SFONDO BANNER CHARLY GAUL
LA MOSERISSIMA BANNER SFONDO
SFONDO ASSOS
TOP Shimano
Home > Tutti gli Articoli > LA FORZA DELLA MENTE
la-forza-della-mente-4-jpg

LA FORZA DELLA MENTE


“I campioni che praticano sport di resistenza, come il ciclismo e la mountainbike ad esempio, possiedono delle caratteristiche mentali particolari, e diverse, rispetto agli altri atleti?” questa è una delle prime domande alle quali, in passato, la psicologia dello sport ha cercato di dare una risposta.

 

Ebbene, la risposta c’è ed è affermativa! Un gruppo di ricercatori in psicologia, a seguito di osservazione ed esperimenti condotti su differenti campioni di atleti, ad oggi afferma che i campioni di sport di resistenza possiedono, a livello mentale, tutta una serie di caratteristiche ben precise. Questo dato è molto interessante per tutti coloro che praticano sport estremi e che, magari, pensano ad intraprendere una carriera agonistica in questo settore. Sapere che esistono delle capacità mentali che, se ben sviluppate, possono contribuire all’esecuzione di una performance ottimale rappresenta di certo uno stimolo ad affiancare alla preparazione atletica classica anche una pratica di allenamento mentale.

DANILO DI LUCA BANNER BLOG
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
Banner dentro Notizia Assos
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG

La letteratura psicologica evidenzia ben 4 abilità che,  messe assieme, compongono l’atteggiamento mentale caratterizzante gli atleti di successo, ossia qualità che favoriscono lo sportivo nel raggiungimento di una buona prestazione; E attenzione! Non sto parlando di chissà quali “virtù divine” innate e immutabili, bensì di un atteggiamento mentale che chiunque, anche gli atleti che ne sono sprovvisti, possono allenare e sviluppare al pari di altre abilità fisiche. Troppo spesso ci si dimentica che dietro ad un campione c’è, prima di tutto, un uomo e come tale non è fatto solo di muscolatura sviluppata e doti atletiche ma anche di valori, esperienze di vita, una vita affettiva composta da familiari e amici.. Ogni atleta, oltre alla “gamba buona”, possiede una personalità sua, propria, ed è principalmente questa a guidarlo nelle sue scelte di vita e anche di allenamento; e così nello sport, come nella vita, il giusto atteggiamento mentale favorisce l’impegno e la buona riuscita nella prestazione. Vediamo assieme le 4 caratteristiche che compongono l’atteggiamento mentale “vincente”:

1-Molti atleti di successo possono essere definiti “realisticamente ottimisti” e per ottimismo non mi riferisco al far finta che non esistano le difficoltà, tutt’altro! L’atleta ottimista, semplicemente, è ben consapevole delle difficoltà ed imprevisti nei quali potrebbe incappare in gara e le accetta, fiducioso di poterle affrontare. L’ottimismo di facciata, all’opposto, consiste nell’ imbrogliare se stessi ripetendosi degli incoraggiamenti che l’atleta per primo sente come falsi, per cui costituisce un modo assolutamente controproducente di affrontare le difficoltà; il falso ottimista finisce soltanto per illudersi e così facendo, di fronte ai primi ostacoli di gara, sarà portato più facilmente ad abbattersi: <<ecco, essere ottimisti non serve a niente! Io ci ho provato a pensare che andasse tutto bene, però mi è andata male anche oggi>> . Convincersi che andrà tutto bene, senza però esserne davvero convinti, non aiuta affatto l’atleta in difficoltà; un vero campione non perde tempo “piangendo” una gara andata male o un errore commesso durante la competizione ma cerca, piuttosto, di capire dove ha sbagliato, cosa è andato storto e guarda già avanti, riflettendo su cosa può concretamente fare per andar meglio la volta successiva;

 

 

2-Un’altra importante abilità, caratterizzante gli atleti di successo, è la capacità di “tollerare le frustrazioni” e consiste nel perseverare verso i propri obiettivi agonistici, nonostante le sconfitte. Nel ciclismo e nella MTB frustrazioni ed incognite sono all’ordine del giorno: quante volte avete la sensazione di impegnarvi tanto eppure i risultati sembra che non arrivino? Quante volte arrivate alla fine di una gara e dite “Oggi mi aspettavo di ottenere di più?  E come vi sentite quando un brutto infortunio manda a monte un intero anno di preparazione? Come ben sappiamo i risultati di un atleta in gara non dipendono esclusivamente dalla sua dotazione fisica, o dall’impegno profuso in allenamento, sono anche molte altre le variabili che possono ostacolare la performance finale! Gli atleti che scelgono questo sport stringono un patto quotidiano con la fatica e la frustrazione ed è con queste due “amiche” che dovranno fare i conti ogni giorno;

 

3-Un’altra abilità mentale, ben sviluppata in molti atleti di successo, è “l’auto- efficacia” ossia  la stima nelle proprie capacità di riuscita; ciò non vuol dire sopravvalutarsi ma riconoscere sia i propri punti deboli sia i punti di forza per porsi obiettivi realistici in linea con le proprie potenzialità. Gli atleti professionisti guardano alle gare principalmente come ad una sfida continua nei confronti di sé stessi e dei propri limiti, non come ad eventi nei quali aver paura di un’ eventuale sconfitta. Un atteggiamento mentale di questo tipo favorisce nell’atleta la nascita di un sentimento di curiosità e la volontà di mettersi alla prova che, relegando in secondo piano l’ansia per  la possibile sconfitta, predispone mente e corpo a fare del proprio meglio nel momento presente;  

 

4-Da ultimo, ma non ultimo, in un atleta di successo non può mancare l’ Autodisciplina, la quale riassume un po’ tutte le abilità appena elencate e consiste nella capacità di porsi obiettivi reali e concreti adatti alle proprie capacità personali, impegnandosi a fondo nel raggiungerli con la consapevolezza dei sacrifici e difficoltà che si dovranno affrontare.

 

Tutti possono acquisire la “ mente del campione”, iniziando con lo sviluppare ciascuna di queste caratteristiche e per farlo il primo passo consiste nel riflettere sui propri abituali modi di pensare: lasciate a casa i pensieri controproducenti e demotivanti, prendete consapevolezza di ciò che potete e sapete fare ed inseguite i vostri obiettivi a suon di pedale, lasciandovi guidare dal gusto della sfida con voi stessi.

 

A cura di Claudia Maffi  copyright © Inbici Magazine

                                                       

 

             

2 ATLETICA
Immagine
   

Condividi
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
DANILO DI LUCA BANNER BLOG
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
Banner dentro Notizia Assos

Ti potrebbero Interessare

ANTONELLA VOLA IN GIAPPONE SU UNA SELLA SMP

Grazie a Selle SMP Antonella Gentile potrà coronare il suo sogno. Partita il 18 aprile …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *