GSG.COM  SKIN BANNER
MAGNETIC DAYS 1 TOP BANNER

GIRO DI COMMENTI – APPLICHIAMO IL DASPO CONTRO CHI HA SPINTO MIGUEL ANGEL LOPEZ

Giornalista del sito internet www.inbici.net. Giornalista e scrittore, dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"


La spinta a Miguel Angel Lopez ci ha fatto capire che c’è un problema molto grande da affrontare: ci sono alcuni spettatori, che non è possibile definire tifosi, che sono un pericolo per la sicurezza dei corridori. L’episodio che ha coinvolto Miguel Angel Lopez oggi è solo uno dei tanti capitati nell’ultimo periodo: Al Tour de France dello scorso anno, per esempio, c’è stata la caduta di Vincenzo Nibali, provocata da uno spettatore, che lo ha costretto al ritiro.

Oggi abbiamo visto un corridore reagire: Miguel Angel Lopez ha preso a schiaffi questa persona prima di risalire in sella e portare a termine la tappa. In un primo momento si era pensato a una possibile squalifica del corridore dell’Astana, ma la giuria non ha adottato alcun provvedimento contro di lui.

ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
CICLOPROMO ELEVEN -  BANNER  BLOG POSIZIONE 1
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
CLIF BAR BELTRAMI - BLOG
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
Shimano Banner archivio Blog
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
UCI GRAN FONDO WORLD SERIES BANNER BLOG
SCOTT BANNER NEWS

E’ chiaro, però, che adesso bisogna fare qualcosa contro questi personaggi a bordo strada, che sono tutto meno che dei tifosi. Un altro episodio increscioso è accaduto alla Milano-Sanremo di quest’anno, con un gruppo di cretini che ha acceso dei fumogeni al momento del passaggio dei corridori. In questo caso, però, la polizia di Imperia ha denunciato l’accaduto, così queste persone si sono beccate una sorta di “daspo”, provvedimento che prevede l’allontanamento dalle manifestazioni sportive.

Il daspo viene applicato nel calcio, dove è più facile controllare le persone, visto che devono acquistare un biglietto per entrare allo stadio. Sicuramente è molto difficile da applicare nel ciclismo, ma è chiaro che siamo arrivati a un punto di non ritorno: o si interviene drasticamente sulla sicurezza dei corridori, oppure prevedo un’altra lunga serie di incidenti tra spettatori e ciclisti.

Siamo in un periodo storico nel quale non si fa altro che lanciare proclami, cercare testimonial per la sicurezza stradale, cercare di lanciare messaggi, ma non è il momento di lanciare slogan, bisogna lavorare concretamente. Perché mentre si perde tempo a stare dietro a un palco a cercare il testimonial di turno, nel frattempo c’è gente che si fa male.

Chissà, forse deve davvero succedere qualcosa di grosso per far sì che si possano prendere dei seri provvedimenti.

 

Da Croce d’Aune, Carlo Gugliotta per InBici Magazine

Giornalista del sito internet www.inbici.net. Giornalista e scrittore, dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"

MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
UCI GRAN FONDO WORLD SERIES BANNER BLOG
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
CLIF BAR BELTRAMI - BLOG
SCOTT BANNER NEWS
CICLOPROMO ELEVEN -  BANNER  BLOG POSIZIONE 1
Shimano Banner archivio Blog
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *