SFONDO ASSOS
MAGNETIC DAYS 1 TOP BANNER
tirreno-adriatico-2015-5-jpg
TIRRENO ADRIATICO 2015 5

TIRRENO-ADRIATICO 2015



Trionfa Greg van Avermaet nella terza tappa della Tirreno – Adriatico 2015.

 

 

INBICI STORE BANNER NEWS BIANCO
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS
Shimano Banner archivio Blog
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS

Il corridore della BMC batte allo sprint sul traguardo di Arezzo Peter Sagan (Tinkoff – Saxo) e Zdenek Stybar (Etixx – QuickStep), che devono accontentarsi di un piazzamento sul podio. Quarto posto per il migliore degli italiani, Filippo Pozzato (Lampre – Merida) davanti a Fabian Cancellara (Trek) e Simon Geschke (Giant – Alpecin).

Grazie al successo odierno van Avermaet balza anche in cima alla classifica generale con 2 secondi su Sagan e 8 su Adriano Malori (Movistar), che dopo due giorni perde la maglia blu.

 

Subito dopo la partenza da Cascina parte la fuga di giornata con Nicola Boem (Bardiani – CSF), Danilo Wyss (BMC), Carlos Quintero (Colombia), Chad Haga (Giant – Alpecin) e Rick Flens (Lotto NL – Jumbo). I cinque fuggitivi riescono subito a guadagnare un buon margine tanto che al GPM di San Martino, posto dopo 54 chilometri, il loro vantaggio è superiore ai 14 minuti. A quel punto in testa al gruppo si portano gli uomini della Tinkoff – Saxo con Christopher Juul Jensen per ridurre gradualmente il gap dei battistrada.

 

Si arriva così all’ingresso del circuito finale di Arezzo con i fuggitivi che hanno circa 3 minuti di vantaggio mentre nel grippo insieme a Jensen si porta anche Matteo Tosatto a fare l’andatura. A 31 chhilometri dal traguardo poi arriva la foratura di Vincenzo Nibali (Astana) che, nonostante il ritmo elevato in testa al gruppo, riesce a rientrare in gruppo nel giro di pochi chilometri aiutato da tre compagni di squadra. Proprio nel momento in cui rientra il siciliano in gruppo fra i fuggitivi provano ad allungare Haga e Boem che rimangono al comando fino a 18 chilometri dal traguardo quando si devono arrendere anche loro al ritmo imposto dalla Tinkoff – Saxo.

 

Negli ultimi due giri il ritmo elevato imposto in testa al gruppo, dove oltre agli uomini della Tinkoff – Saxo si portano anche gli uomini della Sky, Etixx – QuickStep e soprattutto della BMC, non permettono allunghi. La corsa di conseguenza si decide nella salita finale, e in particolare negli ultimi 200 metri con van Avermaet che esce in testa dall’ultima curva. Il belga quindi lancia quindi lo sprint riuscendo a resistere alla grande rimonta di Sagan, uscito un po’ attardato dall’ultima curva dopo qualche ostruzione con un corridore della Katusha. Terzo posto per Stybar che riesce ad anticipare Pozzato e Cancellara.

 

Per van Avermaet oltre alla tappa arriva anche il primato in classifica generale davanti proprio a Sagan e all’ex leader Malori.

 

ORDINE D’ARRIVO

 

1. Greg VAN AVERMAET (BMC) 4h58’17”

2. Peter SAGAN (Tinkoff – Saxo) +0”

3. Zdenek STYBAR (Etixx – QuickStep) +0”

4. Filippo POZZATO (Lampre – Merida) +0”

5. Fabian CANCELLARA (Trek) +0”

6. Simon GESCHKE (Giant – Alpecin) +0”

7. Paul MARTENS (Lotto NL – Jumbo) +0”

8. Andriy GRIVKO (Astana) +0”

9. Rigoberto URAN (Etixx – QuickStep) +0”

10. Wouter POELS (SKY) +0”

 

 

CLASSIFICA GENERALE

 

1. Greg VAN AVERMAET (BMC) 8h34’31”

2. Peter SAGAN (Tinkoff – Saxo) +2”

3. Adriano MALORI (Movistar) +8”

4. Fabian CANCELLARA (Trek) +9”

5. Matthias BRANDLE (IAM Cycling) +10”

6. Ramunas NAVARDAUSKAS (Cannondale – Garmin) +13”

7. Stephen CUMMINGS (MTN – Qhubeka) +14”

8. Jonathan CASTROVIEJO (Movistar) +16”

9. Edvald BOASSON HAGEN (MTN – Qhubeka) +16”

10. Andriy GRIVKO (Astana) +17”

 

Fonte spaziociclismo.it

13toustge1vanavermaet
     

KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
Shimano Banner archivio Blog
INBICI STORE BANNER NEWS BIANCO
INBICI STORE BANNER NEWS

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *