SFONDO COSMOBIKESfondo Assos SFONDO ASSOS
Assos Top
TOP Shimano
Home > Tutti gli Articoli > MARCHE AND BIKE
marche-and-bike-jpg
MARCHE AND BIKE

MARCHE AND BIKE

Condividi

Nato da poco più di un anno, il tour operator marchigiano si è specializzato nel cicloturismo, attirando viaggiatori sia italiani che stranieri, ai quali fornisce un’amplissima gamma di servizi.

 

Marche and Bike” è un tour operator nato nel maggio 2014. Si tratta di una cooperativa che vede tra i soci fondatori tutte persone legate al territorio e con un’ampia esperienza nel mondo del ciclismo, che ne rappresenta quindi il “core business”.

A parlarci di questa realtà è Fulvia Pierozzi, presidente di Marche and Bike: “Siamo una realtà nuovissima ma abbiamo già potuto constatare quanto sia in crescita il cicloturismo in Italia… ma anche quanto sia poco organizzato nella nostra Regione rispetto al Nord Italia, dove questa tipologia di turismo è praticata da anni con un’organizzazione impeccabile“.

INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos
BANNER Dentro Notizie SMP
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2

 

Vi state indirizzando maggiormente sul mercato italiano o su quello estero? E quali sono i servizi ad oggi più gettonati?

Stiamo lavorando sia sul “fronte” italiano che su quello straniero. Ad oggi, il servizio più richiesto da parte dei turisti è sicuramente il noleggio bici e i percorsi, mentre l’assistenza “bike” è ciò che ci richiedono maggiormente le strutture ricettive.

Che tipo di trend state riscontrando in questa fase di lunga crisi economica?

Pensiamo che lo sviluppo di questa tipologia di turismo sia assolutamente in crescita e se consideriamo che le nostre zone sono molto belle e adatte al cicloturismo – ma anche poco conosciute – pensiamo di avere un buon margine di miglioramento.

Dal punto di vista istituzionale, come è la situazione nella Regione Marche per il vostro settore?

In teoria si sta portando avanti un discorso importante per il cicloturismo, che ad oggi è da loro considerato, in quanto vacanza attiva, il secondo “clusters” dopo il mare. 

In pratica, però, c’è ancora molto da fare, sia in termini di promozione “mirata” della vacanza in bici, sia per quanto riguarda i disciplinari per le strutture su come devono essere organizzate per essere considerate veri “Bike Hotel” e, quindi, per poter essere inserite sul mercato alla pari di molte altre che lo sono già da tempo. Manca una legge chiara su questo e solo le strutture più dinamiche si sono organizzate.

Necessità di trovare presto soluzioni che potrebbero essere determinanti per alcune aree ?

Il turismo rappresenta l’ultima speranza per alcune zone appenniniche delle Provincia di Pesaro-Urbino che soffrono da decenni, a causa di un calo delle attività agricole ed agro-pastorali, dell’abbandono dei campi e dei boschi, dello spopolamento e di un conseguente degrado ambientale. L’idea di rivitalizzarle attraverso un aumento dell’industrializzazione si è dimostrata impraticabile, a causa della difficoltà nei trasporti, nel trovare manodopera qualificata, nel poter  disporre di un tessuto industriale e di servizi di supporto.

 

VACANZE DI QUALITA’

Perché voi di “Marche and Bike” avete puntato sul cicloturismo?

Prima di tutto perché il territorio si presta molto bene a questo tipo di turismo. E’ già da diversi anni che gli hotel della costa, anche della Romagna, organizzano giri cicloturistici dalle nostre parti. Esistono diversi negozi specializzati nel ciclismo ma non c’è nessuna realtà che organizzi un turismo per i ciclisti, offrendo loro non solo bici, guide e percorsi organizzati ma anche tutta una serie di servizi turistici, quali escursioni, visite culturali e naturalistiche. 

Essendo le nostre competenze particolarmente avanzate nel settore ciclistico ed essendo il cicloturismo uno dei settori turistici più in espansione degli ultimi anni, abbiamo deciso di concentrare le nostre forze nella realizzazione di un’attività ciclo-turistica per incrementare le presenze sul nostro territorio, ad oggi assai scarse.

Vi siete specializzati su aree specifiche della regione?

Il territorio interessato dal nostro progetto riguarda in primis l’area dell’ex Comunità Montana del Catria e del Nerone – oggi Unione dei Comuni del Catria e del Nerone (Provincia di Pesaro-Urbino) – nello specifico il territorio dei Comuni di Acqualagna, Apecchio, Cagli, Cantiano, Frontone, Piobbico e Serra Sant’Abbondio.

Naturalmente, per potere avere maggiori opportunità turistiche, crediamo che il territorio di intervento debba estendersi ulteriormente e comprendere anche altri Comuni. E’ un territorio relativamente grande e scarsamente popolato, ha mantenuto una natura quasi incontaminata che può fare egregiamente da sfondo alla nostra attività ciclo-turistica, collegabile anche ad altre attività turistiche di tipo sportivo, naturalistico e culturale.

Il cicloturismo è praticabile praticamente tutto l’anno e questo ci permette finalmente di poter cercare di destagionalizzare il turismo locale, che oggi conta solo sulle presenze estive.

Che servizi offrite?

Una vacanza completa e di qualità. Il turista deve tornare a casa e raccontare che esperienza meravigliosa ha vissuto ed essere pronto a tornare l’anno successivo per farne una nuova.

Le attività ed i servizi che forniamo sono molteplici:

– Gestiamo un’attività di cicloturismo.

– Siamo un Tour operator e predisponiamo pacchetti turistici ad hoc per il ciclista e per chi decide di accompagnarli pur non praticando l’attività.

– Partecipiamo a mostre, fiere e manifestazioni ciclistiche per promuovere noi stessi e tutte le altre attività che collaborano con noi (produttori di prodotti tipici, strutture ricettive ed altre attività turistiche e non).

– Forniamo servizi di “Bike Hotel” alle strutture del territorio. In particolare: noleggio biciclette da corsa, Mtb, da passeggio (con la possibilità di acquisto delle biciclette), servizio deposito biciclette, bike-washing, assistenza meccanica, tipologia di percorsi, accuratamente studiati e testati per soddisfare tutti i ciclisti, dal ciclista amatoriale al ciclista professionista, percorsi ordinati per difficoltà, distanza e dislivello, possibilità di organizzare ritiri per squadre, guide cicloturistiche, minibus per assistenza.

 

INFO:

www.marcheandbike.it

 

 

 

 

a cura di Fabrizio Lodi

vacanze-di-qualita
     

SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
BANNER Dentro Notizie SMP

Ti potrebbero Interessare

AL VIA LA 6 GIORNI DI GAND: VIVIANI C’È!

CondividiIn pista Viviani e Keisse, tanta la concorrenza Dopo le due medaglie conquistate ai Campionati …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *