI HUY? PRESENTAZIONE PERCORSO, I MURI DA AFFRONTARE E DIRETTA TV


Il Trittico delle Ardenne continua con la Freccia Vallone 2019. La corsa andrà in scena il 24 aprile, disputandosi come da tradizione nel mercoledì fra l’Amstel Gold Race e la Liegi – Bastogne – Liegi. Una corsa caratterizzata dal Muro di Huy, una salita infernale con i suoi soli 1300 metri che presenta però una pendenza media del 9,6% e soprattutto punte del 26%.

Sarà proprio su questo muro, conosciuto anche come Chemin des Chapelles per via delle sette cappelle lungo il percorso, dove si concluderà la corsa. Nonostante il muro finale non presenti delle novità il percorso è stato rinnovato rispetto al passato a partire già dalla partenza che sarà data ad Ans. Variazioni anche nel circuito che sarà affrontato nel finale visto che il gruppo oltre a dover transitare per tre volte sul Muro di Huy dovrà affrontare più volte anche la Cote d’Ereffe e quella di Cherave. 

Il recordman di vittorie è Alejandro Valverde che ha alzato le braccia al cielo in ben cinque edizioni, ma lo spagnolo l’anno scorso si è dovuto accontentare del secondo posto dietro a Julian Alaphilippe. 

ORARI
Partenza ufficiale: 11:33
Arrivo previsto: 16:11 – 16:41

IN TV
14:30 RaiSport
14:30 Eurosport 1 

IL METEO
Così come avvenuto all’Amstel Golde Race anche la Freccia Vallone sarà accompagnata dal sole. La pioggia dovrebbe infatti arrivare solo alcune ore dopo la conclusione della corsa. Temperature che dovrebbero oscillare fra i 16 ed i 21°C con il vento che toccherà punte di 22 km/h nel finale di gara. 

IL PERCORSO

Saranno 195 i chilometri in programma in questa rinnovata Freccia Vallone. Dopo la partenza da Ans ci sarà un primo tratto senza grandi difficoltà dal punto di vista altimetrico in cui con ogni probabilità prenderà forma la fuga di giornata. La prima salita sarà posta dopo 46 chilometri quando i corridori dovranno affrontare la Côte de Tancrémont, salita lunga 2600 metri con una pendenza media del 5,9%. Poco più di 10 chilometri dopo lo scollinamento sarà invece il turno della Côte des Forges, salita dove è posto un monumento in ricordo del vincitore della Liegi e della Freccia Vallone nel 1955 Stan Ockers. Queste due salite saranno le uniche due fuori dal circuito finale lungo 29 chilometri, che i corridori affronteranno dopo una sessantina di chilometri senza particolare difficoltà altimetriche. 

Circuito che si aprirà con la Côte d’Ereffe, salita lunga 2100 metri che presenta una prima parte con pendenze più dure per poi addolcirsi negli ultimi 300 metri. Neanche 10 chilometri dopo sarà il turno della Côte de Cherave, salita molto dura con il suo 8,1% di pendenza media, che farà di antipasto al tanto atteso Muro di Huy. In cima al muro ci sarà il primo passaggio sulla linea del traguardo prima di un tratto in falsopiano ed una breve discesa dove inizierà il secondo passaggio sul circuito con la Côte d’Ereffe e quella di Cherave prima del secondo passaggio sul muro di Huy. In questo caso suonerà la campanella per indicare l’inizio dell’ultimo giro che si concluderà nuovamente in cima del muro infernale, dove si decreterà il vincitore. 

I MURI

Nome Muro Km Percorsi (Km alla conclusione) Lunghezza Pendenza Media Pendenza Massima
1 Côte de Tancrémont 46 (149) 2600 m 5,9% 7%
2 Côte des Forges 57 (138) 1300 m 7,8% 11%
3 Côte d’Ereffe 120,5 (74,5) 2100 m 5% 10%
4 Côte de Cherave 131 (64) 1300 m 8,1% 14%
5 Muro di Huy 137 (58) 1300 m 9,6% 26%
6 Côte d’Ereffe 149,5 (45,5) 2100 m 5% 10%
7 Côte de Cherave 160,5 (34,5) 1300 m 8,1% 14%
8 Muro di Huy 166 (29) 1300 m 9,6% 26%
9 Côte d’Ereffe 178,5 (16,5) 2100 m 5% 10%
10 Côte de Cherave 189,5 (5,5) 1300 m 8,1% 14%
11 Muro di Huy 195 (0) 1300 m 9,6% 26%

 

ALTIMETRIA E PLANIMETRIA

 

A cura di Riccardo Zucchi per InBici Magazine

INBICI TOP CHALLENGE 2020 BLOG + NOTIZIE
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
Banner dentro Notizia Assos
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
Banner archivio Blog - Shimano
ISTRIA Granfondo banner blog
BANNER PISSEI BLOG + DENTRO NOTIZIE SETTEMBRE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *