SFONDO ASSOS
lunedì , 21 Ottobre 2019
INBICI STORE BANNER BIANCO TOP
INBICI TOP CHALLENGE BANNER TOP
Home > Tutti gli Articoli > DIECI DOMANDA A…
dieci-domanda-a-jpg

DIECI DOMANDA A…



La vittoria più bella?

Il Giro del Trentino del 1996. Assieme all’affermazione nel Giro dell’Appennino, doveva essere il preludio ad un grande Giro d’Italia e, invece, alla fine, dovetti mettermi a disposizione del mio compagno Tonkov…

 

Banner dentro Notizia Assos
BANNER PISSEI BLOG + DENTRO NOTIZIE SETTEMBRE
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
ISTRIA Granfondo banner blog
Banner archivio Blog - Shimano
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
INBICI TOP CHALLENGE 2020 BLOG + NOTIZIE

La sconfitta più bruciante?

Quando venni squalificato, per via del famoso pugno al “tifoso”, al Giro d’Italia del 2001. Ero terzo in classifica generale, ma avrei potuto anche vincere

 

Pentito per quel cazzotto?

Non troppo. Perché alla fine, esaminati attentamente i fatti, tutti mi diedero ragione

 

Il più forte ciclista con cui hai mai pedalato?

Miguel Indurain. Per la classe del corridore e la signorilità dell’uomo

 

Il direttore sportivo più bravo?

Soprattutto per la sua grande capacità di lavorare con i giovani, dico Pietro Algeri

 

Su Pantani è stata detta e scritta tutta la verità?

E’ stato scritto molto, ma certe verità credo non le sapremo mai. Quello che posso dire è che, in mezzo al gruppo, tanti corridori, oscurati dalla sua grandezza, erano invidiosi di Marco…

 

Chi vincerà il prossimo Giro d’Italia?

Spero Nibali, che è un grande e ha tutto per riscattare le ultime delusioni nelle corse a tappe

 

Il favorito al Tour de France?

Dico Froome, ma spero Aru che può regalarci grandi soddisfazioni

 

Moser o Saronni?

Senza nulla togliere a Francesco, io sono sempre stato “saronniano”

 

Il giovane italiano più promettente?

Mi allineo al pensiero di tutti e, soprattutto per le classiche, dico Gianni Moscon del Team Sky

 

 

 

*Wladimir Belli, 45enne di Sorengo, è stato uno dei ciclisti italiani più continui tra gli anni ’90 del XX secolo e il decennio successivo. Professionista dal 1992 al 2006, conta diversi successi di tappa in corse italiane ed estere. “Regolarista”, capace di entrare spesso tra i primi dieci posti delle grandi corse a tappe (soprattutto al Giro d’Italia), il suo nome salì alla ribalta nel 1990, quando vinse il Giro d’Italia dilettanti battendo Marco Pantani e Ivan Gotti

 

A cura di Mario Pugliese Copyright © INBICI MAGAZINE

1  belli
6 Wladimir
   

ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
Banner dentro Notizia Assos
INBICI TOP CHALLENGE 2020 BLOG + NOTIZIE
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
Banner archivio Blog - Shimano
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
BANNER PISSEI BLOG + DENTRO NOTIZIE SETTEMBRE
ISTRIA Granfondo banner blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *