MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
HOTEL ON BIKE TOP BANNER

GIOVANNI ELLENA: “ALLA EOLO – KOMETA PER NUOVE SFIDE”


Negli ultimi giorni si è parlato molto del cambio di team che ha riguardato il Direttore Sportivo piemontese che, dopo ben sedici anni insieme, lascia il progetto professionale di Gianni Savio per approdare nel Team di Ivan Basso ed Alberto Contador.

Giovanni Ellena è stato per tanti anni DS nella Androni Giocattoli, ridenominata Drone Hopper lo scorso anno. Progetto che però è naufragato, quello con la start-up spagnola e che ha costretto Savio a ridisegnare tutto ripartendo dalla categoria UCI Continental con la GW – Shimano, squadra con licenza colombiana. Per Ellena ora si riparte, con grande motivazione insieme alla sua nuova formazione di appartenenza.

Giovanni, quando è nata l’idea di passare a Eolo – Kometa?

SCOTT BANNER NEWS
MAGNETICDAYS SUMMER PROMO 2023 BANNER NEWS
KTM REVELETOR ALTO BANNER NEWS 3
GIST BANNER NEWS BLOG
GELMI BANNER BLOG
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
BELTRAMI SIGMA BLOG NEWS
BANNER THREEFACE
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6

Due anni fa circa ebbi modo di complimentarmi con Ivan Basso per il progetto che era riuscito a creare, passando da Team Under 23 a Professional. Erano arrivati nel professionsimo corridori italiani promettenti, come Alessandro Fancellu, che già allora avrei voluto dirigere. Ma poi è arrivato nei mesi scorsi di prendere una decisione scegliendo sfide nuove, e con loro è nata questa opportunità che si è concretizzata nei giorni scorsi.

Dalla tua lunga militanza da DS con Gianni Savio che corsa vuoi portare con te?

Ringrazio Gianni e Marco Bellini per avermi scelto nel 2006 dandomi il modo di entrare nel professionismo dopo tanti anni di gavetta nelle categorie giovanili. In questi anni molto è cambiato: il tipo di allenamento, la preparazione, i materiali sono completamente diversi rispetto ad allora. Ma una cosa è restata quasi immutata, ovvero il lavoro motivazionale. In questi anni credo di essere cresciuto molto soprattutto da questo punto di vista: gli atleti possono avere dei momenti in cui non si sentono bene psicologicamente e in qualche modo hanno comunque bisogno di un aiuto se qualcosa non va. Mi è capitato in passato di invitare a cena a casa mia anche alcuni corridori della squadra, tra cui qualche colombiano. Ragazzi poco più che ventenni e professionisti già molto maturi, che hanno lasciato il loro Paese in Sud America per venire a fare esperienza in Europa e ai quali a volte veniva nostalgia di casa.

Di Egan Bernal cosa ci vuoi dire?

E’ un ragazzo molto bravo, che ho diretto quando aveva diciannove anni, abitava vicino a casa mia ed aveva un grande talento che è poi riuscito a dimostrare alla grande negli ultimi anni. Pochi giorni fa ci siamo sentiti dopo che si era ritirato dalla Vuelta a San Juan in Argentina, gli avevo scritto un messaggio e lui mi ha risposto prontamente.

Parliamo ora dei tuoi programmi futuri in Eolo – Kometa. Quando parte la tua stagione?

Inizierà in Spagna al Gran Camino, una gara a tappe in Galizia a fine febbraio. Non ho avuto modo di stare in ritiro con i ragazzi a Mallorca, dove poi hanno corso la Challenge. Alcuni di loro avrebbero dovuto correre in Turchia in questi giorni, ma a causa del catastrofico terremoto delle scorse ore gli organizzatori hanno cancellato tutto. Il mio ruolo iniziale sarà da “Jolly”, mettendomi a disposizione per qualsiasi necessità, e da qui proseguire con maggiore intensità. Conosco già alcuni dei ragazzi che erano con me in Androni Giocattoli, da Gavazzi a Mattia Bais, infine Lorenzo Fortunato, con il quale ci ho parlato in passato. Sono pronto per questa nuova avventura, sarà una bella sfida in cui è arrivato il momento di mettermi in gioco.

A cura di Andrea Giorgini Copyright© InBici Magazine ©Riproduzione Riservata

KTM REVELETOR ALTO BANNER NEWS 3
BANNER THREEFACE
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
GIST BANNER NEWS BLOG
MAGNETICDAYS SUMMER PROMO 2023 BANNER NEWS
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
SCOTT BANNER NEWS
BELTRAMI SIGMA BLOG NEWS
GELMI BANNER BLOG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *