SFONDO ASSOS
lunedì , 26 Agosto 2019
INBICI STORE BANNER TOP
INBICI STORE BANNER TOP NERO
Home > gn > NIBALI: “CERTE CORSE SONO UN CIRCO. LA MIA CONDIZIONE? COME SE FOSSI A GENNAIO”
Tour de France 2018 - 105th Edition - 12th stage Bourg-Saint-Maurice Les Arcs - Alpe d'Huez 175.5 km - 19/07/2018 - Vincenzo Nibali (ITA - Bahrain - Merida) - photo Luca Bettini/BettiniPhoto©2018

NIBALI: “CERTE CORSE SONO UN CIRCO. LA MIA CONDIZIONE? COME SE FOSSI A GENNAIO”


Vincenzo Nibali è tornato a parlare dopo l’intervento chirurgico che si è reso necessario in seguito alla caduta sull’Alpe d’Huez, che gli è costata il ritiro dal Tour de France. “In alcune circostanze ormai il ciclismo è diventato un circo. Saranno anche tifosi, ma così non va bene. Il tasso alcolico è troppo elevato, la gente farebbe di tutto pur di apparire in tv.

Con la gente in mezzo alla strada e con le bandiere pedaliamo alla cieca, senza sapere dove stiamo andando, sperando che la strada si apra davanti a noi. Poi, lui non si lamenta mai, ma vi pare giusto che Froome venga preso a schiaffi mentre fa il suo lavoro?”.

Nonostante la sua condizione fisica non sia al top (“Mi sento come se fossimo a gennaio, alla prima uscita in bici mi ha staccato persino mio padre che mi ha chiesto se stavo bene”), Nibali è sicuro che se vuole giocarsi una chance al mondiale di Innsbruck deve correre la Vuelta senza ambizioni di classifica: “La cosa più logica, vista la mia condizione, è quella di affrontarla senza pensare alla classifica, come ventuno classiche. Sai che lì trovi la condizione giusta, che anche non volendo fai il ritmo giusto”.

 

A cura di Carlo Gugliotta per InBici Magazine

ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
PISSEI BANNER BLOG + DENTRO NOTIZIE 12 LUGLIO
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
Banner archivio Blog - Shimano
Banner dentro Notizia Assos
ISTRIA Granfondo banner blog
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *