SFONDO ASSOS
ITALIAN GRAVEL TROPHY BANNER TOP
BANNER CICLOPROMO FINISH LINE  BANNER TOP
il-ciclismo-in-un-clic-jpg
IL CICLISMO IN UN CLIC

IL CICLISMO IN UN CLIC



Il mondo delle due ruote protagonista su Instagram con migliaia di pagine per tuttii gusti.

E nella speciale classifica dei “seguaci”, Froome precede Contador e Nibali

 

ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
CLIF BAR BELTRAMI - BLOG
UCI GRAN FONDO WORLD SERIES BANNER BLOG
Shimano Banner archivio Blog
CICLOPROMO ELEVEN -  BANNER  BLOG POSIZIONE 1
KTM ROAD LIGHT BANNER NEWS 6
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
KTM AERO BANNER NEWS 5
SCOTT BANNER NEWS

 

Il ciclismo in un clic. Potrebbe essere questo lo slogan di Instagram, il social network più in auge del momento che, dal Polo all’Equatore, pubblica le foto di milioni di utenti.

E poiché nei social, si sa, è contemplato tutto lo scibile umano, non poteva mancare il mondo della bicicletta, protagonista di migliaia di pagine e declinato, a seconda dei gusti e delle passioni, in tutte le sue infinite variabili.

Impossibile dunque, con trenta milioni di utenti, elencare qui tutte le pagine che si occupano, a vario titolo, di ciclismo. Ma abbiamo fatto un rapido tour nel cyberspazio di Instagram e vi riportiamo qui uno spaccato sintetico delle pagine più belle ed originali.

Per gli amanti delle ruote “dentate”, da non perdere “ciclismo_activo”, che annovera quasi cinquemila seguaci e un album di oltre cento spettacolari fotografie. E sempre al mondo delle Mtb sono dedicate le pagine “bikemontt”, “mtbmag”, “mtb_is_amazing”, “mtb_women”, “mtb_and_downhill”, “foxmtb” e “crogtierney”.

Sul piano del marketing, ottima l’operazione della storica azienda di telai De Rosa che si reclamizza al popolo di Instagram sotto le mentite spoglie di “ciclicorsa”. In 255 post l’intero campionario della prestigiosa maison brianzola.

 

 

Commercialmente “trasversale”, invece, la pagina “ciclismolife”, un concentrato bipartisan di cultura del ciclo, che mixa sapientemente alcune immagini del mondo patinato dei professionisti.

Per gli amanti del ciclismo in città, davvero interessante la pagina promozionale del Centro Nazionale di Ciclismo Urbano di Maracaibo, in Venezuela (“encu_ve”) che promuove gli spostamenti eco-sostenibili nel paese sudamericano. E sempre restando nei pressi di Caracas, vale la pena dare un’occhiata agli oltre mille post di “ciclismototal”, che declina il ciclismo a 360°, dai professionisti agli amatori.

Stessa filosofia per l’instagram in lingua spagnola “ciclismo_real” dedicato in particolare al mondo degli amatori. Restando da sempre nel mondo latino, curiosa la pagina di ciclismoeuropeo gestita dal rivenditore ufficiale in Colombia delle aziende di telai Campagnolo, Pinarello, Colnago, Guerciotti e Cipollini. E a dimostrazione che la bicicletta in sudamerica è in costante progresso, citiamo anche la pagina “ciclismoparaguayo”, “ciclismo_brasil” (che mette come foto di cover una caricatura di Pantani), “nuestrociclismo” e “biciclettaria”.

Per chi desidera restare aggiornato con delle semplici immagini (e a giudicare dagli oltre ventimila seguaci, sono tanti), consigliamo il “ciclismo_mundial”, quasi duemila post dedicati al mondo del clismo professionistico maschile e femminile, con tante curiose clip del “dietro le quinte”.

Smarcandoci dal mondo del professionismo, ma restando sempre in Sudamerica, in Messico per la precisione, segnaliamo il “ciclismologo”, ovvero – traduciamo letteralmente – “un viaggio antropologico tra i leader dell’eco-turismo di Nochistlan” (paesino della regione di Zacatecas). Per gli amanti dell’altra metà del cielo, segnaliamo “respiraciclismo”, l’Instagram aggiornato sul pianeta del ciclismo femminile.  E chi ama il ciclismo ma anche la bellezza di una fotografia tecnicamente impeccabile, consigliamo di digitare su Instagram “cyclismogizmo”, “italiancrew”.

 

 

Spostandoci dall’altra parte dell’emisfero, merita un’occhiata la pagina neozelandese “_bicicletta”, mentre per chi considera la bicicletta il più romantico dei mezzi non può non dare un’occhiata alle pagine “diariodiunabicicletta” e “#biciclettandoinallegria”.

Un’occhiata anche alle pagine dei campionissimi. Partiamo con Alberto Contador, che ha 175mila seguaci, quasi il triplo del nostro Vincenzo Nibali che si ferma a 56mila scarsi (ma su Instagram ha anche decine di fans club a lui dedicati). Fabio Aru, recente trionfatore alla Vuelta, annovera 27mila seguaci (foto cover lui al mare che tiene in braccio la fidanzata). Il corridore con più seguaci, nel mondo dei “like”, è però il vincitore dell’ultimo Tour de France Chris Froome che tocca quota 219mila. Deludente lo score di Lance Armstrong con appena 1821 seguaci, ma va detto che il texano ha caricato appena due immagini, incassando per la verità più insulti che osanna. Lo insidia, con 761 seguaci, il Ct della Nazionale di Ciclismo Davide Cassani, scalzato anche dal nutrizionista degli azzurri Iader Fabbri che vanta quasi 1600 seguaci. Numerosi, invece, le fans-pages dedicate a Marco Pantani che, anche sulla rete, oltre dieci anni dopo la morte, vanta i suoi santuari.

Schermata 2015-09-21 alle 11.21.35
Schermata 2015-09-21 alle 11.21.57
Schermata 2015-09-21 alle 11.22.17
 

KTM AERO BANNER NEWS 5
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
KTM ROAD LIGHT BANNER NEWS 6
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
CICLOPROMO ELEVEN -  BANNER  BLOG POSIZIONE 1
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
Shimano Banner archivio Blog
CLIF BAR BELTRAMI - BLOG
SCOTT BANNER NEWS
UCI GRAN FONDO WORLD SERIES BANNER BLOG

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *