SFONDO ASSOS
giovedì , 21 Novembre 2019
INBICI STORE BANNER BIANCO TOP
INBICI TOP CHALLENGE BANNER TOP
Home > Tutti gli Articoli > MOUNTAIN BIKE PLANET
mountain-bike-planet-jpg
MOUNTAIN BIKE PLANET

MOUNTAIN BIKE PLANET



Definire Mountain bike planet l’offerta estiva di Pila rispetto alla mountain bike non è affatto esagerato. Fra i primi comprensori dell’arco alpino a dotarsi di strutture per la pratica della MTB dagli anni Novanta, in estate a Pila è possibile sperimentare tutto ma proprio tutto ciò che si desidera fare in sella alle due ruote grasse.

 

 

INBICI TOP CHALLENGE 2020 BLOG + NOTIZIE
BANNER PISSEI BLOG + DENTRO NOTIZIE SETTEMBRE
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
Banner dentro Notizia Assos
Andalucía Bike Race BANNER BLOG
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
Banner archivio Blog - Shimano
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG

 

Gli impianti di risalita, aperti nella bella stagione, sono stati accessoriati con speciali ganci che consentono ai bikers di caricare le bici (il trasporto è gratuito) giungendo in quota senza fare fatica. Le bici si possono caricare direttamente ad Aosta, sulla telecabina che unisce la città alla conca, e salire fino ai 2700 m del Couis 1.

Dai percorsi cross country adatti a tutta la famiglia, alle discese di freeride e down hill per sportivi provetti, alle emozioni per esperti e meno esperti, sul pianeta delle due ruote l’obiettivo è sempre mettere in gioco le proprie forze e abilità, per intraprendere una sfida col territorio e con se stessi; in più i servizi di noleggio e assistenza sull’attrezzatura, le offerte turistiche per gli amanti della mountain bike, realizzate dal consorzio turistico”L’Espace de Pila” contribuiscono a rendere perfetta l’esperienza della vacanza dedicata all’MTB.

Gli straordinari panorami sui 4000 valdostani che hanno reso celebre Pila saranno dei piacevoli compagni di gita.

 

Down Hill

Pila è da anni una delle più importanti località di riferimento per il mondo del down hill italiano e internazionale. Innumerevoli le gare disputate sul percorso disegnato dall’ex campione del mondo (1997) Corrado Herin lungo la pista da sci “Du Bois”, sede di gare emozionanti e importanti. Ogni estate i percorsi del bike stadium aspettano tutti gli amanti delle  emozioni della discesa in sella alle due ruote

 

 

 

Descrizione

Il percorso si snoda lungo la pista da sci “Du Bois” per una lunghezza di circa 2600 metri. La partenza è situata a fianco della stazione di arrivo della seggiovia “Chamolé” ad una quota di 2311 metri s.l.m, l’arrivo si trova ad una quota di 1785 m, per un dislivello totale di 526 metri.

Il primo tratto percorre un terreno erboso e presenta curve alterne in aderenza, segue una sezione tecnica di 50 metri circa, caratterizzata da un fondo pietroso “ROCK SECTION”. Vista la difficoltà, questa parte si può evitare percorrendo una variante.

Nel primo attraversamento della pista da sci si incontrano due salti, rispettivamente “SALTO DEI PILONI” e “PRIMA COMPRESSIONE (STEP UP)” che, se affrontati ad alta velocità, diventano molto spettacolari.

Entrando nel bosco la velocità si riduce a causa della tortuosità e del fondo caratterizzato da numerose radici.

All’uscita di questa sezione, la pista incrocia il percorso FREERIDE, superabile tramite un sovrapassaggio, che permette di effettuare un salto in discesa. Segue poi un tratto che si sviluppa a bordo della pista da sci, dove si trovano diversi salti artificiali fra i quali quello denominato ”DOPPIO SALTO IN CURVA” e un doppio salto in uscita dal bosco “JUMP OUT”. A questo punto si attraversa per la seconda volta la pista da sci immettendosi, tramite alcune sponde, in un nuovo tratto di bosco detto il “LABIRINTO”  dove il percorso diventa molto stretto e tramite un salto si sbuca nuovamente sulla pista da sci per affrontare una curva a sinistra in piano.

Seguono tre piccole sponde da affrontare in velocità per poi fare un piccolo salto. Attraversando la pista da sci per l’ultima volta, si trova la seconda compressione “STEP UP”, che porta all’interno del bosco dove c’è un tratto impegnativo (con possibilità di varianti) caratterizzato da fondo sassoso e ripido.

Dopo un piccolo pianetto si arriva ad un’altra sequenza di sponde artificiali e dossi naturali su fondo erboso denominato le “GOBBE”.

Affrontando poi un piano si incontra nuovamente la pista di FREERIDE superabile attraverso un sottopassaggio. Segue una serie di curve ampie, da affrontare in aderenza, all’interno di un tratto boschivo rado. Ci si immette poi nella parte finale del percorso caratterizzata da elevata spettacolarità. Il tracciato presenta, infatti, quattro paraboliche artificiali molto alte, all’uscita delle quali si trova un dosso che immette in una piccola discesa, dove bisogna ricercare la massima velocità per affrontare un doppio salto di notevoli proporzioni.

l percorso termina tramite altre sponde e dossi realizzati artificialmente e prosegue per ulteriori 300 metri in un tratto di trasferimento verso l’impianto di risalita.

Il tracciato di Pila è stato disegnato da Corrado Herin, vincitore nel 1997 della Coppa del Mondo di Downhill.

 

 

                                                Bike Stadium

 

A Pila non c’è bisogno della neve per assaporare l’ebbrezza della velocità: in estate sono aperte piste permanenti di discesa in mountain bike. Con questa importantissima realizzazione Pila segue l’esempio di Francia e Svizzera, dove le piste di down hill sono presenti in tutte le maggiori località di sport invernali.

Sono 4 le piste principali più 3 varianti permanenti di discesa con diversi gradi di difficoltà, suddivisi nelle 2 discipline: down hill e free-ride. Le piste dedicate al free-ride sono accessibili a chiunque abbia un po’ di esperienza nella discesa e nella conduzione della MTB. Sono tracciate su terreno naturale e i gradi di difficoltà sono segnalati, con la possibilità di aggirare i punti più impegnativi. Le piste di down hill, richiedono invece una buona preparazione atletica e tecnica (descrizione tecnica anche su www.pila.it ).

Free-ride

 

Le piste di Free-Ride sono accessibili a tutti gli appassionati della mountain bike, che qui possono cimentarsi in entusiasmanti discese con difficoltà di livello medio. E’ sufficiente un po’ di tecnica e un mezzo affidabile.

I percorsi si sviluppano su terreno prevalentemente naturale e presentano un’alternanza di impegno tale da regalare soddisfazioni anche ai meno preparati, basta seguire le indicazioni dei gradi di difficoltà. Per i più esperti sono disponibili due brevi tratti di Free-Ride Extreme molto tecnici, ideali per misurare e superare i propri limiti.

Oltre alle piste del Bike stadium al free-ride è dedicata la discesa Pila-Aosta, percorso di media difficoltà adatto a tutti, unico nel suo genere per caratteristiche e paesaggio. Nato dai vecchi sentieri è stato attrezzato per la bicicletta. Parte da Pila per arrivare ad Aosta vicino alla telecabina, ha una lunghezza di 8 km, con un dislivello di 1170 m, ma sfruttando i tracciati a monte (partendo da Chamolé) diventa di 11  km, con dislivello complessivo di 1730 m.

Dal 2010 si allunga ulteriormente ed è possibile partire dalla stazione d’arrivo del Couis 1. Un tuffo dalla cresta a 2700 m fino ad Aosta, i più preparati riescono a fare anche più discese in un giorno.

 

 

Descrizione Couis- Chamolé-Pila-Aosta:

 Partenza: Dall’arrivo della seggiovia del Couis 1 parte il nuovo tracciato della Desarpa che permette di scendere a valle sino ad Aosta (15 km. circa con un dislivello di 2.100 mt.). Dopo il secondo tornante si gira a sinistra verso la stazione di arrivo del Couis 2. Si prosegue lungo lo sterrato sino alla stazione di partenza della seggiovia Grimod, passando davanti al Bar Ristorante Le Baoutson. La pista si immette in un boschetto e proseguendo in direzione Liouteisa, raggiungendo la zona del Plan Bois, dove finisce lo sterrato. Dopo il piazzale della stazione a valle della seggiovia Leissé e, passando davanti alla partenza della telecabina Aosta-Pila, si prosegue sulla pista di Free Ride che porta ad Aosta, superando la stazione a valle della seggiovia Chamolé.

  Acrobatic zone: dopo aver superato un altro tratto prativo ci si immette nell’ACROBATIC ZONE, segmento che si sviluppa all’interno di una pineta dove sono stati costruiti diverse tipologie di passaggi dai drop in legno ai salti di vario genere e dimensione, dalle compressioni alle curve rialzate. E’ il posto ideale non solo per chi vuole mettere alla prova le proprie doti tecniche ed acrobatiche, ma anche per un servizio fotografico che immortali le performance dei bikers.

Plan Praz: sezione del tracciato attraversata da una piccola strada poderale. Presenta due agevoli alternative: andando a sinistra, dopo un breve tratto pianeggiante di circa 300 m, si raggiungono delle case dalle quali si intravede la stazione intermedia Plan Praz (1540 m.) della telecabina Aosta-Pila, possibilità quindi di risalire nuovamente fino a Pila in una manciata di minuti.

Il Bosco: Variante se si decide di andare a destra. Dopo aver percorso un sentiero pianeggiante si continua la discesa verso Aosta. All’incirca all’altezza dell’alpeggio Charvensac si prosegue sul tracciato mantenendosi sul margine sinistro di una area prativa, in seguito ci si immette su un sentiero ripido e tortuoso, nel bosco, fino ad incrociare la strada regionale Aosta-Pila. A questo punto si presentano nuovamente due alternative:

1)           Les Fleurs: Si risale per circa 400 m la strada asfaltata fino a raggiungere la stazione intermedia di Les Fleurs ( 1373 m ) della telecabina Aosta-Pila. Possibilità di salire ancora una volta a Pila sfruttando l’impianto.

2)           Scendere direttamente ad Aosta attraversando la strada

 Leysettaz: si prosegue sul percorso che si snoda nel sottobosco per un tratto lungo circa 1,5 km caratterizzato da cambi di pendenza, variazioni di tracciato (sentiero largo e stretto) e terreno (fondo sdrucciolevole, ecc.). Al termine si sbuca su una strada asfaltata che porta alla frazione Coassod. Qui si svolta a sinistra per 50-60 m per poi immettersi sulla destra in un tratto in discesa dove eventualmente si può prendere velocità per affrontare uno step-up naturale adatto a fare evoluzioni. Si prosegue poi all’interno del rado bosco che presenta varie possibilità di traiettoria fino ad arrivare in località Leysettaz. Dopo aver oltrepassato la frazione si scende ancora per circa 1 km su una strada sterrata a tornanti, molto divertenti da percorrere e battuti naturalmente dal passaggio ripetuto delle MTB.

Giunti al tornante della strada asfaltata, lo si costeggia sulla destra per poi immettersi nuovamente in un tratto all’interno del bosco, oppure girando a sinistra si percorre la Variante delle miniere. Una volta raggiunta la località Chanté, sulla destra, ci si immette nel bosco e in breve si raggiungono le vecchie strutture delle miniere, oltrepassate le quali ci si ricongiunge al percorso principale.

 Se invece si preferisce fare la Variante tecnica, si prosegue e dopo 200 m circa, prima di incrociare la telecabina Aosta-Pila, alla biforcazione si prende a sinistra si trova la Variante tecnica ripida e tortuosa, di 300 m circa, che si riunisce al percorso principale. Prendendo a destra, invece, all’uscita del bosco, si costeggia un torrente su una strada sterrata pianeggiante per portarsi poi a sinistra ed attraversare il corso d’acqua. Proseguendo ci si immette in una valletta con un bosco di latifoglie, e si scende un sentiero piuttosto scorrevole di fianco ad un ruscello.

 Arrivo: la parte terminale della discesa Pila-Aosta attraversa la frazione Clerod fino ad incrociare la strada regionale Gressan – Pont-Suaz. Si prosegue a destra su questa ultima per circa 800 m e dopo aver attraversato il ponte sulla Dora Baltea, alla prima rotonda, si svolta a sinistra seguendo le indicazioni stradali che portano alla stazione di partenza della cabinovia Aosta-Pila posta a quota 580 m.

 

Scheda tecnica:

Lunghezza: 15 km ca dal Couis 1 ad Aosta

Quote: partenza 2750 m, arrivo 580 m

Dislivello: 2170 m

cross country

 

Una volta arrivati a Pila è possibile scegliere, accanto alle piste del bike stadium e alla adrenalina del down hill, percorsi che si snodano lungo la rete di strade poderali:

12 itinerari per un totale di 185 km di discesa, che spaziano da 2300 a 600 m. di quota, immersi in uno straordinario panorama con scorci sui 4000 valdostani.

La varietà dei percorsi soddisfa sia il piacere di passeggiare in bicicletta in tranquillità, sia le aspettative di chi cerca tracciati  tecnici ed impegnativi. I colori guidano nella scelta del livello di difficoltà BLU=FACILE – ROSSO=MEDIA DIFFICOLTA’ – NERO=DIFFICILE.

I percorsi segnalati prevedono l’utilizzo degli impianti di risalita.

Dal sito di Pila (www.pila.it) sono scaricabili una cartina e le descrizioni degli itinerari proposti.

 

 

Tariffe – mountain-bike

 

Il trasporto della bici sia sulla Telecabina Aosta-Pila sia sulle Seggiovie Chamolé e Couis 1 è GRATUITO.

 

Orari di apertura sul sito www.pila.it

 

Tessere punti

50 punti 50,00 €

100 punti 90,00 €

Aosta-Pila 3 punti; Couis 1 5 punti: Chamolé 6 punti.

 

 

 

 

 

Bikepass

½ giornata 14,00 € – 1 giorno 18,00 € – 6 giorni n.c. valevoli a Pila, La Thuile, Cervinia e Monterosa 90,00 € – Stagionale Pila € 160,00 €- Agevolazioni per -14 e -8 anni

 

Plurigiornalieri  VDA valevoli a Pila, La Thuile, Cervinia e Monterosa

6 giorni non consecutivi € 90,00

10 giorni non consecutivi € 145,00

14 giorni non consecutivi € 200,00

Tutti i bliglietti saranno rilasciati esclusivamente su chipcard, dietro versamento di una cauzione di € 5,00. Tale somma verrà rimborsata alla restituzione della chipcard presso le nostre casse, entro e non oltre il 7/09/14.

 

Noleggio MTB

 

Alla partenza della seggiovia di Chamolé si trova un attrezzatissimo centro per il noleggio delle biciclette e dell’equipaggiamento necessario. E’ consigliabile prenotare le biciclette con qualche giorno di anticipo. Le tariffe non sono comprensive di assicurazione, qualsiasi danno subito dalla bicicletta dovrà essere risarcito. Prenotazioni: cell. 347.4110227.

Noleggio bici Cross country e casco aperto, gamma BASIC, gamma TOP ABSOLUT; 1 ora € 10,00 ; 2 ore € 15,00; 1/2 giornata € 20,00; 1 giornata € 25,00

Noleggio bici Enduro e casco aperto gamma TOP; 1 ora € 15,00; 1/2 giornata € 30,00; 1 giornata € 40,00

Noleggio bici Free Ride, casco e protezioni gamma BASIC, gamma TOP ABSOLUT; 1 ora € 20,00/€ 25,00 ; 1/2 giornata € 40,00/€ 50,00; 1 giornata € 60,00 € 70,00

Noleggio bici Downhill, casco e protezioni gamma BASIC, gamma ABSOLUT; 1 ora € 25,00/€ 35,00 ; 1/2 giornata € 50,00/€ 70,00; 1 giornata € 80,00/€ 100,00 

 

 

 

 

 

 

Soggiorni a tutto bikers

MTB 2 x 1

La proposta include:

due giorni di mountain bike al costo di uno.

La proposta non include:

il costo dell’ospitalità che potrà variare in base alla sistemazione.

Offerta valida dal 21/06/14 al 29/06/14 e dal 30/08/14 al 07/09/14

 

Battesimo Bike

Pacchetti all inclusive per minimo 2 persone, comprensivi di:

 1/2 giornaliero + 2 ore maestro di mtb + noleggio mtb free ride 1/2 giornata noleggio casco e protezioni 68 € a persona.

 

Seconda opzione: abbonamento giornaliero per impianti di risalita + 2 ore di maestro di mtb + noleggio MTB free ride per 1 giornata comprensivo di casco e protezioni 89,50 € a persona.

Valido dal 21.06.2014 al 29.06.2014 e dal 30.08.2014 al 07.09.2014

Ogni giovedì con prenotazione obbligatoria entro il martedì.

La proposta non include:

il costo dell’ospitalità che potrà variare in base alla sistemazione.

 

Appuntamenti mtb

Weekend 14-15 giugno: apertura telecabina Aosta Pila e pista di freeride Pila Aosta

dal 21 giugno 2014:  apertura impianti e telecabina Aosta-Pila

15-17 agosto 2014: iXS European Downhill Cup

 

Indirizzi utili da segnalare al pubblico:

Società Impianti a fune di Pila: tel. 0165 521148, fax 0165 521437, e-mail info@pila.it, www.pila.it

 

Consorzio turistico L’Espace de Pila: tel. 0165 521055, e-mail info@pilaturismo.it, www.pilaturismo.it

 

1
2
   

Banner archivio Blog - Shimano
INBICI TOP CHALLENGE 2020 BLOG + NOTIZIE
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
BANNER PISSEI BLOG + DENTRO NOTIZIE SETTEMBRE
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
Banner dentro Notizia Assos
Andalucía Bike Race BANNER BLOG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *