SFONDO GIRO DI SARDEGNA
SFONDO GIRO DI SARDEGNA 2
SFONDO BANNER CHARLY GAUL
LA MOSERISSIMA BANNER SFONDO
SFONDO ASSOS
TOP Shimano
Home > Tutti gli Articoli > GRAN PREMIO DELLA LIBERAZIONE, IL 25 APRILE LA FESTA DEL CICLISMO

GRAN PREMIO DELLA LIBERAZIONE, IL 25 APRILE LA FESTA DEL CICLISMO

Il 25 aprile a Roma sarà una grande Liberazione con U23 e donne elite. La festa del ciclismo, la festa del Paese.

 

E’ tornato il sereno sul Gran Premio della Liberazione U23 e mercoledì 25 aprile, come accade puntualmente dal 1946, “il mondiale di primavera” tornerà a suscitare le più belle emozioni, non solo sulla bicicletta. L’appuntamento con il Liberazione, infatti, vola il circuito di Caracalla e si conferma sempre più un simbolo irrinunciabile del nostro tempo e della nostra società. Emblema del sacrificio di tanti partigiani che soffrirono e morirono per la libertà di tutti noi; un simbolo a cui il Governo del Paese, per volontà esplicita del Ministro per lo Sport Luca Lotti, non rinuncia e sostiene con grande forza.

Da sempre il Gran Premio della Liberazione di ciclismo ripropone e rappresenta bene valori civili di enorme rilevanza così come davvero straordinari i valori che la gara interpreta per i corridori under 23. E come avviene puntualmente da tre anni il programma del Liberazione si arricchisce della corsa per donne elite, il Gran Premio della Liberazione Pink che richiama l’attenzione di molte fra le migliori cicliste italiane e straniere.

INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER

L’organizzazione del Gran Premio della Liberazione Under 23 è assicurata dalla collaborazione tra Velo Club Primavera Ciclistica e associazione sportiva dilettantistica Lazzaretti Racing Team che ha la responsabilità organizzativa anche della gara donne elite.

Il Circuito di gara

Le due gare si svolgeranno nel tradizionale circuito delle Terme di Caracalla, in pieno centro storico di Roma. D’altronde è difficilissimo immaginare queste gare lontano dal percorso attorno alle Terme dell’Imperatore Caracalla, Porta Ardeatina, le Mura Romane, la Piramide Cestia e l’iscrizione in marmo che proprio a Porta San Paolo ricorda l’eroismo dei Partigiani nel 1943. Il percorso sviluppa complessivamente sei chilometri: da viale delle Terme di Caracalla i corridori pedaleranno via Antoniniana, viale Guido Baccelli, largo delle Terme di Caracalla, viale delle Terme di Caracalla, Porta Ardeatina, viale di Porta Ardeatina, piazzale di Porta San Paolo, viale Giotto, largo Fioritto, viale Guido Baccelli, viale Vittime del Terrorismo e arrivo in viale delle Terme di Caracalla. Il GP della Liberazione Pink avrà inizio alle ore 9:30 con sedici giri da percorrere per un totale di km 96. Il GP della Liberazione U23 partirà alle ore 14.00 con 23 giri da percorrere per un totale di km 138.

 

ALBO D’ORO

Trofeo Lazzaretti – Liberazione Pink

2016 Marta Bastianelli

2017  Marta Bastianelli

 

Gran Premio della Liberazione – Under 23

1946 Gustavo Guglielmetti

1947 Spartaco Rosati

1948 Bruno Fossa

1949 Alfio Benfenati

1950 Donato Piazza

1951 Vincenzo Zucconelli

1952 Renzo Maurizi

1953 Nazareno Venturini

1954 Cleto Maule

1955 Giancarlo Ceppi

1956 Aurelio Cestari

1957 Salvatore Morucci

1958 Remo Tamagni

1959 Romeo Venturelli

1960 Aurelio Bianchi

1961 Teodoro Cerbella

1962 Antonio Toniolo

1963 Antonio Toniolo

1964 Carlo Storai

1965 Ferruccio Manza

1966 Jaroslav Kvapil (Cecoslovacchia)

1967 Carlo Galazzi

1968 Attilio Rota

1969 Pietro Mingardi

1970 Rudolf Labus (Cecoslovacchia)

1971 Giuseppe Maffeis

1972 Juri Osincev (URSS)

1973 Ivan Trifonov (URSS)

1974 Cvetko Bilic (Jugoslavia)

1975 Palmiro Masciarelli

1976 William Nickson (Regno Unito)

1977 Bob Downs (Regno Unito)

1978 Henning Jörgensen (Danimarca)

1979 Walter Delle Case

1980 Marco Cattaneo

1981 Ivan Mitchenko (Polonia)

1982 Mauro Longo

1983 Claudio Golinelli

1984 Jorge Dominguez (Spagna)

1985 Gianni Bugno

1986 Mark van Orsouw (Olanda)

1987 Dmitrij Konyšev (URSS)

1988 Bernd Groene (Germania Ovest)

1989 Joachim Halupczok (Polonia)

1990 Uwe Winter (Germania)

1991 Andrea Solagna

1992 Vassil Davydenko (Russia)

1993 Alessandro Bertolini

1994 Alex Petersen (Danimarca)

1995 Paolo Valoti

1996 Davide Casarotto

1997 Cristiano Citton

1998 Roberto Savoldi

1999 Marco Zanotti

2000 Lorenzo Bernucci

2001 Alberto Loddo

2002 Andrea Sanvido

2003 Davide Garbelli

2004 Daniele Colli

2005  Chris Sutton (Australia)

2006  Matthew Goss (Australia)

2007  Manuele Boaro

2008  Andrea Grendene

2009  Sacha Modolo

2010  Jan Tratnik (Rep. Ceca)

2011  Matteo Trentin

2012  Enrico Barbin

2013  Ilia Koševoy (Bielorussia)

2014  Evgenij Šalunov (Russia)

2015  Lucas Gaday (Argentina)

2016 Vincenzo Albanese

2017  Seid Lizde

Condividi
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG

Ti potrebbero Interessare

UNIPOL BANCA CON IL GIRO D’ITALIA UNDER 23 PER LE ATTIVITA’ DEDICATE AI GIOVANISSIMI

Importante partnership per la corsa a tappe più prestigiosa al mondo per ciclisti U23: Unipol …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *