SFONDO ASSOS
MAGNETIC DAYS 1 TOP BANNER
giro-pesca-e-nettarina-di-romagna-igp-4-jpg
GIRO PESCA E NETTARINA DI ROMAGNA IGP 4

GIRO PESCA E NETTARINA DI ROMAGNA IGP



Ha preso il via oggi la 20° edizione della corsa a tappe romagnola per ciclisti Under 23, organizzata dalla Nuova Ciclistica Placci 2013 presieduta da Marco Selleri. Proprio come un anno fa, la prima frazione si conclude a Imola e vede la vittoria allo sprint di Luca Pacioni, che indossa così anche la maglia verde Alegra di leader della classifica generale.

 

Si è conclusa quasi come una replica di un anno fa la prima frazione del 20° Giro ciclistico Pesca e Nettarina di Romagna Igp, che ha portato un caloroso pubblico sul traguardo di via Boccaccio a Imola per applaudire il romagnolo Luca Pacioni (Viris Maserati), vincitore della prima frazione della corsa a tappe romagnola per ciclisti Under 23 organizzata dalla Nuova Ciclistica Placci 2013 presieduta da Marco Selleri.

Pacioni, 21enne di Gatteo (Fc) nato il 13 agosto 1993, ha conquistato il successo sul traguardo di Imola proprio come un anno fa, e come un anno fa ha conquistato anche la prima maglia verde Alegra di leader della classifica generale, che indosserà domani nella tappa regina Lugo-Castel del Rio, seconda delle tre frazioni in programma tra il 29 e il 31 maggio 2015.

SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
Shimano Banner archivio Blog

Imola mi porta fortuna, ho vinto lo scorso anno e riptersi non è cosa semplice. Devo ringraziare la squadra” ha commentato Pacioni a caldo, festeggiando il terzo successo stagionale dopo quelli ottenuti a Tortona (Al) e Castelfidardo (An).

 

CRONACA – Il via puntuale alle ore 13.30 all’ombra delle Due Torri di Mordano, il Comune in cui è nato il Giro Pesca e Nettarina di Romagna Igp. Al via si presentano 180 partenti, salutati da una bella cornice di pubblico e da rappresentanza di istituzioni e autorità sportive, a partire dal sindaco Stefano Golini e dal commissario tecnico della Nazionale italiana professionisti Davide Cassani, che poi ha anche seguito tutta la tappa dal palco di arrivo, con un occhio al “Nettarine” e uno al Giro d’Italia.

La tappa Mordano – Imola misura 144 km (denominata Trofeo BCC Romagna Occidentale – Trofeo Città di Imola – Nuovo Circondario Imolese) e vede il primo tentativo di fuga al km 4, quando va a formarsi al comando un drappello di 13 unità che caratterizza tutta la tappa.

L’azione raggiunge un vantaggio massimo di oltre tre minuti e vede all’attacco Stefano Ippolito (Palazzago), Ruben Sanchez (Baque Campos), James Locker e James Owen (Zappi’s Racing), Enrico Logica e Andrea Zanardini (General Store), Christian Scerbo (Gavardo), Daniele Cazzola e Luis Antonio Gomez Urosa (F. Coppi Gazzera), Davide Falappi (Cipollini Ale’), Marco Lenzi (Cingolani Senigallia), Alberto Rossi e Luca Limone (Overall Cycling Team). I 13 vanno di comune accordo, superando il GPM di Liano (km 46), il traguardo volante Coop Reno di Castel Guelfo (km 62) e il traguardo volante Memorial Gianni Reali di Mordano (km 93).

Salendo verso il GPM di Dozza (14 km all’arrivo) restano al comando Sanchez, Owen, Ippolito e Logica, raggiunti e superati da Jose Tito Hernandez (GM Cycling Team), ma il vantaggio è nell’ordine dei 15” e viene rintuzzato con facilità dai treni di Zalf Euromobil Désirée Fior, Team Colpack e Viris Maserati Sisal.

La tappa si decide allo sprint, con una caduta a pochi metri dal traguardo che non impedisce a Luca Pacioni di bissare a Imola il successo ottenuto un anno fa; alle sue spalle il forlivese Matteo Malucelli (Team Idea) e Marco Corrà (Mastromarco) completano il podio.

 

 

Ordine d’arrivo:

1. Luca Pacioni (Viris Maserati Sisal) km 143,600 in 3h15’55” media 43,978 km/h

2. Matteo Malucelli (Team Idea 2010)

3. Marco Corrà (Gs Mastromarco)

4. Andrea Vendrame (Zalf Euromobil Désirée Fior)

5. Jacopo Mosca (Viris Maserati Sisal)

6. Nikolai Shumov (General Store Bottoli Zardini)

7. Nicolò Lavazza (Overall Cycling Team)

8. Vincenzo Albanese (Gs Mastromarco)

9. Matteo Rotondi (GM Cycling Team)

10. Leonardo Basso (Selle Italia Cieffe)

 

Maglia verde Alegra (classifica generale): Luca Pacioni (Viris Maserati)

Maglia gialla Agrintesa (classifica a punti): Luca Pacioni (Viris Maserati) – la indossa Matteo Malucelli (Team Idea 2010)

Maglia azzurra Valfrutta Fresco (classifica GPM): James Owen (Zappi’s Racing Team)

Maglia bianca Surgital (classifica giovani): Vincenzo Albanese (Gs Mastromarco)

 

 

  • Video-highlights della prima tappa realizzato da Ultimokm.net di Fausto Riquadri

www.ultimokm.net/visualizza_gara.php?idgara=1183

 

    • Video di presentazione del Giro realizzato da Atlantide Videoservice

      • Risultati, altimetria, cronotabelle e tutte le informazioni sull’edizione 2015 del Giro ciclistico Pesca e Nettarina di Romagna Igp sono disponibili e scaricabili attraverso il sito internet della società organizzatrice Nuova Ciclistica Placci 2013: www.placci2013.it/2015/2015_lacorsa.htm.

 

 

 

Prossime tappe:

 

2° tappa – sabato 30 maggio 2015

Lugo – Castel del Rio km 134

Gran premio Consorzio Agrario di Ravenna – Trofeo Città di Castel del Rio

Senza dubbio la tappa regina del 20° Giro Pesca e Nettarina di Romagna Igp. Ritrovo di partenza al Consorzio Agrario di Lugo, si entra nel vivo con la salita del Prugno, detta anche strada della lavanda, “cima Coppi” del Giro con i suoi 538 metri di altitudine. La corsa si imette poi in un circuito di 27 km da ripetersi tre volte che comprende la  tripla scalata della Cima Bordona da Via Gesso, GPM posto a 483 metri sul livello del mare; la stessa salita dove nel 2011 Mattia Cattaneo con tappa e maglia vinse a Sassoleone e ipotecò la vittoria del 16° Giro. Ci si sposta poi verso Castel del Rio con il suggestivo finale di tappa che prevede il superamento del Ponte Alidosi, a un km dall’arrivo della frazione probabilmente decisiva del 20° Giro Pesca e Nettarina di Romagna Igp: chi vincerà sul traguardo di Castel del Rio sarà con ogni probabilità il trionfatore della classifica generale.

 

3° tappa – domenica 31 maggio 2015

Lavezzola – Faenza km 149,6

Gran premio Surgital – Gran premio Agrintesa – Trofeo BCC Ravennate e Imolese

Ritrovo allo stabilimento dell’azienda Surgital, nuovo sponsor della corsa, prima dell’attraversamento di alcuni comuni della provincia di Ravenna e dell’ingresso in provincia di Forlì-Cesena andando ad affrontare il primo GPM di giornata, Cima Sabbioni, 2 km e mezzo di salita per 110 metri di dislivello; si ripete poi per due volte il ripido strappo di un km e mezzo che porta al GPM di Cima Volture (210 metri sul livello del mare). Gli ultimi 56 km sono interamente pianeggianti e portano i corridori a Faenza dove il gruppo transiterà sotto lo striscione di arrivo posto in via Galilei, davanti allo stabilimento Agrintesa, sponsor storico del Giro Pesca e Nettarina di Romagna Igp, e percorrerà due giri del circuito finale di 14.5 km. Passerella finale per i corridori rimasti in gara con una tappa sulla carta dedicata ai velocisti.

 

fasi di gara
Mordano
Pacioni Vincitore
 

INBICI STORE BANNER NEWS
Shimano Banner archivio Blog
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *